Discussione:
BIMBA MORTA = MALARIA DI REGIME .
(troppo vecchio per rispondere)
LoStaff .
2017-09-08 19:03:38 UTC
Permalink
Raw Message
A Brescia muore una bambina di malaria. Di malaria?

Sì: di malaria.

Di malaria contratta a Trento. Fantascienza?

No: è la diagnosi ufficiale o, almeno, quella comunicata dal regime.

La bambina, 4 anni di età e diabetica, è ricoverata in ospedale a Trento, entra
in coma, viene trasportata a Brescia dove muore.

La diagnosi è di malaria: una malattia che da noi non è proprio comunissima (4
morti tra il 2011 e il 2015) e che è comunque curabile (mezzo miliardo di malati
ogni anno nel mondo e un milione di morti: uno su cinquecento). Stamattina
ricevo un messaggio vocale che mi dice che quella bambina (diabetica) è stata
vaccinata secondo i voleri della signora Lorenzin e subito si è sentita male.
Coma. Morte.

Coincidenza fortunata: la GlaxoSmithKline sta per lanciare il provvidenziale
vaccino antimalarico:
(http://www.interris.it/2017/04/26/118550/cronache/le-periferie/malaria-in-arrivo-il-nuovo-vaccino-mosquirix-loms-almeno-750mila-vaccinati-fra-il-2018-e-il-2020.html)
che, almeno ci auguriamo, la signora Lorenzin provvederà a rendere obbligatorio
sicuramente (sempre che venga rieletta).

Altro argomento, almeno fino alla prossima che temo non tarderà.

Ci spostiamo in Sardegna. Una signora quarantacinquenne soffre di una displasia
del collo dell’utero provocata da Papilloma virus umano (HPV). I luminari del
luogo la vaccinano con il miracoloso Gardasil. Poi una dose di richiamo. Poi,
ieri, la terza dose.

Subito la signora non si sente bene e guarda il libretto vaccinale sul quale è
stato appiccicato il bollino preso dalla confezione del farmaco e si accorge che
questo era scaduto nove mesi prima. Torna subito al centro vaccinale dove la
pungono con la siringa contenente il vaccino, stavolta in corso di validità.

La signora non sente l’entrata del farmaco nel braccio. Sopra il vecchio bollino
viene appiccicato quello nuovo.

Il Gardasil è somministrabile solo a chi non ha mai avuto rapporti sessuali e,
meno che mai, si somministra a malattia in corso (ovvietà per qualunque
vaccino). Ora, a 45 anni e con la malattia già diagnosticata, vaccinare è
demenziale. Ancora: perché un vaccino scaduto?

E ancora: perché l’ulteriore vaccinazione, vera o falsa che sia? Domanda finale:
perché l’Ordine dei Medici, così solerte nel radiare chi vorrebbe fare il medico
e vorrebbe vaccinare solo se ne ravvisa la necessità tace di fronte ad atti del
genere che non sono certo i primi, tra vaccini scaduti, vaccini ritirati dal
commercio eppure ancora somministrati e vaccini iniettati a dispetto di
controindicazioni più che palesi?


Alle prossime . LoStaff .
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
marmellata23
2017-09-09 05:57:06 UTC
Permalink
Raw Message
On Fri, 08 Sep 2017 21:03:38 +0200
Post by LoStaff .
A Brescia muore una bambina di malaria. Di malaria?
Sì: di malaria.
Di malaria contratta a Trento. Fantascienza?
No: è la diagnosi ufficiale o, almeno, quella comunicata dal regime.
La bambina, 4 anni di età e diabetica, è ricoverata in ospedale a
Trento, entra in coma, viene trasportata a Brescia dove muore.
La diagnosi è di malaria: una malattia che da noi non è proprio
comunissima (4 morti tra il 2011 e il 2015) e che è comunque curabile
uno su cinquecento). Stamattina ricevo un messaggio vocale che mi
dice che quella bambina (diabetica) è stata vaccinata secondo i
voleri della signora Lorenzin e subito si è sentita male. Coma.
Morte.
<cut>

Segnalo:


--
marmellata23 <***@yahoo.it>
Loading...