Discussione:
“Vaxxed”: il documentario antivaccinista va in Senato. A vendere t-shirt, cappellini e borsette
(troppo vecchio per rispondere)
=Catrame=
2017-01-05 21:06:26 UTC
Permalink
Raw Message
Pubblicazione iniziale: 2016/09/28. Ultimo aggiornamento: 2016/10/03
10:30.

Il senatore Bartolomeo Pepe (@bartolomeopepe) ha annunciato che
presenterà il 4 ottobre prossimo al Senato italiano il documentario
antivaccinista Vaxxed, quello respinto da Robert De Niro al suo
festival del cinema. Ma mentre scrivo queste righe mi giunge la
segnalazione che la proiezione in Senato è stata annullata in seguito
alle proteste e obiezioni giunte dal mondo medico e scientifico in
generale.

Che cos’è Vaxxed? È un documentario diretto da Andrew Wakefield, l'ex
medico britannico radiato dall’albo per aver fabbricato le prove
dell’inesistente legame fra vaccino trivalente (morbillo - parotite -
rosolia) e autismo, presentate in una sua comunicazione alla rivista
medica Lancet nel 1998, successivamente ritirata dagli editori.

Per ammissione dello stesso Wakefield, le sue prove si basavano su un
campione di soltanto dodici bambini. Come se non bastasse, si scoprì
poi che i bambini erano stati preselezionati ad arte e le diagnosi di
autismo effettuate prima della vaccinazione erano state postdatate a
dopo la vaccinazione. Ma di tutto questo, in Vaxxed, non viene detto
nulla. Vaxxed non dice che Wakefield è stato radiato dall’albo
britannico per questa vicenda.

La tesi del documentario è dunque, per dirla come va detta, una bufala
diretta da un bugiardo. Nonostante anni di ricerche, anche da parte
degli antivaccinisti, non è mai stato trovato un nesso reale e
oggettivo fra vaccinazioni e autismo. Se ne parla solo per colpa di
Wakefield: prima di lui e dopo di lui non c’è stato nessun indizio,
sospetto o dato statistico.

In compenso, la paura generata dalla bufala ha causato un calo delle
vaccinazioni che ha portato a numerose morti per malattie perfettamente
prevenibili, come appunto il morbillo.

Insomma, questa non è la solita bufala per la quale in concreto non
cambia granché se uno ci crede o meno: questa è una panzana che uccide.
Ripeto: dopo quasi vent'anni di ricerche, ci sono zero prove reali che
i vaccini causino autismo.

Se volete un’analisi dettagliata delle manipolazioni e bugie di Vaxxed
e sapete l’inglese, potete leggere questi articoli: The Guardian,
Houston Press, The Guardian, SkepticalRaptor, Science Based Medicine,
Washington Post.

Il Senato ha chiarito che la proiezione di Vaxxed non ha il suo
patrocinio:

“tale iniziativa non ha il patrocinio del Senato e la Sala convegni
di piazza Capranica è a disposizione dei Senatori i quali si assumono
la responsabilità personale esclusiva e diretta delle iniziative che
intendono svolgervi.

Gli uffici non possono esercitare controlli di merito o di
opportunità sui contenuti dei dibattiti o sulle opinioni degli oratori,
salvo motivi di ordine pubblico o di violazione della legge penale.

Peraltro, anche su direttiva della Presidenza del Senato, gli
uffici raccomandano che i convegni si svolgano con le garanzie del
libero dibattito dove non debba prevalere una sola tesi ma tutte le
opinioni possano essere ospitate. È una raccomandazione rimessa alla
sensibilità degli organizzatori.

Diversa è la questione dei patrocini delle iniziative, che invece
sono sottoposti a un'istruttoria rigorosa di merito, che implica anche
criteri di opportunità, in quanto coinvolge l'Istituzione. Si
sottolinea pertanto che l'iniziativa del senatore Pepe, compresa la
proiezione di parti del film documentario VAXXED, non ha in alcun modo
il patrocino del Senato.”



Il senatore Pepe dice di essere "a favore di una riflessione scevra
dagli interessi economici":

Meglio non parlarne? La politica rifiuta la discussione cui conduce
#vaxxed a favore di una riflessione scevra dagli interessi economici.
— bartolomeo pepe (@BartolomeoPepe) 28 settembre 2016



Ma a quanto pare non considera che Andrew Wakefield ha incassato circa
650.000 euro per costruire il suo castello di accuse contro il vaccino
trivalente (The Times, dietro paywall, citato in ScienceBlogs). Non è
un’accusa: è un dato pubblico, reso noto nel 2007. Questo sarebbe un
uomo “scevro dagli interessi economici”?

E che dire del sito dedicato al documentario, Vaxxedthemovie.com, che
vende DVD, borse, cappellini, T-shirt e paccottiglia varia? Anche loro
“scevri da interessi economici”? Allora come mai non mettono a
disposizione di tutti gratuitamente il loro documentario?







Qualcuno ha fiutato l’affare anche in Italia: la casa di distribuzione
“Wanted Cinema” ha deciso di costruire “un "tour" che dal 17 ottobre
toccherà dieci città italiane” per presentare Vaxxed (Repubblica). Chi
se ne frega delle conseguenze: i soldi non puzzano.

Che ironia: questi signori che si atteggiano a santi, casti e puri,
difensori senza macchia della libertà e della verità, sono in realtà
imbroglioni e mercanti del nulla, affamati di soldi. I complottisti lo
dicono sempre: “segui i soldi e saprai chi è responsabile”. Bene, cari
antivaccinisti: fate quello che avete sempre predicato e accettatene le
conseguenze.


Da parte mia, non intendo stare con le mani in mano ad assistere a
questa squallida speculazione sulle paure dei genitori. Chiaramente i
creatori di Vaxxed e i loro promotori vogliono fare soldi vendendo
cappellini e magliette e proiettando il documentario. Be’, se proprio
ci tenete a sapere cosa dice Vaxxed, tenete presente che è disponibile
gratis su The Pirate Bay (link alternativo). Io ne ho già una copia e
la posso condividere per studio e critica, come previsto dalla legge
svizzera sul diritto d’autore (19.1 a, b, c): se qualcuno vuole farne
un debunking rigoroso, mi contatti. Tocchiamo questi ciarlatani
nell’unico punto realmente sensibile: il portafogli.


2016/10/03 10:30. Il 29 settembre il Codacons ha annunciato di aver
presentato “un esposto ai Questori del Senato per violazione dell’art.
21 della Costituzione, secondo cui “Tutti hanno diritto di manifestare
liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro
mezzo di diffusione”. Non solo. Il Codacons si propone per consentire
la proiezione di “Vaxxed: From Cover-Up to Catastrophe”, e a tal fine
sta cercando una sala vicino al Senato dove trasmettere il film.”
Purtroppo il Codacons non solo si trova a difendere un atto di
terrorismo medico e una speculazione economica, ma sbaglia le basi:
infatti la proiezione al Senato non è stata bloccata dal presidente
Grasso, ma è stata ritirata dagli organizzatori.

http://tinyurl.com/hnat3ps
--
Tra il rosso ed il nero,
vince sempre lo zero.
LoStaff .
2017-01-06 01:06:21 UTC
Permalink
Raw Message
non e'stata proiettata , fine della discussione.
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
Loading...