Discussione:
La curcuma è un potente chelante di metalli pesanti e ripara i danni dell’alluminio.
(troppo vecchio per rispondere)
LoStaff .
2017-01-25 19:53:47 UTC
Permalink
Raw Message
L’alluminio è uno dei metalli più tossici per l’uomo e numerosi studi
scientifici hanno dimostrato che la curcuma è enormemente efficace nel ridurre i
danni da esso provocati all’organismo.

L’alluminio, se pur presente in grandi proporzioni nell’ambiente, non è
significativamente assorbito dal corpo. Solo lo 0,3% dell’alluminio
somministrato per via orale viene assorbito dal tratto gastrointestinale in
individui sani, ed è efficacemente eliminato dai reni. Il 95% del carico di
alluminio viene eliminato dal corpo grazie ai reni attraverso l’urina. Tuttavia
quando l’ingestione di allumino è frequente, i reni si danneggiano e l’alluminio
inizia ad accumularsi nell’organismo. Negli individui con reni poco funzionanti
soprattutto in età avanzata l’accumulo di alluminio è facilitato fin da subito.
L’alluminio si deposita principalmente nei polmoni, fegato, tiroide, ossa e
cervello.

Le fonti attraverso cui ci si può intossicare di alluminio sono:

-cucinare o avvolgere il cibo nei fogli di alluminio.
-respirare la polvere di alluminio in ambiente di lavoro.
-vivere vicino a discariche di rifiuti o aree dove l’alluminio viene estratto o
trattato.
-l’utilizzo di padelle in alluminio.
-consumo di cibi e bevante in lattina.
-farmaci antiacidi, aspirina tamponata e vaccini.
-deodoranti.
-formaggio fuso.
-caffettiera.

La terapia medica per eliminare l’alluminio prevedere la somministrazione di
deferoxamina.

L’approccio della naturopatia include invece di evitare l’esposizione
dell’alluminio eliminando le fonti, l’assunzione di un programma nutrizionali
correttivo e la somministrazione di rimedi naturali che stimolano il rilascio e
la chelazione dell’alluminio. Questo articolo indaga sul ruolo della curcuma
contro la tossicità dell’alluminio.
La curcuma elimina i danni dei metalli pesanti

La Curcuma o Curcuma longa è un membro della famiglia dello zenzero ed è
coltivata principalmente in Asia. Il suo rizoma non è solo la fonte di una delle
migliori spezie culinarie, ma ha anche un certo numero di proprietà medicinali
come anti-infiammatoria, antiossidante, anti-microbica, e molte altre.

La tossicità di alluminio è nota per provocare stress ossidativo, cioè uno stato
di squilibrio tra agenti pro-ossidanti e difese antiossidanti dell’organismo. Le
specie reattive dell’ossigeno (ROS) sono molecole che contengono ossigeno e sono
coinvolte nei processi metabolici. Se prodotte in eccesso, queste molecole
possono causare danni ossidativi e portare alla morte delle cellule. La curcuma
è un potente antiossidante e allevia lo stress ossidativo pulendo le ROS,
aumentando la produzione di enzimi antiossidanti e inibendo la perossidazione
lipidica (degradazione ossidativa dei grassi nella membrana delle cellule che
porta alla morte cellulare).

E’ stato dimostrato che la curcuma esercita un ruolo renoprotettivo (protegge il
rene da farmaci e da sostanze nocive) in disturbi come la nefropatia diabetica,
l’insufficienza renale cronica e la nefrotossicità indotta da composti come la
gentamicina, l’adriamicina, il cromo esavalente e il cisplatino. L’efficacia
neuroprotettiva contro malattie come il morbo di Alzheimer, di Parkinson, ecc è
tale per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Questi attributi rendono la curcuma utile nel trattamento della neurotossicità
indotta dall’alluminio e dall’insufficienza renale che contribuisce alla
tossicità di questo metallo.

La chelazione è una tecnica mediante la quale un agente che ha affinità per un
particolare metallo pesante viene introdotto nel corpo. Il metallo si lega a
questo agente e forma dei complessi più facili da eliminare dal corpo. La
curcuma ha dimostrato avere attività chelante contro i metalli cadmio, cromo,
rame, piombo e mercurio. Questa proprietà può essere utile per prevenire
l’accumulo di alluminio nei tessuti corporei.
Prove scientifiche sul ruolo della curcuma nella tossicità dell’alluminio

E’ stata condotta una ricerca per studiare l’effetto protettivo della curcumina
contro la tossicità dell’alluminio. E’ stata somministrata una dose di 100 mg /
kg di cloruro di alluminio a ratti per 6 settimane una volta al giorno,
accompagnandola con un trattamento di curcumina alla dose di 30 o 60 mg / kg al
giorno. Sono stati eseguiti diversi test per determinare il livello del danno
ossidativo e l’effetto dell’alluminio sulla memoria e sulla locomozione. Il
trattamento con l’alluminio ha ridotto la concentrazione,ha causato
significativi danni ossidativi, ha provocato una ridotta trasmissione del
segnale attraverso i neuroni e si è accumulato a livelli tossici nei tessuti.
La somministrazione di curcumina ha attenuato le alterazioni indotte
dall’alluminio e ne ha ridotto la concentrazione. Gli autori concludono che la
curcuma può proteggere dall’azione dell’alluminio sulle disfunzioni cognitive e
potrebbe essere rilevante nella terapia contro l’Alzheimer. Questo convalida un
altro studio di cui abbiamo parlato in precedenza in cui si mostrava come
curcumina e vitamina D possono essere un trattamento efficace per l’Alzheimer.

Un altro studio ha dimostrato che la curcumina riduce lo stato di stress
ossidativo alluminio indotto e la disfunzione mitocondriale nel cervello. Il
mitocondrio è un’unità responsabile della respirazione cellulare e della
fornitura di energia alle cellule. Le sostanze reattive all’ossigeno prodotte
dai mitocondri causano danni ossidativi e questo meccanismo è legato a malattie
neurodegenerative e all’invecchiamento. E’ stata somministrata curcumina alla
dose di 50 mg/kg in combinazione con alluminio (100 mg / kg) a dei ratti per 8
settimane. L’alluminio veniva fornito giornalmente, mentre con il trattamento
curcumina a giorni alterni. Il metallo ha causato danni ossidativi, ridotto il
livello di antiossidanti e l’attività dei complessi mitocondriali nel tessuto
cerebrale. L’integrazione con curcumina ha significativamente normalizzato
l’attività dei complessi mitocondriali e il livello degli enzimi antiossidanti,
suggerendo in tal modo che possa avere effetti protettivi contro la
neurotossicità indottaalluminio.

L’ipotesi di un legame tra l’alluminio e il morbo di Alzheimer è stata sostenuta
da diversi studi scientifici. Una ricerca ha somministrato ai topi del cloruro
di alluminio a una dose di 100 mg/kg e la curcumina alla dose di 45-200mg /kg. I
topi intossicati da alluminio hanno mostrato avere l’attività comportamentale
ostacolata, una ridotta conservazione della memoria e lo studio del tessuto
cerebrale ha rivelato la presenza di neuroni degenerati. Il trattamento con la
curcumina non solo ha migliorato le prestazioni nei test comportamentali e di
memoria, ma ha anche ridotto i cambiamenti neuropatologici, aiutando i neuroni a
raggiungere la loro forma caratteristica. Questo studio ha dimostrato che la
curcumina impedisce la neurotossicità cronica alluminio indotta e i cambiamenti
neurologici dell’Alzheimer indotti, migliorando i parametri comportamentali, la
memoria e lo stato istologico dei nervi.
Dosaggio della curcuma

E’ meglio assumere la curcuma come parte della dieta. Può essere usata quasi con
tutto. E ‘importante notare che la curcuma è poco assorbita dal corpo. Per
ovviare a questo problema si consiglia di assumerla con grassi e/o pepe nero
come spiegato nell’articolo 4 Modi per potenziare l’assorbimento della Curcuma.
Si può facilmente mangiare 2 cucchiaini di curcuma al giorno senza problemi. Per
azione ancora più concentrata si può assumere la curcumina.

Precauzioni. Bisogna però prestare attenzione se si assumono farmaci e si hanno
particolari problemi di salute. Per approfondire quali situazioni possono creare
problemi vedi Curcuma: Attenzione agli effetti con questi 6 farmaci e condizioni
di salute

Conclusioni. L’incidenza effettiva della tossicità dell’alluminio è
preoccupante, soprattutto nelle persone che si avvicinano all’età anziana, hanno
reni poco efficienti e fanno costante uso di antiacidi. L’uso di curcuma riduce
notevolmente l’impatto dell’alluminio come dimostrato da numerosi studi
scientifici.
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
Greg
2017-01-25 21:43:27 UTC
Permalink
Raw Message
L’uso di curcuma riduce notevolmente l’impatto dell’alluminio come dimostrato da numerosi studi scientifici.
Per cortesia, lo Staff citi qualcuno dei numerosi studi scientifici
--
Greg
ilChierico
2017-01-25 21:58:02 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
Per cortesia, lo Staff citi qualcuno dei numerosi studi scientifici
Conosci la particolare pericolosita' fisica dell'ossido di alluminio? Se
la conosci puoi fregare all'istante chiunque posti qualsiasi studio
sull'alluminio...
LoStaff .
2017-01-26 19:48:32 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Greg
L’uso di curcuma riduce notevolmente l’impatto dell’alluminio come dimostrato da numerosi studi scientifici.
Per cortesia, lo Staff citi qualcuno dei numerosi studi scientifici
Ta i tanti ; universita'di Trento , tossicita' dell'aluminio :
http://www.ing.unitn.it/~colombo/TOSSICITA'%20N.O./appr%202.htm
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
LoStaff .
2017-01-27 19:57:08 UTC
Permalink
Raw Message
riprova, sarai più fortunato! :P
Femmina idiota !

Losai da lustri che non ti devi mettere contro il sapere dello Staff, eccoti
accontetata, vediamo se riesci a confutare pure questi studi pubblicati
addirittura su pubmed (il database scientifico dei tuoi amichetti corrotti) :

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23609067
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2819810/
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
gretel
2017-01-28 08:56:40 UTC
Permalink
Raw Message
Il giorno venerdì 27 gennaio 2017 20:57:06 UTC+1, LoStaff . ha scritto:

repost:


io veramente loso che da lustri ti prendi delle mazzate nelle gengive, dennis, come è sempre successo e sempre succederà... per non parlare dell'eleganza con cui ti smontano regolarmente gli amici di IDM, al cui confronto io sono un semplice camallo del debunking! :P

(ho ritrovato il tuo annuncio: davvero hai i "capelli" rossi o ti eri tinto per la foto? :P )
daylight
2017-01-30 07:46:59 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gretel
io veramente loso che da lustri ti prendi delle mazzate nelle gengive,
dennis, come è sempre successo e sempre succederà... per non parlare
dell'eleganza con cui ti smontano regolarmente gli amici di IDM, al cui
confronto io sono un semplice camallo del debunking! :P
Però, se la mazza fosse di alluminio avrebbe ragione lui sul fatto che
l'alluminio "fa male"

Poi se la ungiamo con l'olio di palma otteniamo una come mortale!
gretel
2017-01-30 09:53:35 UTC
Permalink
Raw Message
Post by daylight
Però, se la mazza fosse di alluminio avrebbe ragione lui sul fatto che
l'alluminio "fa male"
troppo leggero l'alluminio! io propenderei più per la ghisa... :P
Post by daylight
Poi se la ungiamo con l'olio di palma otteniamo una come mortale!
:D
LoStaff .
2017-01-30 19:58:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by gretel
io veramente loso
camallo del debunking!
Poi se la ungiamo con l'olio di palma otteniamo una come mortale!
casina... casina... una volta l'italiano per te non era un optional....
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
ga.n
2017-01-26 08:47:28 UTC
Permalink
Raw Message
numerosi studi scientifici
DLIN DLIN DLIN
--
io litigare con te?
posso litigare solo con faqile, il quale essendo un mio fake è unico
al mondo ad essere artista come me, gli altri, noi, quando non siamo
ITechnodemocratic al servizio del mondo, li consideriamo " Strunz "
totalmente!
Il Cuoco Errante
2017-01-26 21:23:03 UTC
Permalink
Raw Message
Vedo che a cagate pazzesche siete sempre messi bene vero?
Beh! se l'allumino è tutto questo, l'acciaio inox con il suo nichel cosa è?

http://www.pentoleagnelli.it/index.php/prodotti/tutte-le-linee/2014-05-14-15-47-45

Roberto Dante Vincenzi
aka
RoDante il Cuoco Errante
+39 329 27 47 370
http://www.ilcuocoerrante.com

"LoStaff ." ha scritto nel messaggio news:***@4ax.com...


L’alluminio è uno dei metalli più tossici per l’uomo e numerosi studi
scientifici hanno dimostrato che la curcuma è enormemente efficace nel
ridurre i
danni da esso provocati all’organismo.

L’alluminio, se pur presente in grandi proporzioni nell’ambiente, non è
significativamente assorbito dal corpo. Solo lo 0,3% dell’alluminio
somministrato per via orale viene assorbito dal tratto gastrointestinale in
individui sani, ed è efficacemente eliminato dai reni. Il 95% del carico di
alluminio viene eliminato dal corpo grazie ai reni attraverso l’urina.
Tuttavia
quando l’ingestione di allumino è frequente, i reni si danneggiano e l’alluminio
inizia ad accumularsi nell’organismo. Negli individui con reni poco
funzionanti
soprattutto in età avanzata l’accumulo di alluminio è facilitato fin da
subito.
L’alluminio si deposita principalmente nei polmoni, fegato, tiroide, ossa e
cervello.

Le fonti attraverso cui ci si può intossicare di alluminio sono:

-cucinare o avvolgere il cibo nei fogli di alluminio.
-respirare la polvere di alluminio in ambiente di lavoro.
-vivere vicino a discariche di rifiuti o aree dove l’alluminio viene
estratto o
trattato.
-l’utilizzo di padelle in alluminio.
-consumo di cibi e bevante in lattina.
-farmaci antiacidi, aspirina tamponata e vaccini.
-deodoranti.
-formaggio fuso.
-caffettiera.

La terapia medica per eliminare l’alluminio prevedere la somministrazione di
deferoxamina.

L’approccio della naturopatia include invece di evitare l’esposizione
dell’alluminio eliminando le fonti, l’assunzione di un programma
nutrizionali
correttivo e la somministrazione di rimedi naturali che stimolano il
rilascio e
la chelazione dell’alluminio. Questo articolo indaga sul ruolo della curcuma
contro la tossicità dell’alluminio.
La curcuma elimina i danni dei metalli pesanti

La Curcuma o Curcuma longa è un membro della famiglia dello zenzero ed è
coltivata principalmente in Asia. Il suo rizoma non è solo la fonte di una
delle
migliori spezie culinarie, ma ha anche un certo numero di proprietà
medicinali
come anti-infiammatoria, antiossidante, anti-microbica, e molte altre.

La tossicità di alluminio è nota per provocare stress ossidativo, cioè uno
stato
di squilibrio tra agenti pro-ossidanti e difese antiossidanti dell’organismo.
Le
specie reattive dell’ossigeno (ROS) sono molecole che contengono ossigeno e
sono
coinvolte nei processi metabolici. Se prodotte in eccesso, queste molecole
possono causare danni ossidativi e portare alla morte delle cellule. La
curcuma
è un potente antiossidante e allevia lo stress ossidativo pulendo le ROS,
aumentando la produzione di enzimi antiossidanti e inibendo la
perossidazione
lipidica (degradazione ossidativa dei grassi nella membrana delle cellule
che
porta alla morte cellulare).

E’ stato dimostrato che la curcuma esercita un ruolo renoprotettivo
(protegge il
rene da farmaci e da sostanze nocive) in disturbi come la nefropatia
diabetica,
l’insufficienza renale cronica e la nefrotossicità indotta da composti come
la
gentamicina, l’adriamicina, il cromo esavalente e il cisplatino. L’efficacia
neuroprotettiva contro malattie come il morbo di Alzheimer, di Parkinson,
ecc è
tale per le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Questi attributi rendono la curcuma utile nel trattamento della
neurotossicità
indotta dall’alluminio e dall’insufficienza renale che contribuisce alla
tossicità di questo metallo.

La chelazione è una tecnica mediante la quale un agente che ha affinità per
un
particolare metallo pesante viene introdotto nel corpo. Il metallo si lega a
questo agente e forma dei complessi più facili da eliminare dal corpo. La
curcuma ha dimostrato avere attività chelante contro i metalli cadmio,
cromo,
rame, piombo e mercurio. Questa proprietà può essere utile per prevenire
l’accumulo di alluminio nei tessuti corporei.
Prove scientifiche sul ruolo della curcuma nella tossicità dell’alluminio

E’ stata condotta una ricerca per studiare l’effetto protettivo della
curcumina
contro la tossicità dell’alluminio. E’ stata somministrata una dose di 100
mg /
kg di cloruro di alluminio a ratti per 6 settimane una volta al giorno,
accompagnandola con un trattamento di curcumina alla dose di 30 o 60 mg / kg
al
giorno. Sono stati eseguiti diversi test per determinare il livello del
danno
ossidativo e l’effetto dell’alluminio sulla memoria e sulla locomozione. Il
trattamento con l’alluminio ha ridotto la concentrazione,ha causato
significativi danni ossidativi, ha provocato una ridotta trasmissione del
segnale attraverso i neuroni e si è accumulato a livelli tossici nei
tessuti.
La somministrazione di curcumina ha attenuato le alterazioni indotte
dall’alluminio e ne ha ridotto la concentrazione. Gli autori concludono che
la
curcuma può proteggere dall’azione dell’alluminio sulle disfunzioni
cognitive e
potrebbe essere rilevante nella terapia contro l’Alzheimer. Questo convalida
un
altro studio di cui abbiamo parlato in precedenza in cui si mostrava come
curcumina e vitamina D possono essere un trattamento efficace per l’Alzheimer.

Un altro studio ha dimostrato che la curcumina riduce lo stato di stress
ossidativo alluminio indotto e la disfunzione mitocondriale nel cervello. Il
mitocondrio è un’unità responsabile della respirazione cellulare e della
fornitura di energia alle cellule. Le sostanze reattive all’ossigeno
prodotte
dai mitocondri causano danni ossidativi e questo meccanismo è legato a
malattie
neurodegenerative e all’invecchiamento. E’ stata somministrata curcumina
alla
dose di 50 mg/kg in combinazione con alluminio (100 mg / kg) a dei ratti per
8
settimane. L’alluminio veniva fornito giornalmente, mentre con il
trattamento
curcumina a giorni alterni. Il metallo ha causato danni ossidativi, ridotto
il
livello di antiossidanti e l’attività dei complessi mitocondriali nel
tessuto
cerebrale. L’integrazione con curcumina ha significativamente normalizzato
l’attività dei complessi mitocondriali e il livello degli enzimi
antiossidanti,
suggerendo in tal modo che possa avere effetti protettivi contro la
neurotossicità indottaalluminio.

L’ipotesi di un legame tra l’alluminio e il morbo di Alzheimer è stata
sostenuta
da diversi studi scientifici. Una ricerca ha somministrato ai topi del
cloruro
di alluminio a una dose di 100 mg/kg e la curcumina alla dose di 45-200mg
/kg. I
topi intossicati da alluminio hanno mostrato avere l’attività
comportamentale
ostacolata, una ridotta conservazione della memoria e lo studio del tessuto
cerebrale ha rivelato la presenza di neuroni degenerati. Il trattamento con
la
curcumina non solo ha migliorato le prestazioni nei test comportamentali e
di
memoria, ma ha anche ridotto i cambiamenti neuropatologici, aiutando i
neuroni a
raggiungere la loro forma caratteristica. Questo studio ha dimostrato che
la
curcumina impedisce la neurotossicità cronica alluminio indotta e i
cambiamenti
neurologici dell’Alzheimer indotti, migliorando i parametri comportamentali,
la
memoria e lo stato istologico dei nervi.
Dosaggio della curcuma

E’ meglio assumere la curcuma come parte della dieta. Può essere usata quasi
con
tutto. E ‘importante notare che la curcuma è poco assorbita dal corpo. Per
ovviare a questo problema si consiglia di assumerla con grassi e/o pepe nero
come spiegato nell’articolo 4 Modi per potenziare l’assorbimento della
Curcuma.
Si può facilmente mangiare 2 cucchiaini di curcuma al giorno senza problemi.
Per
azione ancora più concentrata si può assumere la curcumina.

Precauzioni. Bisogna però prestare attenzione se si assumono farmaci e si
hanno
particolari problemi di salute. Per approfondire quali situazioni possono
creare
problemi vedi Curcuma: Attenzione agli effetti con questi 6 farmaci e
condizioni
di salute

Conclusioni. L’incidenza effettiva della tossicità dell’alluminio è
preoccupante, soprattutto nelle persone che si avvicinano all’età anziana,
hanno
reni poco efficienti e fanno costante uso di antiacidi. L’uso di curcuma
riduce
notevolmente l’impatto dell’alluminio come dimostrato da numerosi studi
scientifici.
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
Albus Dumbledore
2017-01-27 08:16:11 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Il Cuoco Errante
Roberto Dante Vincenzi
aka
...uno che quota di merda.
--
Albus Dumbledore
gretel
2017-01-27 09:25:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Albus Dumbledore
...uno che quota di merda.
per quel trollazzo di dennis basta e avanza! :P
Luca_B
2017-01-30 18:29:13 UTC
Permalink
Raw Message
Post by LoStaff .
-formaggio fuso.
consiglierei di mischiare un bel po' di triossido di ferro alle parti
contaminate dall'ossido di alluminio

eliminazione del problema istantanea

L.
Luca_B
2017-01-30 18:31:01 UTC
Permalink
Raw Message
"Luca_B" <***@address.com> ha scritto nel messaggio news:o6o0lp$bc9$***@virtdiesel.mng.cu.mi.it...

sono un po' rimba stasera (piu' del solito)

togliere "ossido di"

L.
LoStaff .
2017-01-30 20:00:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Luca_B
sono un po' rimba stasera (piu' del solito)
ce ne siamo accorti !
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
Luca_B
2017-01-31 07:26:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by LoStaff .
Post by Luca_B
sono un po' rimba stasera (piu' del solito)
ce ne siamo accorti !
era cosi' alzata bene che se non la schiacciavi era uguale!

L.

Loading...