Discussione:
Quanto terreno agricolo serve per sfamare una persona
(troppo vecchio per rispondere)
Leonardo Serni
2017-04-11 06:50:27 UTC
Permalink
Raw Message
On Mon, 10 Apr 2017 07:41:10 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Quel che manca é un protocollo sanitario per la transizione
verso diete del genere, fino all'altro ieri gli amanti del
business medicale sostenevano la necessità assoluta
di nutrirsi di cibi carnei
Ma anche no. Quello che veniva detto era che non si doveva abbandonare
la carne, ma era opportuno limitarne il consumo (il legame fra carne e
gotta fu intuito da prima ancora di Leonardo da Vinci, lasciando stare
i motivi etici).

Sul messaggio, "la carne è indispensabile", e sul motivo, ti faccio un
esempio.

Troverai scritto da tutte le parti che per fare certe operazioni sull'
impianto elettrico è necessario, indispensabile, imprescindibile e chi
non lo fa muore e fa piangere la Madonnina (forse non in quest'ordine)
«TOGLIERE LA CORRENTE ALL'IMPIANTO».

Ma non è vero. Una persona abile, attenta e competente è perfettamente
in grado di effettuare quasi tutte - se non tutte - quelle operazioni,
senza che succeda il minimo sfracello, con la corrente inserita.

Perché si dice che c'è la necessità assoluta di togliere la corrente?

Perché la persona media NON E' un elettricista abile e competente, e -
se ci prova - ci lascia la pelle. E anche un elettricista si trova più
a proprio agio, fatica meno, se toglie la corrente.

===

Ecco: che Soviet riesca a nutrirsi sostanzialmente con qualsiasi dieta
desideri, senza problemi, non mi stupisce neanche un po'. Se poi è per
quello sono convinto che anche se tu andassi a guardare i suoi consumi
energetici avresti delle sorprese.

Ma.

Ma se raccomandassi a gente meno preparata di Soviet di fare come lui,
il risultato non sarebbe il Paradiso, bensì l'Inferno in terra.

Il protocollo sanitario di cui parli ci sarebbe (non ufficiale, certo)
ma il problema non è il protocollo, è la voglia media di seguirlo. Con
la necessaria costanza. Il vegano non è un problema. E' il vegano poco
consapevole che è un problema, e GROSSO.

Il principale vantaggio della dieta onnivora, è che è FACILE. Priva di
competenze specifiche, e non di rado della voglia di acquisirne, gente
che se diventasse vegetariana si farebbe del male fisico campa benone.

Che uno, nel fatto che non è particolarmente privilegiata una dieta di
tipo veg* da parte dello Stato, ci veda una teocrazia... senza offesa,
eh, ma occhio che fra un po' tu non ci veda magari il fassssismo :-D

Leonardo che ha visto cose, e le hai viste anche tu
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Soviet_Mario
2017-04-11 18:32:42 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
On Mon, 10 Apr 2017 07:41:10 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Quel che manca é un protocollo sanitario per la transizione
verso diete del genere, fino all'altro ieri gli amanti del
business medicale sostenevano la necessità assoluta
di nutrirsi di cibi carnei
Ma anche no. Quello che veniva detto era che non si doveva abbandonare
la carne, ma era opportuno limitarne il consumo (il legame fra carne e
gotta fu intuito da prima ancora di Leonardo da Vinci, lasciando stare
i motivi etici).
Sul messaggio, "la carne è indispensabile", e sul motivo, ti faccio un
esempio.
Troverai scritto da tutte le parti che per fare certe operazioni sull'
impianto elettrico è necessario, indispensabile, imprescindibile e chi
non lo fa muore e fa piangere la Madonnina (forse non in quest'ordine)
«TOGLIERE LA CORRENTE ALL'IMPIANTO».
Ma non è vero. Una persona abile, attenta e competente è perfettamente
in grado di effettuare quasi tutte - se non tutte - quelle operazioni,
senza che succeda il minimo sfracello, con la corrente inserita.
Perché si dice che c'è la necessità assoluta di togliere la corrente?
Perché la persona media NON E' un elettricista abile e competente, e -
se ci prova - ci lascia la pelle. E anche un elettricista si trova più
a proprio agio, fatica meno, se toglie la corrente.
uso spregiudicato di retorica !
Lavorare con la tensione è DIFFICILE !
Essere vegano non è particolarmente difficile, tuttavia
dell'informazione serve, e non viene data, perché nessuno la
vuole.
Dieci ore di lezione sono sufficienti ad approfondire ogni
aspetto rilevante, volendo, ma larghi.
Dopodiché il resto è questione di costanza e volontà.

Chiariamo bene un punto : al di là dei purismi ideologici
(ANCHE di vegani) che sembrerebbero considerare più
differente chi non mangia MAI roba animale da chi ne mangia
una volta ogni mese, rispetto a chi ne mangia una volta ogni
mese a chi una al giorno, la realtà è l'opposto.
La carne non è ORO, se viene assunta in quantità
modestissime, come per lunghi periodi hanno fatto
generazioni di agricoltori, sostanzialmente apporta un
contributo modestissimo.
Questa gente, che mangiava carne alle feste comandate per
povertà, e il resto dell'anno cereali, legumi, castagne etc,
non viveva in apnea salvandosi in extremis grazie alle rare
volte che faceva la comunione con la bistecca. Semplicemente
assumeva i nutrienti da altre fonti, con una modestissima
integrazione carnea, che volendo era irrilevante come lo è oggi.
Tra l'altro un tempo era prassi consumare un pane diverso :
non micropezzature espanse e stracotte, ma biocche molto
pesanti e dentro umide, e che non cuocevano interamente
nella parte centrale. Veniva consumato anche per settimane
(dopo settimane)
Rimaneva un nocciolo centrale abitato da lieviti vivi, che
ricolonizzavano una parte della massa in qualche giorno, e
un pane di questo genere, non più di moda, si arricchisce di
vitamine B inclusa la preziosa B12. Era pane vivo, non un
soffiato sterilizzato.
Post by Leonardo Serni
===
Ecco: che Soviet riesca a nutrirsi sostanzialmente con qualsiasi dieta
desideri, senza problemi, non mi stupisce neanche un po'.
beh insomma, mi muovo entro vincoli stringenti cmq, non
posso fare quel che voglio.
Se volessi eliminare i legumi per non scurreggiare, non
potrei farlo. Gli aminoacidi basici abbondano lì e sono
scarsi altrove, ergo mi servono i legumi. Anche per altro,
era solo per fare esempio.
La RIEDUCAZIONE alimentare delle persone servirebbe a
liberarle, per consentire a ognuno di ritagliarsi il suo
stile entro i limiti oggettivi. Bisogna insegnare chi
contiene cosa, e in che quantità indicative ti servono i
nutrienti (LARN), e quali possono essere assunti a
singhiozzo e quali più sistematicamente o giornalmente.
Post by Leonardo Serni
Se poi è per
quello sono convinto che anche se tu andassi a guardare i suoi consumi
energetici avresti delle sorprese.
sicuramente. I miei consumi sono enormemente variabili, non
mi segno niente, non rispetto manco orari. Quando ho fame
mangio e mangio quanto mi frulla, abbiamo un "buffer"
energetico che può coprire una cinquantina di giorni, è
l'ultima delle preoccupazioni che dovremmo avere.
Una cosa che invece la gente non guarda mai, è l'indice
GLICEMICO di quel che mangia, o il TIPO di grassi e come li
tratta, e difatti poi le malattie metaboliche imperversano.
Una RIEDUCAZIONE servirebbe persino senza per forza
diventare vegani, anche solo per tirare a campare e finire
la vita interi
Post by Leonardo Serni
Ma.
Ma se raccomandassi a gente meno preparata di Soviet di fare come lui,
il risultato non sarebbe il Paradiso, bensì l'Inferno in terra.
che melodrammatico ! Ma dai Serni, è un'iperbole.
Cmq una cosa è certa : chi non è competente, VA ASSISTITO
nelle prime fasi. Non si improvvisa.
Risottolineo a costo di essere noioso, che molti non sanno
mangiare già oggi, e che questo ha un costo sociale enorme,
e crescente in parti del mondo che stanno acquisendo più
reddito arrivando ad avere le stesse malattie metaboliche da
benessere.
Il reddito cambia in qualche decennio, il genoma che abbiamo
è ancora da animale, che considera tesori cose che erano
rare (sodio, grassi, colesterolo) e che oggi abbiamo in
disponibilità illimitata a prezzi bassi.
Post by Leonardo Serni
Il protocollo sanitario di cui parli ci sarebbe (non ufficiale, certo)
ma il problema non è il protocollo, è la voglia media di seguirlo. Con
oh là, su questo sono d'accordissimo. E' la volontà e la
costanza il vero problema.
Post by Leonardo Serni
la necessaria costanza. Il vegano non è un problema. E' il vegano poco
consapevole che è un problema, e GROSSO.
ce ne sono pochissimi invero, e vari casi, si rivelano pure
bufale. Questo perché oggigiorno è una scelta fortemente
ostacolata, e ciò genera dubbi e la consapevolezza di dover
"studiare"
Post by Leonardo Serni
Il principale vantaggio della dieta onnivora, è che è FACILE. Priva di
non concordo. Infatti statisticamente tramite un cattivo uso
diffuso di essa, ci procuriamo una epidemia di malattie
cardiovascolari, diabete, artriti, e problemi allo scheletro.
Anche le patologie autoallergiche sono state associate ad
una maggiore assunzione di micro-RNA animali e ridotta
assunzione di micro-RNA vegetali. Sostanzialmente i primi
non aiutano ad addestrare il sistema immunitario cosa è SELF
e cosa è NON-SELF, lo confondono, creano frequenti falsi
allarmi e facilitano uno stato di attivazione perenne.
Post by Leonardo Serni
competenze specifiche, e non di rado della voglia di acquisirne, gente
che se diventasse vegetariana si farebbe del male fisico campa benone.
mah, sulla prima metà sono d'accordo, sulla seconda assai meno.
Post by Leonardo Serni
Che uno, nel fatto che non è particolarmente privilegiata una dieta di
tipo veg* da parte dello Stato, ci veda una teocrazia... senza offesa,
si chiama monopolio di interessi e relativa lobbying.

La dieta vegana ha un grosso problema di fondo. Costa POCO
al pianeta, e POCO al consumatore. E non parlo di dieta da
vegani FIGHETTI, ma di quella umile che è alla portata di tutti.
Ad es. non mangio mai tofu, seitan, e tante altre cose dai
nomi di moda che al ristorante finto-vegano regolarmente ti
propinano. Al contrario ho riscoperto anche roba autoctona,
di basso costo e a km circa zero (che so, legumi rari come
le cicerchie e i lupini).
Post by Leonardo Serni
eh, ma occhio che fra un po' tu non ci veda magari il fassssismo :-D
è Lobbismo, non fascismo.
Lo stesso che consiglia a Trump di rilanciare il buon
carbone pulito americano.
Capitò lo stesso con le multinazionali del tabacco : si
finanziavano campagne pubblicitarie e studi atti a
dimostrare la loro tesi.
Il Dio venerato è sempre lo stesso : er soldo
Post by Leonardo Serni
Leonardo che ha visto cose, e le hai viste anche tu
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Soviet_Mario
Post by Leonardo Serni
eh, ma occhio che fra un po' tu non ci veda magari il fassssismo :-D
è Lobbismo, non fascismo.
Lo stesso che consiglia a Trump di rilanciare il buon
carbone pulito americano.
Capitò lo stesso con le multinazionali del tabacco : si
finanziavano campagne pubblicitarie e studi atti a
dimostrare la loro tesi.
Il Dio venerato è sempre lo stesso : er soldo
Il metodo teocratico va oltre il mero affarismo,
occorre coltivarlo con continuità anche quando
non ci sta un reale guadagno.
Quando ci fu il grande terremoto a l'Aquila accaddero
fenomeni sociologici molto strani.
Molti ascoltavano le previsioni di un tizio che si
affidava alle emissioni geologiche di radon
per le sue profezie.
Il giorno prima del grande terremoto costui cercò di
avvisare la popolazione ma una troupe di ufficialisti
contrastò l'opera di costui.
Ricordo un'intervista ad uno di questi ufficialisti che indussero
la gente a stare in casa la notte del terremoto
che fece tante vittime.
Anche lui ci rimise la famiglia e provava un grosso
senso di colpa per esser stato così ligio e insistente
nel far rientrare la gente in casa dicendo alla gente
che non ci sarebbe stato nessun terremoto pericoloso.

In questo caso non ci stava in ballo un business ma solo la difesa
della teocrazia
scientifica che, pur non asserendo che non ci sarebbe
stato alcun terremoto devastante chiedeva
insistentemente alla gente di rispettare l'esclusività in campo
previsionale.


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Fabio Reghellin
2017-06-17 13:55:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Molti ascoltavano le previsioni di un tizio che si
affidava alle emissioni geologiche di radon
per le sue profezie.
Il giorno prima del grande terremoto costui cercò di
avvisare la popolazione ma una troupe di ufficialisti
contrastò l'opera di costui.
Ricorda male. Giuliani parlò di un terremoto a 200 km di distanza ed in una
data diversa.
Post by Bob Torello
Ricordo un'intervista ad uno di questi ufficialisti che indussero
la gente a stare in casa la notte del terremoto
che fece tante vittime.
Quante sarebbero state invece le vittime tenendo centinaia di migliaia di
persone a dormire fuori casa d'inverno?
Post by Bob Torello
Anche lui ci rimise la famiglia e provava un grosso
senso di colpa per esser stato così ligio e insistente
nel far rientrare la gente in casa dicendo alla gente
che non ci sarebbe stato nessun terremoto pericoloso.
Non è esatto. Dissero che non si poteva prevedere.
Post by Bob Torello
In questo caso non ci stava in ballo un business ma solo la difesa
della teocrazia
scientifica che, pur non asserendo che non ci sarebbe
stato alcun terremoto devastante chiedeva
insistentemente alla gente di rispettare l'esclusività in campo
previsionale.
Chiunque voglia far previsioni e mostri un metodo sensato e funzionante
viene accolto con entusiasmo dal mondo scientifico.
--
Fabio Reghellin
***@libero.it
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
Che uno, nel fatto che non è particolarmente privilegiata una dieta di
tipo veg* da parte dello Stato, ci veda una teocrazia... senza offesa,
eh, ma occhio che fra un po' tu non ci veda magari il fassssismo :-D
Guarda, io non avrei problemi a riconoscere
il fascismo se ritornasse, la derisione degli
ufficialisti non mi hai mai impressionato molto.
Sul metodo teocratico direi che é abbastanza
semplice riconoscerlo, di norma esistono argomenti
impronunciabili che trovano reazioni tanto somiglianti a
quelle che dovevano sorbirsi gli eretici.
Esiste un verbo e un metodo per difenderlo
che trova stupende analogie con quello teocratico.
Sublime é lo strabuzzar degli occhi del prete di turno.


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Leonardo Serni
2017-04-12 21:52:25 UTC
Permalink
Raw Message
On Wed, 12 Apr 2017 19:16:04 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Guarda, io non avrei problemi a riconoscere
il fascismo se ritornasse, la derisione degli
ufficialisti non mi hai mai impressionato molto.
Sul metodo teocratico direi che é abbastanza
semplice riconoscerlo, di norma esistono argomenti
impronunciabili che trovano reazioni tanto somiglianti a
quelle che dovevano sorbirsi gli eretici.
Il problema è che non puoi facilmente, dalla reazione, stabilire che
sei di fronte a un metodo teocratico.

Come diceva quello... "Hanno riso di Galileo, ma hanno riso anche di
Bozo il Clown".

Così, il fatto che ti ridano dietro non significa che sei Galileo...
potresti infatti essere Bozo il Clown.

Allo stesso modo mi viene in mente un sacco di argomenti in grado di
suscitare reazioni unanimi, indignate e fors'anche un po' scomposte;
parlando di uso di certe sostanze, di fare certe cose coi bambini al
di sotto di una certa età, di persone e di colori della pelle.

Ma sono dovute a una reazione teocratica... o al fatto che si tratta
di terrificanti e spesso anche pericolose stronzate?

Come si fa a stabilire la differenza?

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
Ma sono dovute a una reazione teocratica... o al fatto che si tratta
di terrificanti e spesso anche pericolose stronzate?
Come si fa a stabilire la differenza?
Ridere di Bozo il Clown non é sintomo di una prepotenza teocratica.
Non hai mai letto 1984 di Orwell?
La tirannia usa la mera forza per imporre la sua
volontà, la teocrazia usa il controllo dei pensieri.
In 1984 si parla molto efficacemente di psicoreato.

E a te che sei un ufficialista chi ti dice che le fonti
delle tue ufficialità non siano motivate da interessi
contrastanti con i tuoi e delle popolazioni in generale?

Lo sai che il neoliberismo diffuso come scienza naturale
é una bufala costruita ad arte dalle classi dominanti
e che le sue applicazioni da parte del FMI non
hanno mai avuto risultati positivi per le nazione coinvolte?
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
Ti inviterei a riflettere sul concetto "pericolosità
delle eresie" e sul perché tu ritieni che tale idea
stia fuori del contesto teocratico.


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
Ti inviterei a riflettere sul concetto "pericolosità
delle eresie" e sul perché tu ritieni che tale idea
stia fuori del contesto teocratico.
Aggiungerei anche che il fascismo potrebbe
rientrare a pieno titolo in una forma teocratica
di governo. Il suo rapido sviluppo fu possibile grazie all'uso
dei primi mezzi massmediatici.
Possiamo immaginare il dio nazifascista come
un dio guerriero (chiamalo se vuoi "archetipo").
Leuropa é invece un dio femminile di stampo matriarcale, punta
quindi su una regressione infantile
dei suoi adepti/scolaretti che devon fare i compitini
a casa per esser promossi ed evolversi.
Leuropa é in rotta di collisione con il dio marziale fascista
tant'é che spesso lo usa come strumento per ungere il nemico.

Oggi il nemico dell'Oceania é l'Eurasia, domani non si sa.
Ps. Magaldi afferma che Orwell,ovvero Eric Arthur Blair,
appartenesse ad una loggia massonica
internazionale.
Il suo best seller é integralmente ispirato al metodo massonico
di governo (di ispirazione chiaramente teocratica)

Ps2: cosa ci dirà oggi Leuropa? Parla più della madonna
di Medjougorje


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Leonardo Serni
2017-04-15 16:03:15 UTC
Permalink
Raw Message
On Thu, 13 Apr 2017 08:04:33 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
Ti inviterei a riflettere sul concetto "pericolosità
delle eresie" e sul perché tu ritieni che tale idea
stia fuori del contesto teocratico.
Non sono sicuro di avere capito cosa mi inviteresti a fare (né
perché tu non lo faccia).

Personalmente, ritengo che le «eresie» non siano pericolose in
quanto tali: un'eresia è un pensiero... un'opinione. Da qui in
poi, postulo che non ci dobbiamo preoccupare della telepatia e
con "eresia" mi riferirò alle espressioni di idee eretiche.

Possono essere pericolose in base sia alle conseguenze di tali
opinioni (per es. l'opinione che ci si debba battezzare non in
acqua, ma in acido solforico concentrato). Oppure in base alle
reazioni a queste opinioni (per es. l'opinione, non seguita da
alcuna azione, che i bambini debbano avere le prime esperienze
sessuali a sei anni. Segue linciaggio da parte dei genitori).

Nel caso specifico di una teocrazia, ovvero una dittatura dove
le regole sono dettate da una entità trascendente immaginata o
reale, la pericolosità dipende da quale pena è prevista per le
eresie in questione.

Poi dovremmo discutere di chi sia la "vittima" del pericolo, e
cioè chi esprime l'opinione, chi la ascolta, o (nel caso della
teocrazia) la forma di governo, la stabilità sociale, e se sul
breve o sul lungo periodo.

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Leonardo Serni
2017-04-13 13:14:34 UTC
Permalink
Raw Message
On Thu, 13 Apr 2017 07:49:48 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
Ma sono dovute a una reazione teocratica... o al fatto che si tratta
di terrificanti e spesso anche pericolose stronzate?
Come si fa a stabilire la differenza?
Ridere di Bozo il Clown non é sintomo di una prepotenza teocratica.
Ma il problema, torno a dire, è: come si fa a distinguere?

Non potendo entrare nella testa delle persone e capire perché ridono,
e non potendo dire "Quegli è Galileo" e "Questi è Bozo il Clown", dal
momento che è proprio quello che vogliamo accertare in primo luogo?

Una soluzione che ho visto adottare è quella di IMMAGINARSI di potere
entrare nella testa della gente ("Ah ah, io VEDO - tu sei teocratico!
Tu no! Lui sì! Loro a metà!"). Però, a me, non funziona. Già ho molte
difficoltà a vedere fuori dalla testa della gente, figuriamoci vedere
cosa ci sia dentro.
Post by Bob Torello
Non hai mai letto 1984 di Orwell?
Sì, quattro o cinque volte.
Post by Bob Torello
La tirannia usa la mera forza per imporre la sua
volontà, la teocrazia usa il controllo dei pensieri.
In realtà, si tratta di due cose del tutto diverse... tant'è vero che
sono esistite diverse teocrazie che, per ovvi limiti tecnologici, non
hanno mai preteso di far altro che usare la forza.

Il concetto di "propaganda" credo che sia più tardo.
Post by Bob Torello
In 1984 si parla molto efficacemente di psicoreato.
E a te che sei un ufficialista
...lo sono? Definisci "ufficialista", per favore... una cosa che sono
sicuramente, è un seguace della zhengming :-)
Post by Bob Torello
Lo sai che il neoliberismo diffuso come scienza naturale
é una bufala costruita ad arte dalle classi dominanti
e che le sue applicazioni da parte del FMI non
hanno mai avuto risultati positivi per le nazione coinvolte?
Per carità. Figurati che nemmeno capisco cosa c'entri con il discorso,
e, a dirti la verità, mi sembrano parole affastellate a caso. Quindi -
riassumendo - no, non lo so.
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
...ho questa idea?

E' una notizia interessante sia di per sé, sia per le implicazioni che
ha.

A quanto pare, infatti, tu sei in grado di percepire dei pensieri, dei
quali io stesso non sono consapevole.

Dimmi, sei in grado anche di percepire qualcosa che ho dimenticato?

Se sì, non è che potresti dirmi dove ho dimenticato il telecomando del
cancello di casa?

(Nel caso, te ne sarei enormemente grato).

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Soviet_Mario
2017-04-13 22:26:55 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
On Thu, 13 Apr 2017 07:49:48 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
CUT
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
E a te che sei un ufficialista
in realtà non sempre, ma l'impressione è quella di argini
invalicabili
Post by Leonardo Serni
...lo sono? Definisci "ufficialista", per favore...
anti-complottista (o talvolta presunto tale) ?
debunker (o talvolta presunto tale) ?
Presumo che il senso fosse quello.

Lessi una volta (e credo che nevicherà perché cito qualcosa
di arabo) una frase che sembrerà ai più sofisticati assai
naif, ma che mi piacque molto.
C'è la mia versione dei fatti, c'è la tua versione dei
fatti, e poi c'è come si sono svolti i fatti.
Sia gli ufficialisti che i complottisti (definizioni
entrambe della categoria avversa) propongono la propria
narrazione, e ognuno la riscontra con quelli che gli paiono
argomenti probatori rilevanti (i fatti come vanno / sono
andati).
Post by Leonardo Serni
una cosa che sono
sicuramente, è un seguace della zhengming :-)
Post by Bob Torello
Lo sai che il neoliberismo diffuso come scienza naturale
é una bufala costruita ad arte dalle classi dominanti
e che le sue applicazioni da parte del FMI non
hanno mai avuto risultati positivi per le nazione coinvolte?
Per carità. Figurati che nemmeno capisco cosa c'entri con il discorso,
e, a dirti la verità, mi sembrano parole affastellate a caso. Quindi -
riassumendo - no, non lo so.
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
...ho questa idea?
nessuno può dirlo. Nella circostanza specifica, a me la dai.
Ma ti leggo da tempo e non ho avuto sempre questa
sensazione. Anzi, a dire il vero, raramente
Post by Leonardo Serni
E' una notizia interessante sia di per sé, sia per le implicazioni che
ha.
beh le implicazioni immediate in realtà sono poco
interessanti : una mutua squalifica che conduce a smettere
di discutere.
Post by Leonardo Serni
A quanto pare, infatti, tu sei in grado di percepire dei pensieri, dei
quali io stesso non sono consapevole.
vabbè, l'ironia non ti difetta mai, e il candore pure, anche
quando simulato. Talvolta però mimetizza poco.
Post by Leonardo Serni
Dimmi, sei in grado anche di percepire qualcosa che ho dimenticato?
io leggo solo quel che vedo, manco di poteri ESP, ergo
rassegno le dimissioni
Post by Leonardo Serni
Se sì, non è che potresti dirmi dove ho dimenticato il telecomando del
cancello di casa?
(Nel caso, te ne sarei enormemente grato).
Leonardo
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Grullofobo
2017-04-14 22:00:36 UTC
Permalink
Raw Message
beh le implicazioni immediate in realtà sono poco interessanti : una
mutua squalifica che conduce a smettere di discutere.
Precisazione: Leonardo Serni non rispondeva a te, ma a Bob Tortello.

Ma parliamo dei folati, che tu stesso hai citato. Un carnivoro li
ottiene dalle frattaglie (incluso il contenuto dell'intestino) degli
erbivori che preda.

Un erbivoro li ottiene da erba e/o foglie.

Un vegano a cui non piacciono le verdure a foglia, non li ottiene.
E quindi a mangiare solo cereali e legumi gli viene la pellagra e si
rimbecillisce.

So che risponderai che un vegano puo' assumere acido folico e vit. B12
dagli integratori in commercio. Beh, per ragioni ancora non chiare,
quelli fanno venire il cancro. Vedi:

http://www.webmd.com/cancer/news/20091117/folic-acid-b12-may-increase-cancer-risk

Folic Acid, B12 May Increase Cancer Risk
Study Shows Slight Increase in Cancer Risk From Large Doses of Supplements

Folic acid and B12 supplementation was associated with a 21% increased
risk for cancer, a 38% increased risk for dying from the disease, and an
18% increase in deaths from all causes.

Da una ricerchina in Pubmed parrebbe che per i folati assunti con le
verdure sia l'esatto contrario, vedi:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28050621

[A two-faced vitamin : Folic acid - prevention or promotion of colon
cancer?]

On the basis of currently available data from experimental and human
studies it can be concluded that the association between folate/folic
acid and cancer is rather complex: Folate intake in the range of the
dietary reference intake (DRI) is associated with a reduced risk for
cancer in healthy populations, whereas high intakes of folic acid might
result in an increased risk for cancer incidence or progression in
persons with precancerous lesions and under certain conditions. Since no
adverse effects have been observed in association with the intake of
dietary folate, research activities that aim at investigating cause and
effect relationships focus on folic acid.

Il perche' di tutto cio' non e' ancora chiaro (per caso folato buono e
acido folico cattivo?), ma collima bene con quei famosi risultati di
maggior incidenza di cancro al colon nei vegetariani britannici.

La morale? I nostri antenati cacciatori-raccoglitori mangiavano tante
verdure, frutta e noci, ma anche abbastanza carne e pesce, ed e' cosi'
che noi dovremmo fare. Sono cereali, legumi, zucchero, sale e alcolici
quelli che ci fa male assumere in gran quantita'.
Grullofobo
2017-04-14 22:19:15 UTC
Permalink
Raw Message
ed e' cosi' che noi dovremmo fare. Sono cereali, legumi,
E se uno vuol fare il vegano per forza? Patate e spinaci! Se non li
lavi, nel terriccio (con batteri e vermi) ci trovi anche la vit. B12
Soviet_Mario
2017-04-14 22:39:37 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
ed e' cosi' che noi dovremmo fare. Sono cereali, legumi,
E se uno vuol fare il vegano per forza? Patate e spinaci! Se
non li lavi, nel terriccio (con batteri e vermi) ci trovi
anche la vit. B12
vendono a due soldi il lievito di birra in panetti, così ti
scansi di beccarti le epatiti virali
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Grullofobo
2017-04-14 22:56:19 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
E se uno vuol fare il vegano per forza? Patate e spinaci! Se non li
lavi, nel terriccio (con batteri e vermi) ci trovi anche la vit. B12
vendono a due soldi il lievito di birra in panetti, così ti scansi di
beccarti le epatiti virali
Quando e' vero, e' vero, lo riconosco. Un punto in piu' per te.
Grullofobo
2017-04-14 23:35:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
vendono a due soldi il lievito di birra in panetti, così ti scansi di
beccarti le epatiti virali
Quando e' vero, e' vero, lo riconosco. Un punto in piu' per te.
Un momento, contrordine! Pensavo che Soviet_M fosse un po' meglio del
grillino medio di merda, e invece no... questa e' una fonte vegetariana:

https://www.scienzavegetariana.it/argomentinbreve/vitaminaB12.html

Si sente talvolta dire che tutti i lieviti alimentari -incluso il
lievito di birra-, il germe di grano, le alghe, il tempeh, il miso e i
cibi biologici non accuratamente lavati conterrebbero quantità adeguate
di B12.

Tutti i dati scientifici disponibili ad oggi dimostrano che ciò non è
vero: tali cibi non contengono affatto Vitamina B12, oppure contengono
delle sostanze analoghe ma biologicamente inattive per l'organismo
umano; oppure ancora contengono Vitamina B12 attiva, ma in quantità del
tutto inadeguata e per di più molto variabile (es. alcune alghe possono
contenere quantità di B12 che variano a seconda della loro provenienza).
Soviet_Mario
2017-04-14 22:42:38 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
ed e' cosi' che noi dovremmo fare. Sono cereali, legumi,
E se uno vuol fare il vegano per forza? Patate e spinaci! Se
non li lavi, nel terriccio (con batteri e vermi) ci trovi
anche la vit. B12
(ah, dimenticavo ... economizza le energie non rispondendomi
più. Perché, a meno che non ti quotino, non avrò il sottile
piacere di leggere le risposte)
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Grullofobo
2017-04-14 22:59:32 UTC
Permalink
Raw Message
(ah, dimenticavo ... economizza le energie non rispondendomi più.
Perché, a meno che non ti quotino, non avrò il sottile piacere di
leggere le risposte)
Fottiti, grillino di merda. Sospettavo che tu fossi un idiota, e qui lo
dimostri. Il fatto che tu abbia studiato tanta chimica non cambia questo
fatto. Fuori dalla chimica, e quindi in ogni altra cosa, sei un idiota.
Soviet_Mario
2017-04-14 22:38:31 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Post by Soviet_Mario
beh le implicazioni immediate in realtà sono poco
interessanti : una mutua squalifica che conduce a smettere
di discutere.
Precisazione: Leonardo Serni non rispondeva a te, ma a Bob
Tortello.
Ma parliamo dei folati, che tu stesso hai citato. Un
carnivoro li ottiene dalle frattaglie (incluso il contenuto
dell'intestino) degli erbivori che preda.
noi non siamo carnivori, e quelle dosi infime non ci bastano
di certo
Post by Grullofobo
Un erbivoro li ottiene da erba e/o foglie.
Un vegano a cui non piacciono le verdure a foglia, non li
ottiene.
ehm ... argomento imbarazzante. Un vegano mangia le verdure
che gli servono, che gli piacciano o meno. Oltretutto la
varietà degli ortaggi a foglia è sterminata.
Post by Grullofobo
E quindi a mangiare solo cereali e legumi gli viene la
pellagra e si rimbecillisce.
ma lui, prima di rimbecillirsi, mangia le sue brave foglie :)
Post by Grullofobo
So che risponderai che un vegano puo' assumere acido folico
e vit. B12 dagli integratori in commercio.
no, solo la B12. E solo se detesta il lievito di birra
Post by Grullofobo
Beh, per ragioni
http://www.webmd.com/cancer/news/20091117/folic-acid-b12-may-increase-cancer-risk
interessante il MAY del titolo. Notato eh ...
Post by Grullofobo
Folic Acid, B12 May Increase Cancer Risk
Study Shows Slight Increase in Cancer Risk From Large Doses
of Supplements
Folic acid and B12 supplementation was associated with a 21%
increased risk for cancer, a 38% increased risk for dying
from the disease, and an 18% increase in deaths from all
causes.
Da una ricerchina in Pubmed parrebbe che per i folati
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28050621
e tiro un bel respiro di sollievo, perché mi rimpinzo di
insalate e cavoli vari e bietolame
Post by Grullofobo
[A two-faced vitamin : Folic acid - prevention or promotion
of colon cancer?]
On the basis of currently available data from experimental
and human studies it can be concluded that the association
Folate intake in the range of the dietary reference intake
(DRI) is associated with a reduced risk for cancer in
healthy populations, whereas high intakes of folic acid
might result in an increased risk for cancer incidence or
progression in persons with precancerous lesions and under
certain conditions. Since no adverse effects have been
observed in association with the intake of dietary folate,
research activities that aim at investigating cause and
effect relationships focus on folic acid.
Il perche' di tutto cio' non e' ancora chiaro (per caso
folato buono e acido folico cattivo?), ma collima bene con
quei famosi risultati di maggior incidenza di cancro al
colon nei vegetariani britannici.
letto anche miriadi di studi che affermano il contrario.
Post by Grullofobo
La morale? I nostri antenati cacciatori-raccoglitori
mangiavano tante verdure, frutta e noci, ma anche abbastanza
carne e pesce, ed e' cosi' che noi dovremmo fare. Sono
cereali, legumi, zucchero, sale e alcolici quelli che ci fa
male assumere in gran quantita'.
opinioni opinabilissime eh
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Grullofobo
2017-04-14 23:17:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Ma parliamo dei folati, che tu stesso hai citato. Un carnivoro li
ottiene dalle frattaglie (incluso il contenuto dell'intestino) degli
erbivori che preda.
noi non siamo carnivori, e quelle dosi infime non ci bastano di certo
Per gli altri che leggono: noi non siamo niente. Non possiamo essere
classificati a priori. Possiamo essere carnivori, onnivori o vegani,
a seconda di cio' che decidiamo di essere. Se uno mangia fegato, rene e
intestino con un po' del suo contenuto, i folati ce li trova. Gia'
predigeriti nell'intestino tenue dell'erbivoro. Non ne servono di piu'.
Al massimo, un po' di cicoria per digerire. E una banana per completare.
Proprio come farebbe lo scimpanze' infuriato che ti avesse davanti.

Amen.
ilChierico
2017-04-15 10:14:20 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Per gli altri che leggono: noi non siamo niente. Non possiamo essere
classificati a priori. Possiamo essere carnivori, onnivori o vegani,
Scusa, eh.

Uno dei motivi per cui siam diventati i padroni della Terra e' proprio
il fatto che non siamo carnivori o erbivori, ma siamo onnivori.

E siamo pure capaci di immagazzinare scorte alimentari nel nostro corpo
e possiamo digiunare per un po', e non dobbiamo per forza nutrirci tutti
i giorni.

Una delle poche cose di cui non possiamo cibarci sono i cadaveri,
perche' a differenza degli animali che si nutrono di carogne, l'essere
umano non riesce proprio ad assimilare/digerire la cadaverina.
Grullofobo
2017-04-15 19:44:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Post by Grullofobo
Per gli altri che leggono: noi non siamo niente. Non possiamo essere
classificati a priori. Possiamo essere carnivori, onnivori o vegani,
Scusa, eh.
Uno dei motivi per cui siam diventati i padroni della Terra e' proprio
il fatto che non siamo carnivori o erbivori, ma siamo onnivori.
Dici il giusto. Un onnivoro ha una capacita' di adattamento alimentare
che aumenta le sue possibilita' di sopravvivenza. Se restassero da
mangiare solo arance, il tuo gatto morirebbe di fame, tu no.

Pero'... proprio in quanto onnivoro guidato da un cervello impazzito, un
essere umano puo' decidere di cessare di essere onnivoro e diventare
vegano. E puo' farlo proprio per lo stesso motivo di sopra. E' in questo
senso che non siamo niente, perche' possiamo essere (quasi) tutto.
Post by ilChierico
E siamo pure capaci di immagazzinare scorte alimentari nel nostro corpo
e possiamo digiunare per un po', e non dobbiamo per forza nutrirci tutti
i giorni.
Vero. Ad esempio, se non sei troppo magro, potresti decidere di
digiunare tutti i martedi'. Vedi:

http://www.corriere.it/salute/nutrizione/16_settembre_30/digiuno-intermittente-perche-puo-fare-bene-cosa-non-sbagliare-2f764266-86fc-11e6-b094-d674d9773420.shtml

«Il nostro organismo tollera molto bene la restrizione calorica (anche
totale) — spiega il professor Stefano Erzegovesi, nutrizionista e
psichiatra, responsabile del Centro dei disturbi alimentari
dell’Ospedale San Raffaele di Milano —: “alleggerire” il nostro stile a
tavola riattiva i meccanismi genetici utilizzati dai nostri antenati per
sopravvivere alle carestie, un sistema molto efficiente nei confronti
della conservazione dell’energia. I geni che si attivano durante una
fase “di carestia” sono i medesimi che regolano i processi legati
all’invecchiamento e agiscono in due modi: riducendo lo stato
infiammatorio e attivando fattori di crescita e rinnovamento cellulare».
Basta astenersi dal cibo per 24 ore dunque perché nel cervello si
formino nuovi neuroni e il nostro organismo si metta “sulla difensiva”
adottando una serie di precauzioni “virtuose”: abbassare
l’infiammazione, migliorare la risposta immunitaria e potenziare la
capacità delle cellule di liberarsi dalle sostanze di scarto. Non solo,
l’astensione calorica rallenta persino la crescita dei tumori, almeno
nei topi, come si evince da un dettagliato articolo pubblicato su
Proceedings of the National Academy of Sciences, che mette in fila tutti
i vantaggi di questa prassi alimentare.

L’esperto consiglia...

Qual è allora il regime migliore per conseguire i benefici di cui
abbiamo parlato? «Io consiglio sempre di fare tre pasti al giorno: una
colazione normale, un pranzo nutriente ma che ci eviti colpi di sonno
(ad es. riso integrale con verdura abbondante e una manciata di frutta a
guscio) e una cena leggera (ad es. pesce o un piatto unico di cereali e
legumi, sempre accompagnati da verdura di stagione). Questo nei giorni
considerati “normali”. Poi, una volta alla settimana (non due), possiamo
programmare la nostra giornata di digiuno mangiando solo frutta, verdura
e pochi cereali integrali in chicco».

Io mi permetto di dubitare anche dell'esperto (deve pur evitare il
taglio dei suoi fondi di ricerca da parte delle multinazionali) perche'
in quegli esperimenti sugli animali il digiuno era effettivamente
digiuno e non una parsimoniosa dieta vegana.
ilChierico
2017-04-17 10:11:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Pero'... proprio in quanto onnivoro guidato da un cervello impazzito, un
essere umano puo' decidere di cessare di essere onnivoro e diventare
No, l'essere umano continua ad essere onnivoro, anche se io non
annovererei i vegani fra gli esseri umani, ma fra i soliti rifiuti della
societa' che credono alle favole di Beppe Grillo (oggi va di moda
sparare contro i grillini ma non lo faccio apposta).

Al massimo puoi dire di non essere piu' onnivoro quando ti sparisce, che
so, il gene della lattasi ma visto appunto che siamo esseri umani con un
barlume di intelligenza abbiamo inventato il latte senza lattosio oppure
impegnandoci potremmo inventare pure di meglio.
Soviet_Mario
2017-04-17 12:17:01 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Post by Grullofobo
Pero'... proprio in quanto onnivoro guidato da un cervello
impazzito, un
essere umano puo' decidere di cessare di essere onnivoro e
diventare
No, l'essere umano continua ad essere onnivoro, anche se io
non annovererei i vegani fra gli esseri umani, ma fra i
soliti rifiuti della societa' che credono alle favole di
Beppe Grillo (oggi va di moda sparare contro i grillini ma
non lo faccio apposta).
sei uno spregevole coglione (oltre che mistificatore *), e
ti regalo un comodo posto in prima fila in killfile

* cosa c'entri Grillo coi vegani poi è frutto di una mente
squilibrata, visto che è una prassi diffusa a livello
mondiale e da parecchio tempo prima che venisse fondato il 5
Stelle.
Post by ilChierico
Al massimo puoi dire di non essere piu' onnivoro quando ti
sparisce, che so, il gene della lattasi ma visto appunto che
siamo esseri umani con un barlume di intelligenza abbiamo
e a che pro inventare cose inutili poi ?
Post by ilChierico
inventato il latte senza lattosio oppure impegnandoci
potremmo inventare pure di meglio.
si, tipo la solidarietà verso i morti di fame di mezzo
mondo, lasciandogli coltivare la loro terra per nutrire sé
stessi invece che il foraggio per le mucche americane e europee
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
ilChierico
2017-04-17 16:26:59 UTC
Permalink
Raw Message
si, tipo la solidarietà verso i morti di fame di mezzo mondo,
lasciandogli coltivare la loro terra per nutrire sé stessi invece che il
foraggio per le mucche americane e europee
Devi aver trovato la moglie a letto con l'amante oppure devi aver
mangiato pesante oppure hai voglia di prenderle, vatti a fare una
doccia, esci di casa, e ripigliati, ma che e' colpa mia se la gente
scrive quazzate senza rendersene conto, e nel contempo tu non sei piu'
capace nemmeno di leggere senza inquazzarti a tua volta? ;-)

Ma pigliatela con chi scrive le quazzate vere, tipo gli alieni di Vega
di cui sopra, peca' che Goldrake debba esser morto, altrimenti certi
tizi non esisterebbero e non scriverebbero idiozie tipo "io non sono
onnivoro" ;-D
Grullofobo
2017-04-23 23:41:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Ma pigliatela con chi scrive le quazzate vere, tipo gli alieni di Vega
di cui sopra, peca' che Goldrake debba esser morto, altrimenti certi
tizi non esisterebbero e non scriverebbero idiozie tipo "io non sono
onnivoro" ;-D
E con le cazzate secondo cui la corretta alimentazione umana andrebbe
dedotta dalla dentatura o dalla lunghezza dell'intestino. Ma nel mondo
animale ci sono diversi esempi contrari.

Un esempio molto noto è il panda: essendo un urside, ha una dentatura e
anche l'intestino da orso, eppure segue una dieta ipervegana (mangia
solo determinati germogli di bambù) che lo avrebbe già portato
all'estinzione se non fosse per l'intervento dei conservazionisti:

https://en.wikipedia.org/wiki/Giant_panda#Diet

Despite its taxonomic classification as a carnivoran, the giant panda's
diet is primarily herbivorous, consisting almost exclusively of
bamboo.[44] However, the giant panda still has the digestive system of a
carnivore, as well as carnivore-specific genes,[58] and thus derives
little energy and little protein from consumption of bamboo. Its ability
to digest cellulose is ascribed to the microbes in its gut.[59][60]
Pandas are born with sterile intestines, and require bacteria obtained
from their mother's feces to digest vegetation.[61] The giant panda is a
"highly specialized" animal with "unique adaptations", and has lived in
bamboo forests for millions of years.[49] The average giant panda eats
as much as 9 to 14 kg (20 to 30 lb) of bamboo shoots a day to compensate
for its low level of energy digestibility. Ingestion of such a large
quantity of material is possible because of the rapid passage of large
amounts of indigestible plant material through the short, straight
digestive tract.[62][63] It is also noted, however, that such rapid
passage of digesta limits the potential of microbial digestion in the
gastrointestinal tract,[62] limiting alternative forms of digestion.
Given this voluminous diet, the giant panda defecates up to 40 times a
day.[64] The limited energy input imposed on it by its diet has affected
the panda's behavior. The giant panda tends to limit its social
interactions and avoids steeply sloping terrain to limit its energy
expenditures.[65]

Altri esempi sono dei roditori che in quanto tali sono privi di canini,
eppure seguono una dieta carnivora, come i cosiddetti "topi delle
cavallette" (Onychomys):

https://en.wikipedia.org/wiki/Northern_grasshopper_mouse

Unlike most rodents, this one has a mostly carnivorous diet mainly
consisting of small insects, other mice, and even snakes; no more than a
quarter of its diet is plant-based.

https://en.wikipedia.org/wiki/Southern_grasshopper_mouse

The southern grasshopper mouse feeds almost entirely on arthropods, such
as beetles, grasshoppers and scorpions. Besides these, it preys on the
little pocket mouse (Perognathus longimembris) and the western harvest
mouse (Reithrodontomys megalotis).[4]

Altro esempio di roditore carnivoro è il ratto d'acqua o rakali (Hydromys):

https://en.wikipedia.org/wiki/Rakali

This species lives in burrows on the banks of rivers, lakes and
estuaries and feeds on aquatic insects, fish, crustaceans, mussels,
snails, frogs, birds' eggs and water birds.

Water rats are a carnivorous species feeding on a variety of aquatic
animals including fish, crustaceans, shellfish, small birds, eggs,
mammals, frogs, reptiles, and in winter periods when resources are
limited they feed mostly plants.[13]

Questi e altri esempi dimostrano che non c'è una corrispondenza assoluta
tra dentatura, intestino e alimentazione. I primati poi, avendo i denti
canini e una grande adattabilità, possono, se gli piace e gli conviene,
mangiare quasi tutto. Babbuini, scimpanzè ed esseri umani lo dimostrano.
ilChierico
2017-04-29 20:55:54 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Post by ilChierico
tizi non esisterebbero e non scriverebbero idiozie tipo "io non sono
onnivoro" ;-D
E con le cazzate secondo cui la corretta alimentazione umana andrebbe
Ok, basta.

Tu non puoi cambiare il tuo organismo, puoi solo credere di farlo, e se
non mangi tutto quel che ti serve per sostentarti, includendo per
esempio gli aminoacidi che il tuo organismo non e' in grado di
costruirsi da solo, non puoi sperare di vivere solo perche' lo decidi tu.

Sei onnivoro e onnivoro resti, pure se ti cibi solo di riso bollito o di
latte crudo per tutto il resto della tua vita.

Per il resto sei il solito grillino/grullino da tastiera altrimenti
detto troll di caverna, o vero la fantasia al potere, se fossimo nel
novecentosessantotto.

Non ragioniam di te ma guardiamo e passiamo, e assai poco sguaiatamente
ridiamo.

Animo, mi ero perplesso.
Grullofobo
2017-04-29 21:13:12 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Sei onnivoro e onnivoro resti, pure se ti cibi solo di riso bollito o di
latte crudo per tutto il resto della tua vita.
Allora un panda è un carnivoro che si è grullizzato a cagare 40 volte al
giorno e diventare pigro e stupido, in base al tuo discorso. Ma mi sa
che non hai letto quanto ho postato, perché non sai leggere l'inglese.
Post by ilChierico
Per il resto sei il solito grillino/grullino da tastiera altrimenti
detto troll di caverna, o vero la fantasia al potere, se fossimo nel
novecentosessantotto.
Ma se mi son messo questo nick apposta per evidenziare la mia avversione
al grillismo. Tu però hai capito tutto al rovescio, scambiandomi per
filo-vegano anziché filo-onnivoro.
Post by ilChierico
Non ragioniam di te ma guardiamo e passiamo, e assai poco sguaiatamente
ridiamo.
Tu ridi perché sei un idiota. "Risus abundat in ore stultorum", e dirti
stolto è farti un complimento.
Grullofobo
2017-04-30 13:37:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Post by ilChierico
Per il resto sei il solito grillino/grullino da tastiera altrimenti
detto troll di caverna, o vero la fantasia al potere, se fossimo nel
novecentosessantotto.
Ma se mi son messo questo nick apposta per evidenziare la mia avversione
al grillismo. Tu però hai capito tutto al rovescio, scambiandomi per
filo-vegano anziché filo-onnivoro.
Post by ilChierico
Non ragioniam di te ma guardiamo e passiamo, e assai poco
sguaiatamente ridiamo.
Tu ridi perché sei un idiota. "Risus abundat in ore stultorum", e dirti
stolto è farti un complimento.
Comunque (è domenica), se tu "ilChierico" ammetti l'errore di avermi
dato del grillino, io revoco lo "stolto". Ma la prossima volta usa un
traduttore automatico quando ti danno dei riferimenti in inglese.
ilChierico
2017-04-30 14:16:52 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Comunque (è domenica), se tu "ilChierico" ammetti l'errore di avermi
dato del grillino, io revoco lo "stolto". Ma la prossima volta usa un
traduttore automatico quando ti danno dei riferimenti in inglese.
Manco letti manco di striscio.

Tu sei e resti onnivoro anche se ti dovessi nutrire solo di latte di
soia per il resto dei tuoi giorni.
Grullofobo
2017-04-30 15:07:22 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Manco letti manco di striscio.
Sbagli, sono molto interessanti e istruttivi. Un carnivoro vegano e dei
roditori carnivori: c'è di che riflettere.
Post by ilChierico
Tu sei e resti onnivoro anche se ti dovessi nutrire solo di latte di
soia per il resto dei tuoi giorni.
Io sono, per scelta e abitudine, onnivoro, ma tu dici che lo sarei per
natura. Su cosa basi questa tua idea? Guardando il panda, ha dentatura e
intestino da carnivoro, eppure è vegano, e lo è da milioni di anni.
Quindi io sostengo che essere questo o quello è in certi casi una
scelta. E nella specie umana c'è persino chi sta male se non mangia
carne, e chi sta male se ne mangia. Quindi chi dice che proprio tutti
dovremmo mangiare allo stesso modo, è sostanzialmente un ciarlatano.
Prova a costringere un celiaco a nutrirsi di pane e pasta, e capisci.
ilChierico
2017-05-01 08:36:06 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Post by ilChierico
Manco letti manco di striscio.
Sbagli, sono molto interessanti e istruttivi. Un carnivoro vegano e dei
roditori carnivori: c'è di che riflettere.
Post by ilChierico
Tu sei e resti onnivoro anche se ti dovessi nutrire solo di latte di
soia per il resto dei tuoi giorni.
Io sono, per scelta e abitudine, onnivoro, ma tu dici che lo sarei per
natura. Su cosa basi questa tua idea? Guardando il panda, ha dentatura e
Poche idee ma ben confuse.

Non lo dico io che tu sei onnivoro.

E' un dato di fatto.

Vai a far quattro chiacchiere con un medico qualsiasi, anche non
specializzato in dietologia.

O con un biologo.

O comunque con qualcuno che abbia studiato come funziona il corpo umano.

Poi pian pianino vai anche dal veterinario, a rifargli le stesse domande.

Ma attento, potresti rimanerne traumatizzato.

Nota: se non sei un troll molto astuto, hai veramente bisogno di seguire
il mio consiglio, altrimenti altro che metterti nel kill-file O;-)
Grullofobo
2017-05-01 10:55:45 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Non lo dico io che tu sei onnivoro.
Proprio come i TdG: "Non lo diciamo noi, lo dice la Bibbia".
Post by ilChierico
E' un dato di fatto.
Vai a far quattro chiacchiere con un medico qualsiasi, anche non
specializzato in dietologia.
Dipende se è vegetariano o no. Hai presente Veronesi?
Post by ilChierico
O con un biologo.
Stesso discorso.
Post by ilChierico
O comunque con qualcuno che abbia studiato come funziona il corpo umano.
Poi pian pianino vai anche dal veterinario, a rifargli le stesse domande.
Ma attento, potresti rimanerne traumatizzato.
Mamma mia, quanto sei idiota e presuntuoso. Scommetto che voti il
Berlusca. Lo sai che lui fa finta di essere vegetariano a Pasqua?
Post by ilChierico
Nota: se non sei un troll molto astuto, hai veramente bisogno di seguire
il mio consiglio, altrimenti altro che metterti nel kill-file O;-)
Non sono un troll, ma tu sei un idiota con cui non ha senso discutere,
non più che con un TdG, quindi mettimi pure nel tuo kill file. Adios.
ilChierico
2017-05-03 17:11:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Non sono un troll, ma tu sei un idiota con cui non ha senso discutere,
non più che con un TdG, quindi mettimi pure nel tuo kill file. Adios.
Non sono un troll, ma tu sei un idiota con cui non ha senso discutere,
non più che con un TdG, quindi vattene a studiare, che e' meglio.

Non riesci neanche a capire un messaggio scritto in lingua italiana,
comunque sia.

Per spiegare come ad un bambino di tre anni, se tu vivessi in un'isola
dove crescono solo patate, prima o poi riusciresti comunque a cibarti di
qualche pesce, o almeno lo spero per te.

Per spiegare come ad un bambino di tre anni tu sei onnivoro, non puoi
modificare il tuo organismo per cibarti solo di cadaveri, per complicare
le cose.

Quindi anche se ti ingozzi di pesce nella tua isola deserta, oppure ti
ammazzi col pure' di patate tutti i giorni, onnivoro sei ed onnivoro resti.

Fino al prossimo ingegnere genetico che ti regala una seconda
giovinezza, ma questo sara' l'oggetto di un altro flame, forse.
Grullofobo
2017-05-01 16:28:49 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Vai a far quattro chiacchiere con un medico qualsiasi, anche non
specializzato in dietologia.
O con un biologo.
O comunque con qualcuno che abbia studiato come funziona il corpo umano.
A dimostrazione della tua imbecillità:

https://www.scienzavegetariana.it/medici/rete/regione-lombardia.html
https://www.scienzavegetariana.it/medici/rete/regione-veneto.html
https://www.scienzavegetariana.it/medici/rete/regione-emilia.html
https://www.scienzavegetariana.it/medici/rete/regione-toscana.html
https://www.scienzavegetariana.it/medici/rete/regione-lazio.html
https://www.scienzavegetariana.it/medici/rete/regione-campania.html

http://www.ioveg.it/2011/05/24/i-consigli-del-medico-la-dottoressa-michela-de-petris/

http://lucianabaroni.blogspot.it/

http://veggoanchio.corriere.it/2015/03/31/veronesi-io-vegetariano-convinto-per-me-stesso-per-gli-animali-e-per-il-pianeta/
sofomeand
2017-04-30 08:07:01 UTC
Permalink
Raw Message
per rispondere alla domanda in oggetto, per essere iscritti
alla categoria dei coltivatori diretti, bisogna avere a
disposizione almeno tre ettari, che sono il minimo indispensabile
per poterci ricavare il proprio sostentamento.
Parlo di terra aperta e coltivabile, escluse le coltivazioni
specializzate, quindi serre e allevamenti vari.
ilChierico
2017-05-01 08:37:21 UTC
Permalink
Raw Message
Post by sofomeand
per rispondere alla domanda in oggetto, per essere iscritti
alla categoria dei coltivatori diretti, bisogna avere a
disposizione almeno tre ettari, che sono il minimo indispensabile
per poterci ricavare il proprio sostentamento.
Parlo di terra aperta e coltivabile, escluse le coltivazioni
specializzate, quindi serre e allevamenti vari.
THX.

Per quel che ne so io, solo da voci di corridoio, manco se sei figlio di
un coltivatore diretto ti fanno iscrivere alla coldiretti, e questo per
motivi fiscali.

Gli agricoli non pagano tasse, in pratica.
Leonardo Serni
2017-04-15 13:37:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Soviet_Mario
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
E a te che sei un ufficialista
in realtà non sempre, ma l'impressione è quella di argini
invalicabili
Alcuni lo sono, ma possiamo discutere di quali ;-D
Post by Soviet_Mario
Post by Leonardo Serni
...lo sono? Definisci "ufficialista", per favore...
anti-complottista (o talvolta presunto tale) ?
debunker (o talvolta presunto tale) ?
Presumo che il senso fosse quello.
Ah be', sì. La scomoda realtà è che io non sono affatto contrario ai complotti
- ma mi danno fastidio i complotti STUPIDI.

Come diceva l'Evil Overlord, qualsiasi piano diabolico le cui falle le possono
scoprire dei bambini vispi sui cinque anni NON E' un buon piano.
Post by Soviet_Mario
C'è la mia versione dei fatti, c'è la tua versione dei
fatti, e poi c'è come si sono svolti i fatti.
Mi piace molto. Ma del resto mi è piaciuto Rashomon, mi è piaciuto Inversions,
e adoro Pirandello.

Non voglio arrivare all'estremo dell'inconoscibilità del noùmeno, ma sì, credo
che il meglio che possiamo fare come esseri limitati sia costruire un "modello
plausibile" del reale, basato sulla nostra visione di fenomeni limitati.
Post by Soviet_Mario
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
...ho questa idea?
nessuno può dirlo. Nella circostanza specifica, a me la dai.
Ma ti leggo da tempo e non ho avuto sempre questa
sensazione. Anzi, a dire il vero, raramente
Te ne ringrazio :-D. Per quanto mi consta, non ho questa idea... "Ufficiale" e
"buono" sono due categorie ortogonali. Anzi, forse nemmeno.

La mia convinzione è che una "teoria ufficiale" sia innanzitutto la narrazione
che salva maggiormente il maggior numero di culi <STR LRH ;-)>.

Sicché da questo mi si potrebbe chiamare complottista.

Ma io sono complicato, e credo anche che spesso sia l'aderenza ai fatti noti -
che non è l'aderenza al reale - quella con la maggior salvaculità. Perché come
tutti sanno o almeno dovrebbero sapere, le cose hanno il vizio di saltar fuori
a tradimento.

Sicché, quasi sempre, specie quando i fatti noti sono tantissimi e noti a così
tanta gente che non si può controllarla, la storia ufficiale - almeno le parti
più in luce - credo che sia affidabile.

Mi interessano di più le parti non dette.

Penso anche che a volte - riesco a essere meta-complottista, io - sia utile al
Sistema (Sistema rag. Paolo) avere gente chiaramente sbroccata che indica cose
chiaramente assurde: distrae dalle parti mancanti, ed associa il rifiuto della
versione ufficiale *e* delle sue implicazioni *e* conclusioni all'essere fuori
come i balconi.

===

La mia posizione è più quella di "non spiegare con un complotto quello che può
essere spiegato dalla stupidità, dalla miopia e dall'egoismo di tanti singoli"
- anzi, ho anch'io una citazione in merito, benché più lunga.

E' anche di un autore "fuffaro", che ha varie altre idee che non condivido :-D

--- Code of the Lifemaker, James P. Hogan ---

Sfortunatamente, lasciate a se stesse, le persone razionali, istruite
e dotate di spirito critico tendono ad essere pessimi consumatori;
e perciò non era stato fatto alcuno sforzo per creare una popolazione
razionale, istruita e dotata di senso critico. Anzi.

I mezzi di comunicazione di massa, che avrebbero potuto essere
strumenti per l’educazione di massa, erano diventati mezzi di
manipolazione di massa, diretti a fornire folle di spettatori
acritici ai pubblicitari, e il sistema scolastico era degenerato
in poco più di una pre-lavorazione che coltivava il tipo di banalità
e acquiescenza che muoveva i consumi.

Eppure, nonostante la pletora di teorie cospirazioniste in voga
fra intellettuali, accademici ed attivisti politici, Conlon non
pensava che camarille di magnati complottanti segretamente in sale
d’amministrazione avesse pianificato alcunché: no, le cose si erano
semplicemente evolute in quel modo, un poco per volta, attraverso
il rinforzo selettivo, miope, di qualsiasi cosa fosse, di volta in
volta, positiva per i profitti economici e politici a breve termine.

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Roberto Deboni DMIsr
2017-04-15 15:08:03 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
Post by Soviet_Mario
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
E a te che sei un ufficialista
in realtà non sempre, ma l'impressione è quella di argini
invalicabili
Alcuni lo sono, ma possiamo discutere di quali ;-D
Post by Soviet_Mario
Post by Leonardo Serni
...lo sono? Definisci "ufficialista", per favore...
anti-complottista (o talvolta presunto tale) ?
debunker (o talvolta presunto tale) ?
Presumo che il senso fosse quello.
Ah be', sì. La scomoda realtà è che io non sono affatto contrario ai complotti
- ma mi danno fastidio i complotti STUPIDI.
Come diceva l'Evil Overlord, qualsiasi piano diabolico le cui falle le possono
scoprire dei bambini vispi sui cinque anni NON E' un buon piano.
Post by Soviet_Mario
C'è la mia versione dei fatti, c'è la tua versione dei
fatti, e poi c'è come si sono svolti i fatti.
Mi piace molto. Ma del resto mi è piaciuto Rashomon, mi è piaciuto Inversions,
e adoro Pirandello.
Non voglio arrivare all'estremo dell'inconoscibilità del noùmeno, ma sì, credo
che il meglio che possiamo fare come esseri limitati sia costruire un "modello
plausibile" del reale, basato sulla nostra visione di fenomeni limitati.
Post by Soviet_Mario
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
...ho questa idea?
nessuno può dirlo. Nella circostanza specifica, a me la dai.
Ma ti leggo da tempo e non ho avuto sempre questa
sensazione. Anzi, a dire il vero, raramente
Te ne ringrazio :-D. Per quanto mi consta, non ho questa idea... "Ufficiale" e
"buono" sono due categorie ortogonali. Anzi, forse nemmeno.
La mia convinzione è che una "teoria ufficiale" sia innanzitutto la narrazione
che salva maggiormente il maggior numero di culi <STR LRH ;-)>.
Sicché da questo mi si potrebbe chiamare complottista.
Ma io sono complicato, e credo anche che spesso sia l'aderenza ai fatti noti -
che non è l'aderenza al reale - quella con la maggior salvaculità. Perché come
tutti sanno o almeno dovrebbero sapere, le cose hanno il vizio di saltar fuori
a tradimento.
Sicché, quasi sempre, specie quando i fatti noti sono tantissimi e noti a così
tanta gente che non si può controllarla, la storia ufficiale - almeno le parti
più in luce - credo che sia affidabile.
Mi interessano di più le parti non dette.
Penso anche che a volte - riesco a essere meta-complottista, io - sia utile al
Sistema (Sistema rag. Paolo) avere gente chiaramente sbroccata che indica cose
chiaramente assurde: distrae dalle parti mancanti, ed associa il rifiuto della
versione ufficiale *e* delle sue implicazioni *e* conclusioni all'essere fuori
come i balconi.
===
La mia posizione è più quella di "non spiegare con un complotto quello che può
essere spiegato dalla stupidità, dalla miopia e dall'egoismo di tanti singoli"
- anzi, ho anch'io una citazione in merito, benché più lunga.
E' anche di un autore "fuffaro", che ha varie altre idee che non condivido :-D
--- Code of the Lifemaker, James P. Hogan ---
Sfortunatamente, lasciate a se stesse, le persone razionali, istruite
e dotate di spirito critico tendono ad essere pessimi consumatori;
e perciò non era stato fatto alcuno sforzo per creare una popolazione
razionale, istruita e dotata di senso critico. Anzi.
I mezzi di comunicazione di massa, che avrebbero potuto essere
strumenti per l’educazione di massa, erano diventati mezzi di
manipolazione di massa, diretti a fornire folle di spettatori
acritici ai pubblicitari, e il sistema scolastico era degenerato
in poco più di una pre-lavorazione che coltivava il tipo di banalità
e acquiescenza che muoveva i consumi.
Eppure, nonostante la pletora di teorie cospirazioniste in voga
fra intellettuali, accademici ed attivisti politici, Conlon non
pensava che camarille di magnati complottanti segretamente in sale
d’amministrazione avesse pianificato alcunché: no, le cose si erano
semplicemente evolute in quel modo, un poco per volta, attraverso
il rinforzo selettivo, miope, di qualsiasi cosa fosse, di volta in
volta, positiva per i profitti economici e politici a breve termine.
Forse la lettura di queste parole acute, faranno comprendere ai piu' il
perche' del mio sarcasmo verso le scelte del "ma lo fan tutti" ...

Insomma, non c'e' alcun complotto, solo una massa di idioti che
preferiscono scegliere cio' che gli fa comodo (come e' stato
accuratamente disciplinato a fare) invece di cio' che e' la cosa giusta
da fare. E con l'andare del tempo, strato su strato, si e' creato un
coacervo, come il "guano" delle grotte dove da secoli vivono
pipistrelli, di "prassi" e logiche "miopi" che, da una parte porta
questa massa di idioti ad essere "ottimi consumatori" (che privilegiano
l'usa e getta, invece della cultura del riuso e del duraturo),
assolutamente ignavi al fatto che la loro cultura economica si basa su
una logica identica a quella di un tumore maligno e distruttivo nel
corpo sociale ed ambientale. Poi si appellano al "destino barro" quando
arriva da pagare il conto, in perfetta coerenza con la loro cultura da
bambini irresponsabili che e' sempre "colpa altrui ..."
Grullofobo
2017-04-15 20:04:13 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Insomma, non c'e' alcun complotto, solo una massa di idioti che
preferiscono scegliere cio' che gli fa comodo (come e' stato
accuratamente disciplinato a fare) invece di cio' che e' la cosa giusta
da fare.
Ma chi lo decide qual e' la "cosa giusta da fare"? E giusta per chi? Se
una cosa e' giusta per te e non per me, che facciamo? E poi, credi
davvero che io preferirei fare cio' che tu consideri giusto, piuttosto
di cio' che fa comodo a me? E se sostieni che sarebbe una cosa giusta
per tutti, devi dimostrarlo in maniera ineccepibile. Come pure che -
giusta o meno - sia una cosa fattibile.
Post by Roberto Deboni DMIsr
assolutamente ignavi al fatto che la loro cultura economica si basa su
una logica identica a quella di un tumore maligno e distruttivo nel
corpo sociale ed ambientale. Poi si appellano al "destino barro" quando
arriva da pagare il conto, in perfetta coerenza con la loro cultura da
bambini irresponsabili che e' sempre "colpa altrui ..."
Sia pure. Ma quando, nei fatti (gli slogan servono solo per farsi
votare), quella cultura economica diventa propria anche del PD, che cosa
pensi di fare? Grillo sara' la catastrofe finale, non certo la salvezza.
Roberto Deboni DMIsr
2017-04-15 22:53:29 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Grullofobo
Post by Roberto Deboni DMIsr
Insomma, non c'e' alcun complotto, solo una massa di idioti che
preferiscono scegliere cio' che gli fa comodo (come e' stato
accuratamente disciplinato a fare) invece di cio' che e' la cosa
giusta da fare.
Ma chi lo decide qual e' la "cosa giusta da fare"?
Il consenso comune. E specialmente il familista non ha alcuna
difficolta' a concordare su "quale sia la cosa giusta da fare", ma
aggiungo subito in fretta "ma io tengo famiglia" ...

ha capito ora il "disco" che sta suonando ?
Post by Grullofobo
E giusta per chi?
E' quel "giusto" per cui internazionalmente sono state scritte anche le
regole note come "diritti dell'uomo".

Se le sembra troppo difficile: quanti ritengono giusto, ad esempio,
sfruttare il lavoro di una persona senza mai pagarlo ? Io ho l'ardire di
pensare che il consenso popolare e' che sarebbe una forma di furto.
Lei ?
Post by Grullofobo
Se una cosa e' giusta per te e non per me, che facciamo?
Niente! Se non esiste accordo, ognuno si limita ad applicarlo nella sua
sfera di liberta' - suppongo che lei immagina invece che "uno dei due"
debba soccombere ? Ovvio, pero' che se la sua "convinzione" la porta ad
entrare nel MIO spazio, si apre un conflitto, ma e' lei in torto,
perche' "mi attacca".
Post by Grullofobo
E poi, credi
davvero che io preferirei fare cio' che tu consideri giusto, piuttosto
di cio' che fa comodo a me?
Non e' che questo sia un suo lapsus di come vorrebbe che andasse il
mondo (ovvero che si pieghi a cio' che lei preferisce fare ?)
Post by Grullofobo
E se sostieni che sarebbe una cosa giusta per tutti, devi dimostrarlo
in maniera ineccepibile. Come pure che - giusta o meno - sia una cosa
fattibile.

Si rende conto che e' partito in quarta trasponendo il suo pensiero su
di me ?
Post by Grullofobo
Post by Roberto Deboni DMIsr
assolutamente ignavi al fatto che la loro cultura economica si basa su
una logica identica a quella di un tumore maligno e distruttivo nel
corpo sociale ed ambientale. Poi si appellano al "destino barro"
quando arriva da pagare il conto, in perfetta coerenza con la loro
cultura da bambini irresponsabili che e' sempre "colpa altrui ..."
Sia pure. Ma quando, nei fatti (gli slogan servono solo per farsi
votare), quella cultura economica diventa propria anche del PD, che cosa
pensi di fare? Grillo sara' la catastrofe finale, non certo la salvezza.
Non so cosa intende, io mi riferisco all'ignavia di quaranta milioni di
tedeschi che hanno lasciato fare ai nazisti e che poi sono stati
duramente puniti dagli alleati, perche' moralmente responsabili del
disastro economico e sociale della II Guerra Mondiale.

Ed ovviamente esiste anche una corrispondente fetta di italiani, che
sono stati puniti anche dai loro ex-alleati, visto che hanno cercato di
fare i furbi e scansare le loro di responsabilita' della II GM.

Questo e' solo un esempio esplicativo, ma vale anche in contesti non
militari, come quello attuale (guerra economica, se vuole, ma sempre
guerra e' ... e le bastonate che l'Italia sta prendendo sono ovvie).
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
On Thu, 13 Apr 2017 07:49:48 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
Ma sono dovute a una reazione teocratica... o al fatto che si tratta
di terrificanti e spesso anche pericolose stronzate?
Come si fa a stabilire la differenza?
Ridere di Bozo il Clown non é sintomo di una prepotenza teocratica.
Ma il problema, torno a dire, è: come si fa a distinguere?
La domanda é ribaltabile.
Come fai a riconoscere una balla proveniente dall'ambito
ufficiale alimentata dagli interessi delle lobbies
che lo orientano?
Diciamo che occorre intuito, abilità di sgamare le incongruenze,
naso per le
manipolazioni.
Non esiste un manuale per diventare un uomo dallo
spirito scientifico, notoriamente allergico alle istanze del potere.
Post by Leonardo Serni
Una soluzione che ho visto adottare è quella di IMMAGINARSI di potere
entrare nella testa della gente ("Ah ah, io VEDO - tu sei teocratico!
Tu no! Lui sì! Loro a metà!"). Però, a me, non funziona. Già ho molte
difficoltà a vedere fuori dalla testa della gente, figuriamoci vedere
cosa ci sia dentro.
Notare che 9 argomentazioni su 10 seguano una
logica fideistica potrebbe essere una traccia.
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
Non hai mai letto 1984 di Orwell?
Sì, quattro o cinque volte.
Leggi troppo velocemente, e allora ti perdi le migliori riflessioni.
Leggilo come un saggio di chi conosceva aporofonditamente le strategie
di controllo delle masse.
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
La tirannia usa la mera forza per imporre la sua
volontà, la teocrazia usa il controllo dei pensieri.
In realtà, si tratta di due cose del tutto diverse... tant'è vero che
sono esistite diverse teocrazie che, per ovvi limiti tecnologici, non
hanno mai preteso di far altro che usare la forza.
Il concetto di "propaganda" credo che sia più tardo.
La teocrazia si unisce spesso alla versione brutale
del potere, non erano i preti ad ardere materialmente
gli eretici.
Direi che la teocrazia fornisce al popolino la
ragione per cui deve continuare a farsi sfruttare senza reagire,
deve continuare a mettere al mondo dei figli nonostante faccia una
vita di cacca che prospetterà anche alla relativa
prole nella stessa chiave teocratica.
La tua visione della teocrazia mi sembra molto superficiale.
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
In 1984 si parla molto efficacemente di psicoreato.
E a te che sei un ufficialista
...lo sono? Definisci "ufficialista", per favore... una cosa che sono
sicuramente, è un seguace della zhengming :-)
L'ufficialista é la controparte del complottista, insieme
condividono un esuberante spirito fideistico.
Uno crede al grande vecchio, l'altro alla madre buona (o meglio
all'idea
che il concetto di bontà si definisca
in relazione al comportamento della madre: buono é ciò che la
madre fa).
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
Lo sai che il neoliberismo diffuso come scienza naturale
é una bufala costruita ad arte dalle classi dominanti
e che le sue applicazioni da parte del FMI non
hanno mai avuto risultati positivi per le nazione coinvolte?
Per carità. Figurati che nemmeno capisco cosa c'entri con il discorso,
e, a dirti la verità, mi sembrano parole affastellate a caso. Quindi -
riassumendo - no, non lo so.
Ti sfuggono cose essenziali che stanno determinando
quel che é la nostra vita sociale attuale e futura.
Se l'andazzo non cambia dovremo prepararci a vivere in un
contesto simile a quello di un manicomio.
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
...ho questa idea?
Già.
Post by Leonardo Serni
E' una notizia interessante sia di per sé, sia per le implicazioni che
ha.
A quanto pare, infatti, tu sei in grado di percepire dei pensieri, dei
quali io stesso non sono consapevole.
Non sarebbe una novità nella storia dell'umanità.
Post by Leonardo Serni
Dimmi, sei in grado anche di percepire qualcosa che ho dimenticato?
Sei molto superficiale, le tue esternazioni hanno
un backoffice intuibile.
Post by Leonardo Serni
Se sì, non è che potresti dirmi dove ho dimenticato il telecomando del
cancello di casa?
Se la tua dimeticanza avesse una natura inconscia il
problema potrebbe essere risolvibile ma
la sua complessità non
reggerebbe il passo con l'utilità che se ne trarrebbe.
Post by Leonardo Serni
(Nel caso, te ne sarei enormemente grato).
Con qualche euro compri un telecomando programmabile,
il mio onorario potrebbe costarti molto di più e senza garanzia di
un risultato.
La ridicolizzazione é una delle strategie predilette dall'ufficialista,
adesso lo sai.


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Leonardo Serni
2017-04-15 14:07:57 UTC
Permalink
Raw Message
On Sat, 15 Apr 2017 09:42:22 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
Ridere di Bozo il Clown non é sintomo di una prepotenza teocratica.
Ma il problema, torno a dire, è: come si fa a distinguere?
La domanda é ribaltabile.
Come fai a riconoscere una balla proveniente dall'ambito
ufficiale alimentata dagli interessi delle lobbies
che lo orientano?
Diciamo che occorre intuito, abilità di sgamare le incongruenze,
naso per le manipolazioni.
Preferisco limitarmi allo sgamare le incongruenze; "avere naso" è difficile da
quantificare, e sospetto possa portare spesso ad autoilludersi di averlo.

In genere, sono un seguace dell'"ipotesi più semplice". Presenta vari problemi
(se ne può parlare se vuoi), ma mediamente trovo che sia la scommessa giusta.
Post by Bob Torello
Notare che 9 argomentazioni su 10 seguano una
logica fideistica potrebbe essere una traccia.
Oddio sì, ma quelle non le classifico come 'argomentazioni', in genere.
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
Non hai mai letto 1984 di Orwell?
Sì, quattro o cinque volte.
Leggi troppo velocemente, e allora ti perdi le migliori riflessioni.
Diamine, anche la mia velocità di lettura e di assimilazione, conosci! C'è uno
qualsiasi dei miei sottosistemi che ti sia oscuro, mi domando? ;-)
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
In realtà, si tratta di due cose del tutto diverse... tant'è vero che
sono esistite diverse teocrazie che, per ovvi limiti tecnologici, non
hanno mai preteso di far altro che usare la forza.
Il concetto di "propaganda" credo che sia più tardo.
La teocrazia si unisce spesso alla versione brutale
del potere, non erano i preti ad ardere materialmente
gli eretici.
Direi che la teocrazia fornisce al popolino la
ragione per cui deve continuare a farsi sfruttare senza reagire,
deve continuare a mettere al mondo dei figli nonostante faccia una
vita di cacca che prospetterà anche alla relativa
prole nella stessa chiave teocratica.
La tua visione della teocrazia mi sembra molto superficiale.
Dato che mi sono limitato a dire di una specifica limitazione di un numero
limitato di casi, immagino tu ti riferisca alla visione che ho nella mente
e di cui non ho ancora parlato; e che conosci grazie ai poteri che hai già
ampiamente dimostrato.

(Gli stessi - per chi si fosse collegato solo ora e pensasse che parlo sul
serio - che t'informano che sono un ufficialista, probabile papalino, e in
generale alieno dal vero spirito scientifico e portato al fideismo).

Non avendo poteri paragonabili, sono costretto a domandartelo: quali parti,
della mia visione, ritieni superficiali e perché?
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
...lo sono? Definisci "ufficialista", per favore... una cosa che sono
sicuramente, è un seguace della zhengming :-)
L'ufficialista é la controparte del complottista, insieme
condividono un esuberante spirito fideistico.
Uno crede al grande vecchio, l'altro alla madre buona (o meglio
all'idea che il concetto di bontà si definisca
in relazione al comportamento della madre: buono é ciò che la
madre fa).
Ahh, mi rovini il giochino. Perché no, non sono un ufficialista. Non credo
alla "madre buona", e neanche allo Stato-padre.

Credo ai miei sensi, a quello che vedo; a quello che vedo funzionare. E ai
modelli che ne deduco.

Per esempio, ho visto che le cose semplici funzionano più spesso meglio di
quelle complicate. Credo a Ford che diceva "Icché non c'è non si rompe", e
a da Vinci che diceva "Ogni azion naturale è generata dalla natura nel più
brieve modo che trovar si possa", a Guglielmo di Ockham e al suo entia non
sunt multiplicanda - né mi dimentico di aggiungere, "praeter necessitatem"
- e a Einstein sulla appropriatezza di attribuire le cose alla cattiveria,
o alla stupidità.

Ma proprio perché non penso che l'ufficialità sia correlata con la verità,
non credo che una versione ufficiale debba essere falsa ]:-D
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
Post by Bob Torello
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
...ho questa idea?
Già.
Allora ho una notizia che, se fossi te, troverei spiacevole (la statistica
però mi dice che ti limiterai a non credermi, perciò non ti sto recando il
minimo danno: "We'd as well be ten minutes back in time..." :-) ).

Ed è che stai parlando con un Leonardo frutto della tua fantasia - che con
me ha ben poco, sospetto quasi nulla, in comune.

Il fatto che io sia in grado di vedere la stupidità d'un complotto stupido
e mi rifiuti di credervi NON vuol dire che ritengo i complotti impossibili
- anzi, sotto certe definizioni potrei dire tranquillamente che tutto quel
che ci sta intorno è, in una qualche misura, un "complotto".

Ed ho ottime ragioni economiche per ritenere che cadano moltissime rondini
senza che il NWO lo sappia o se ne curi.
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
A quanto pare, infatti, tu sei in grado di percepire dei pensieri, dei
quali io stesso non sono consapevole.
Non sarebbe una novità nella storia dell'umanità.
Post by Leonardo Serni
Dimmi, sei in grado anche di percepire qualcosa che ho dimenticato?
Sei molto superficiale, le tue esternazioni hanno un backoffice intuibile.
Ma le mie camicie si abbottonano sul davanti. Quindi, uno a zero per me.
Post by Bob Torello
La ridicolizzazione é una delle strategie predilette dall'ufficialista,
adesso lo sai.
Ma questo non vuol dire che io ti ridicolizzi perché sono ufficialista (e
nota che è la stessa fallacia logica di inizio post).

No; lo faccio, semplicemente, perché ti trovo ridicolo.

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
Ma questo non vuol dire che io ti ridicolizzi perché sono ufficialista (e
nota che è la stessa fallacia logica di inizio post).
No; lo faccio, semplicemente, perché ti trovo ridicolo.
Ahah
Dicono tutti così.
Ne é venuta una fotografia così dettagliata
che non mi meraviglia il vuoto spinto della
tua risposta.
Quando scriverai qualcosa che mi faccia sospettare
che tu non sia un ufficialista te lo farò sapere.

Ciao "mammina"


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Leonardo Serni
2017-04-15 16:10:21 UTC
Permalink
Raw Message
On Sat, 15 Apr 2017 17:06:57 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
Ma questo non vuol dire che io ti ridicolizzi perché sono ufficialista (e
nota che è la stessa fallacia logica di inizio post).
No; lo faccio, semplicemente, perché ti trovo ridicolo.
Ahah
Dicono tutti così.
Davvero?

Allora, io se fossi in te proverei a farmi delle domande...
Post by Bob Torello
Ne é venuta una fotografia così dettagliata
che non mi meraviglia il vuoto spinto della
tua risposta.
Sì, lo si vede dall'accuratezza con cui hai snippato tutto :-D

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
LoStaff .
2017-04-15 19:15:07 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Quando scriverai qualcosa che mi faccia sospettare
che tu non sia un ufficialista te lo farò sapere.
Vedi Bob, Serni e' ufficialista a causa dei suoi dogmi.

Non per niente frequenta il blog del dr,di Grazia, medico
chiaramente di parte, secondo i quale vale l'aspetto scientifico solo se e'
compliant ai suoi interessi.
Hai mai notato nel suo blog critiche all'operato dei suoi colleghi nei casi di
malasanita'o nei confronti di certe terapie o farmaci? NO.

IL suo successo e' dovuto (soprattutto nei confronti degli ufficialisti)
solo al fatto di essere contro qualsiasi terapia non riconosciuta dai protocolli
ufficiali . FINE.

Dichiaro' di aver creato il suo blog perche'bannato dal forum di Mazzucco,
MA lui si comporta in maniera peggiore (lui che criticava Mazzucco per questo
metodo antidemocratico).

Hai mai provato a scrivere un post di critica ai suoi argomenti? Io si.
Vieni regolarmente bannato e i tuoi post cancellati.
Alla fine i poster rimasti del suo blog sono solo dei poveri yes men tra i quali
il povero Leonardo Serni (fino a che non scrive qualcosa che va contro gli
interessi del dr. di Grazia).
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
Leonardo Serni
2017-04-15 19:47:50 UTC
Permalink
Raw Message
Post by LoStaff .
Post by Bob Torello
Quando scriverai qualcosa che mi faccia sospettare
che tu non sia un ufficialista te lo farò sapere.
Vedi Bob, Serni e' ufficialista a causa dei suoi dogmi.
...per esempio?

No, davvero. Faccio una scommessa - e non sono neanche del tutto sicuro di
poterla vincere, solo molto fiducioso: dimmi quali sarebbero secondo te, i
miei dogmi.

Scommetto che ti trovo qualche post in cui ho detto pubblicamente l'esatto
contrario.

Che so: secondo te c'ho il dogma che il ministero ha sempre ragione? Ed io
ti trovo un post del 2009 dove ho scritto che i ministeri hanno torto così
a prescindere.

Oh, dico il vero: non sono sicuro al 100% di riuscirci. Sono sicuro che di
dogmi miei non n'azzeccherai uno, ma dell'aver detto qualcosa in contrario
non posso garantirlo.

Ci stai? Estendo la scommessa anche a Bob o a chi vuole :-D
Post by LoStaff .
IL suo successo e' dovuto (soprattutto nei confronti degli ufficialisti)
solo al fatto di essere contro qualsiasi terapia non riconosciuta dai protocolli
ufficiali . FINE.
A dire il vero a me è piaciuto per come ha smontato diversi casi di fuffa.

M'importa assai a me se una terapia è riconosciuta o no - a me importa che
FUNZIONI. Però occhio, che funzioni davvero: NON che qualche pirla giura e
strepita che funziona, perché degli strepiti d'un pirla non so che farmi.

Anzi, due o tre volte io stesso ho fatto o sostenuto qualcosa di contrario
ai protocolli ufficiali del caso (perché ci avevo ragionato sopra, mica lo
ho fatto così a pirla!); e alle proteste di chi di dovere, ho risposto più
o meno "Se una superstizione funziona, non è superstizione: E' SCIENZA!".

(Tra l'altro posso confermare che in alcune di tali occasioni ho visto dei
cosiddetti 'scettici' comportarsi come i credulones più convinti: per es.,
abboccando alla prima corbelleria con un'aria "ufficiale" che apparisse in
lontananza, non importa se contraria a ogni buon senso).
Post by LoStaff .
Hai mai provato a scrivere un post di critica ai suoi argomenti? Io si.
Ma era un post di critica a un argomento o a un attacco ad hominem? Senti,
si fa un'altra scommessa.

Tu posta qui una critica ragionevole e fondata (cioè che non ci riesca già
io che medico non sono, a smontartela) agli argomenti del Di Grazia, ed io
la posto sul suo blog come se fosse roba mia.

Solo - niente banalità: che i vaccini fanno male (e sono "solo" meglio del
non vaccinarsi) si sa, ed io lo ripeto da vent'anni. Che i vaccini causino
l'autismo non è un argomento, è una bischerata già smontata. Eccetera.

Se è rimasto qualcosa, se c'è un argomento sensato e sostenibile, che hai,
e se ti contenti di vederlo a firma mia, io la mia parte la faccio.

Ah, dici la scommessa? La scommessa è che secondo me un argomento così non
c'è.

E non posso perdere. Metti caso che quest'argomento tu lo trovi. Io quindi
lo posto, perché la parola data è data. Se Di Grazia *non* lo banna ci fai
la figura del pirla. E, se lo banna, io scopro di botto che Di Grazia è un
cojone e non la persona valida che pensavo. E scoprire d'essersi sbagliati
e smettere di credere in un errore, be', io lo chiamo "vantaggio".
Post by LoStaff .
Alla fine i poster rimasti del suo blog sono solo dei poveri yes men tra i quali
il povero Leonardo Serni (fino a che non scrive qualcosa che va contro gli
interessi del dr. di Grazia).
Il che, BTW, mi sta benissimo: è il SUO blog, quindi chi vuole ci scrive e
chi non vuole non ci scrive.

Io, per esempio, sono democratico proprio abbéstia - sul mio blog, in nome
delle mie convinzioni, lascerei scrivere chiunque di qualunque cosa.

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
On Sat, 15 Apr 2017 09:42:22 +0200 (
In genere, sono un seguace dell'"ipotesi più semplice". Presenta vari problemi
(se ne può parlare se vuoi), ma mediamente trovo che sia la scommessa giusta.
La fretta mi stava facendo perdere un'altra occasione
di tirar collegamenti logici su quell'interessante
creatura che é l'ufficilista.
Ricordo una simpatica intervista di un tizio che
criticava una riunione organizzata da un ente religioso
che si faceva finanziare da fondi pubblici
(non sono certo del nome e quindi eviterò di citarlo).
Il giovanotto intervistò una signorina riguardi la sua
motivazione a partecipare a quell'evento.
Lei rispose: "ho imparato che la vita é più SEMPLICE
se ci si limita ad obbedire alle persone giuste".

La tua predilezione per la semplicità non ha nulla
dello spirito scientifico specialmente quando
per semplice si intende ciò che si é invitati a credere
per far piacere al padrone.
Rende la vita più semplice, certamente, ma non
credo che Galilei ambisse molto a tale obbiettivo.


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Leonardo Serni
2017-04-15 16:25:48 UTC
Permalink
Raw Message
On Sat, 15 Apr 2017 17:26:29 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
In genere, sono un seguace dell'"ipotesi più semplice". Presenta vari problemi
(se ne può parlare se vuoi), ma mediamente trovo che sia la scommessa giusta.
La fretta mi stava facendo perdere un'altra occasione
di tirar collegamenti logici su quell'interessante
creatura che é l'ufficilista.
Propongo la lettura alternativa: per cercar di leggere in quel che non ho
scritto, quello che ti farebbe piacere se ci fosse, per confermare un tuo
pregiudizio consolatorio.
Post by Bob Torello
Lei rispose: "ho imparato che la vita é più SEMPLICE
se ci si limita ad obbedire alle persone giuste".
Un atteggiamento che trovo abbastanza pietoso... è il ragionamento di uno
schiavo. Per usare di nuovo le parole di da Vinci (ho tradotto 'cessi'),

Ecco alcuni che non altramente che transito di cibo, e
aumentatori di sterco e riempitori di cessi chiamarsi
debbono, perché per loro non altro nel mondo appare,
alcuna virtù in opera si mette, perché di loro altro
che cessi pieni non resta.

A questo punto osservo che fra la mia semplicità dell'ipotesi - che poi è
il rasoio di Ockham - e la penosa confessione di codesta schiava, l'unica
cosa comune è la parola "semplice".

Vedo che te lo sei fatto bastare. Lucus a non lucendo, perdavvero.
Post by Bob Torello
La tua predilezione per la semplicità non ha nulla
dello spirito scientifico
No? Avevo anche specificato 'praeter necessitatem'. Ma si vede che - come
non c'è peggior sordo di chi non vuole udire - così non c'è peggior cieco
di chi non vuole leggere.

Facciamola corta: per te il vero spirito scientifico è credere nelle scie
chimiche. Dài: ormai s'è capito tutti, puoi pure uscire allo scoperto. Ti
prometto che se non parli di Morgellons non ti prendo troppo in giro.
Post by Bob Torello
specialmente quando per semplice si intende ciò che si é invitati a credere
per far piacere al padrone.
Questo "intendere", però, te lo sei estratto tu da qualche orifizio; e se
ti disturba, non lamentartene con me, che sono stato semplice spettatore!

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Roberto Deboni DMIsr
2017-04-15 15:25:23 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
On Thu, 13 Apr 2017 07:49:48 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
Ma sono dovute a una reazione teocratica... o al fatto che si tratta
di terrificanti e spesso anche pericolose stronzate?
Come si fa a stabilire la differenza?
Ridere di Bozo il Clown non é sintomo di una prepotenza teocratica.
Ma il problema, torno a dire, è: come si fa a distinguere?
La domanda é ribaltabile.
Come fai a riconoscere una balla proveniente dall'ambito
ufficiale alimentata dagli interessi delle lobbies
che lo orientano?
Verificando.
Parlandoci tra di noi.
Faccendo lo sforzo di studiare gli elementi base (a livello di
infarinatura, non serve diventare esperti).

Le porcate sono cosi' eclatanti, che non e' necessario grandi conoscenze
e grande sforzo per smascherarle. Basta un minimo di diligenza, quella
che una volte si menzionava spesso come la "diligenza del buon padre di
famiglia" e' che oggi, neanche nella forma "politicamente corretta" de
la "diligenza del buon genitore", pare essere piu' citata. Ci sara' una
ragione ...

Ma oggi la risposta tipo e' "non ho tempo da perdere ..."
"perdere" ?

No comment.
Anzi, commentiamo: e' la scusa piu' idiota degli ultimi due milleni.
Perche' mentre "loro" non hanno tempo da perdere, altri, dedicano tanto,
tantissimo tempo per "spremere" i "loro" come limoni.

Il "non ho tempo da perdere", riflette, lo ripeto, la cultura del "fare
cio' che mi fa piu' comodo" invece della cultura del "fare la cosa giusta".

Potra' essere piu' comodo "pagare" ogni volta quel "pizzo improprio"
delle piccole truffe quotidiane, fino a quelle ben piu' importanti dei
condominii ove si ruba sia organizzando lavori e spese inutili, non
necessarie (e senza beneficio alcuni per i pagatori), sia gonfiando
l'ammontare dei costi, per ragione di scambi di favori tra prestatori e
mandatari truffatori. Ma alla lunga, questo "fare la cosa piu' comoda"
(peraltro una carognata da parte di "chi se lo puo' permettere", perche'
lascia isolati e vulnerabili ai truffatori, quelli che "devono contare
il centesimo" per arrivare a fine mese), ha gradualmente corrotto tutta
la societa', ma in modo cosi' lento, cosi' che gli imbecilli del "non ho
tempo da perdere" si trovano a pagare uno scotto a prima vista non
apparente, ma dell'ordine di cifre "medie" di migliaia di euro all'anno,
di cui pero' non si rendono conto, esattamente come la rane nella
pentola con l'acqua che lentamente sale al bollore, non si avvede che la
stanno per ammazzare.

Quelli che i "non ho tempo da perdere" vedono, e' in apparenza una
"truffa nata dal nulla", troppo ottusamente annebbiati dalla loro
cultura del "fare i porci comodi" per vedere il legame con la loro
pigrizia del non fare la cosa giusta "quando sarebbe costato poco per
rimettere al loro posto i ladri" con la situazione in apparenza
"kafkiana" in cui improvvisamente si trovano.

In realta' e' solo la resa dei conti di decenni di "farsi i comodi
propri". E questo vale anche per l'Italia, tutta, e la sua crisi oggi:
si sta raccogliendo quello che in tanti del "non ho tempo da perdere"
hanno seminato in decenni.
Leonardo Serni
2017-04-15 16:34:41 UTC
Permalink
Raw Message
On Sat, 15 Apr 2017 17:25:23 +0200, Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma oggi la risposta tipo e' "non ho tempo da perdere ..."
"perdere" ?
C'ho due citazioni che regalo. Siccome le cito a memoria è probabile che siano
sballate tutt'e due, oltre che fuori contesto ;-D

Una è di Abramo Lincoln. Che diceva: se ho tre ore per tagliare un albero, uso
le prime due per affilare l'ascia.

L'altra non mi ricordo se è di Franklin o Jefferson, comunque era quella banda
lì. Ed era che raramente la libertà viene perduta tutta insieme, ma più spesso
viene mangiata un pezzettino per volta. E per questo motivo, occorre difendere
ogni singolo pezzetto con la stessa forza che useremmo per difendere l'insieme
tutto intero.

(A questo proposito - terza citazione, 95% di Franklin: quelli che cederebbero
un po' di libertà in cambio di una temporanea sicurezza, non si meritano né l'
una, né l'altra: e, alla fine, perderanno entrambe).

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Soviet_Mario
2017-04-15 18:33:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Leonardo Serni
On Sat, 15 Apr 2017 17:25:23 +0200, Roberto Deboni DMIsr
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma oggi la risposta tipo e' "non ho tempo da perdere ..."
"perdere" ?
C'ho due citazioni che regalo. Siccome le cito a memoria è probabile che siano
sballate tutt'e due, oltre che fuori contesto ;-D
Una è di Abramo Lincoln. Che diceva: se ho tre ore per tagliare un albero, uso
le prime due per affilare l'ascia.
bella. Anche se io in genere faccio l'inverso (ma questo
presuppone linkare tra loro eventi ripetuti, ossia se posso
mi lascio sempre gli strumenti di lavoro manutenuti per il
lavoro precedente. Ma nell'ottica di un gran numero di
eventi, la posizione del riposo diventa irrilevante, quel
che conta è l'idea di dedicare molto tempo alle fasi
preparatorie per agevolare le parti più ostiche e faticose)
Post by Leonardo Serni
L'altra non mi ricordo se è di Franklin o Jefferson, comunque era quella banda
lì. Ed era che raramente la libertà viene perduta tutta insieme, ma più spesso
viene mangiata un pezzettino per volta.
cazzoooo ! Bisogna citare per plagio chi ha inventato la
sindrome della RANA BOLLITA (quella che CeLoChiedeLEuropa).
Post by Leonardo Serni
E per questo motivo, occorre difendere
ogni singolo pezzetto con la stessa forza che useremmo per difendere l'insieme
tutto intero.
non ci sono più gli statisti di una volta :-\
Post by Leonardo Serni
(A questo proposito - terza citazione, 95% di Franklin: quelli che cederebbero
un po' di libertà in cambio di una temporanea sicurezza, non si meritano né l'
una, né l'altra: e, alla fine, perderanno entrambe).
questa la conoscevo. E' tra i principi più massacrati
(recentemente in Francia, e ha aperto la pista proprio la
patria del motteggiatore, col Patriot Act)

Ci manca solo il Divide et Imperat (all'interno), e trova un
nemico comune (all'esterno) che unisca distraendo e
distogliendo lo sguardo, e abbiamo decodificato il 70 %
degli strumenti geopolitici in uso :)
Post by Leonardo Serni
Leonardo
--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Roberto Deboni DMIsr
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
On Thu, 13 Apr 2017 07:49:48 +0200 (GMT+02:00), Bob Torello
Post by Bob Torello
Post by Leonardo Serni
Ma sono dovute a una reazione teocratica... o al fatto che si tratta
di terrificanti e spesso anche pericolose stronzate?
Come si fa a stabilire la differenza?
Ridere di Bozo il Clown non é sintomo di una prepotenza teocratica.
Ma il problema, torno a dire, è: come si fa a distinguere?
La domanda é ribaltabile.
Come fai a riconoscere una balla proveniente dall'ambito
ufficiale alimentata dagli interessi delle lobbies
che lo orientano?
Verificando.
Parlandoci tra di noi.
Faccendo lo sforzo di studiare gli elementi base (a livello di
infarinatura, non serve diventare esperti).
Le porcate sono cosi' eclatanti, che non e' necessario grandi conoscenze
e grande sforzo per smascherarle. Basta un minimo di diligenza, quella
che una volte si menzionava spesso come la "diligenza del buon padre di
famiglia" e' che oggi, neanche nella forma "politicamente corretta" de
la "diligenza del buon genitore", pare essere piu' citata. Ci sara' una
ragione ...
Ma oggi la risposta tipo e' "non ho tempo da perdere ..."
"perdere" ?
Che ne dici dell'ipotesi che questa risposta
non nasca dal nulla ma sia stata progettata
ad hoc per ottenere l'effetto che tu deplori.
Logica avrebbe voluto che con la meccanizzazione
avremmo dovuto avere molto più tempo da
perdere ma dove prima si campava con uno
stipendio oggi ce ne vogliono due e non si
ha più neanche tempo "da perdere" con i propri piccoli.

Oggi le manipolazioni sono molti più visibili,
l'obbiettivo é ambizioso: ritornare all'età del latifondo e molti
stanno trovando del tempo da perdere.
In ogni caso bisogna sempre evitare di offrire il
fianco al dividi et impera ipotizzando che il
disinteresse o l'ignoranza altrui si stata progettata
a tavolino dai grandi manovratori delle masse.


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Roberto Deboni DMIsr
2017-04-16 09:55:30 UTC
Permalink
Raw Message
...snip...
Post by Bob Torello
Post by Roberto Deboni DMIsr
Ma oggi la risposta tipo e' "non ho tempo da perdere ..."
"perdere" ?
Che ne dici dell'ipotesi che questa risposta
non nasca dal nulla ma sia stata progettata
ad hoc per ottenere l'effetto che tu deplori.
...snip...
Post by Bob Torello
In ogni caso bisogna sempre evitare di offrire il
fianco al dividi et impera ipotizzando che il
disinteresse o l'ignoranza altrui si stata progettata
a tavolino dai grandi manovratori delle masse.
E' vero quanto afferma, ma come la mettiamo con il carattere nazionale
della suscettibilita' che impedisce di accettare il discorso altrui che
dice: "siete degli scemi" ?

Come evitare il fianco al "divide et impera" se il messaggio non piace
perche' implicitamente e' quello di essere stato degli idioti per tutta
la vita ?
Bob Torello
1970-01-01 00:00:00 UTC
Permalink
Raw Message
Roberto Deboni DMIsr l
Post by Roberto Deboni DMIsr
Come evitare il fianco al "divide et impera" se il messaggio non piace
perche' implicitamente e' quello di essere stato degli idioti per tutta
la vita ?
Ci vuole pazienza, le reti neurali hanno problemi nel
riconfigurare zone troppo vaste della rete :-)
--
----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
ilChierico
2017-04-15 10:09:14 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Bob Torello
Lo sai che il neoliberismo diffuso come scienza naturale
� una bufala costruita ad arte dalle classi dominanti
e che le sue applicazioni da parte del FMI non
hanno mai avuto risultati positivi per le nazione coinvolte?
Da cosa ti vien fuori l'idea che ufficiale sia buono?
Tutti salvo forse i presenti sanno che l'FMI pretende l'1% del PIL da
ogni nazione del mondo, salvo poi prestare somme ad interesse ai paesi
che ne facciano richiesta.

Chissa' come mai, ma non oso certo far questa domanda in pubblico, se
non coi guanti da saldatore e la corazza di adamantium, pena esser preso
in giro dall'imbecille di turno, con o senza anonimato, vero o presunto,
che sa tutto lui e che tutto gli sta bene, purche' rovini il vicino
(tipico atteggiamento italiota).
Fabio Reghellin
2017-06-17 14:48:15 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Tutti salvo forse i presenti sanno che l'FMI pretende l'1% del PIL da
ogni nazione del mondo, salvo poi prestare somme ad interesse ai paesi
che ne facciano richiesta.
Veramente sono le nazioni che vogliono entrare a far parte dell'FMI che
versano una quota.
Post by ilChierico
Chissa' come mai, ma non oso certo far questa domanda in pubblico, se
non coi guanti da saldatore e la corazza di adamantium, pena esser preso
in giro dall'imbecille di turno, con o senza anonimato, vero o presunto,
che sa tutto lui e che tutto gli sta bene, purche' rovini il vicino
(tipico atteggiamento italiota).
A me sembra una domanda lecita e la risposta è ovvia: prestare denaro senza
interessi è contro natura. Le nazioni contribuenti mica aderiscono all'FMI
per fare beneficienza alle nazioni spendaccione.
--
Fabio Reghellin
***@libero.it
ilChierico
2017-06-19 11:47:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Fabio Reghellin
A me sembra una domanda lecita e la risposta è ovvia: prestare denaro senza
interessi è contro natura. Le nazioni contribuenti mica aderiscono all'FMI
per fare beneficienza alle nazioni spendaccione.
Hai una vaga idea di cosa sia l'FMI e di chi l'abbia ideato e quando?
L'FMI si prende l'1% del PIL di ogni nazione, lo accantona, e poi presta
loro il proprio stesso danaro ad interesse.

Mica e' logico, scusa tanto, eh X-D

Io sono obbligato a foraggiarti gratis et amore e quando ho bisogno tu
mi strozzi di interessi, ti piace vincere facile? (cit.)
Fabio Reghellin
2017-06-25 21:05:58 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
Post by Fabio Reghellin
A me sembra una domanda lecita e la risposta è ovvia: prestare denaro senza
interessi è contro natura. Le nazioni contribuenti mica aderiscono all'FMI
per fare beneficienza alle nazioni spendaccione.
Hai una vaga idea di cosa sia l'FMI e di chi l'abbia ideato e quando?
L'FMI si prende l'1% del PIL di ogni nazione, lo accantona, e poi presta
loro il proprio stesso danaro ad interesse.
Mica e' logico, scusa tanto, eh X-D
Meno vaga di tanti altri, sì. E a me sembra perfettamente logico. Ma se hai
in mente un meccanismo che potrebbe funzionare meglio, puoi proporlo (dopo
averci pensato su, magari).
Post by ilChierico
Io sono obbligato a foraggiarti gratis et amore e quando ho bisogno tu
mi strozzi di interessi, ti piace vincere facile? (cit.)
Obbligato? Quale stato è stato mai obbligato ad aderire al fondo monetario?
"mi strozzi di interessi"? Per te un tasso del 3,6% ad esempio è un tasso
esagerato?
--
Fabio Reghellin
***@libero.it
ilChierico
2017-06-26 12:51:19 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Fabio Reghellin
Meno vaga di tanti altri, sì. E a me sembra perfettamente logico. Ma se hai
in mente un meccanismo che potrebbe funzionare meglio, puoi proporlo (dopo
averci pensato su, magari).
La logica suggerirebbe che se mi obblighi a prestarti soldi in funzione
della mia ricchezza per decenni e poi me li presti quando i cicli
economici si fermano, dovresti restituirmi tu i miei soldi con gli
interessi.

Senza contare il fatto che l'FMI puo' benissimo spostare queste montagne
di danaro gratuito per creare crisi finanziarie quando vuole.

Quindi direi che se vuoi essere onesto, almeno con te stesso, ti
comporteresti in questo modo, straguadagnandoci lo stesso.

Ma la giustizia non e' di questo mondo, io mi limito a farti notare che
anche le banche private oggi come oggi remunerano zero gli interessi sui
conti, e...
Post by Fabio Reghellin
Post by ilChierico
Io sono obbligato a foraggiarti gratis et amore e quando ho bisogno tu
mi strozzi di interessi, ti piace vincere facile? (cit.)
Obbligato? Quale stato è stato mai obbligato ad aderire al fondo monetario?
"mi strozzi di interessi"? Per te un tasso del 3,6% ad esempio è un tasso
esagerato?
Se inizi a considerare l'economia stagnante, l'incertezza riguardo un
futuro cupo, i bassi stipendi, niente interessi sui soldi fermi sui
conti correnti, gli interessi passivi elevatissimi su fidi,
sconfinamenti, prestiti, etc, direi di si', senza pensarci due volte.
Fabio Reghellin
2017-06-26 21:01:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by ilChierico
La logica suggerirebbe che se mi obblighi a prestarti soldi in funzione
Post by Fabio Reghellin
Obbligato? Quale stato è stato mai obbligato ad aderire al fondo monetario?
E rincaro: le risulta che sia vietato uscire dal FMI ricevendo indietro il
capitale versato (rivalutato)?
Post by ilChierico
Senza contare il fatto che l'FMI puo' benissimo spostare queste montagne
di danaro gratuito per creare crisi finanziarie quando vuole.
Non bastano le scie chimiche?
Post by ilChierico
Post by Fabio Reghellin
"mi strozzi di interessi"? Per te un tasso del 3,6% ad esempio è un tasso
esagerato?
...
Post by ilChierico
Se inizi a considerare l'economia stagnante, l'incertezza riguardo un
futuro cupo, i bassi stipendi, niente interessi sui soldi fermi sui
conti correnti, gli interessi passivi elevatissimi su fidi,
sconfinamenti, prestiti, etc, direi di si', senza pensarci due volte.
futuro cupo e iteressi elevatissimi dovrebbero convincermi a prestare denaro
a tassi più bassi?? Ah, ok, allora lei a che tasso mi presterebbe 20'000
euro?
--
Fabio Reghellin
***@libero.it
ilChierico
2017-07-01 16:28:56 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Fabio Reghellin
Post by ilChierico
Se inizi a considerare l'economia stagnante, l'incertezza riguardo un
futuro cupo, i bassi stipendi, niente interessi sui soldi fermi sui
conti correnti, gli interessi passivi elevatissimi su fidi,
sconfinamenti, prestiti, etc, direi di si', senza pensarci due volte.
futuro cupo e iteressi elevatissimi dovrebbero convincermi a prestare denaro
a tassi più bassi?? Ah, ok, allora lei a che tasso mi presterebbe 20'000
euro?
Neanche a tassi oltre la soglia di usura.

Non ti conosco.

Ma sicuramente non presterei a nessuno a tassi in un intorno destro
dello zero (per cento, in questo caso), figuriamoci in un intorno
sinistro...

Vigor Goop
2017-06-28 06:51:31 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Fabio Reghellin
Post by ilChierico
Post by Fabio Reghellin
A me sembra una domanda lecita e la risposta è ovvia: prestare denaro senza
interessi è contro natura. Le nazioni contribuenti mica aderiscono all'FMI
per fare beneficienza alle nazioni spendaccione.
Hai una vaga idea di cosa sia l'FMI e di chi l'abbia ideato e quando?
L'FMI si prende l'1% del PIL di ogni nazione, lo accantona, e poi presta
loro il proprio stesso danaro ad interesse.
Mica e' logico, scusa tanto, eh X-D
Meno vaga di tanti altri, sì. E a me sembra perfettamente logico. Ma se hai
in mente un meccanismo che potrebbe funzionare meglio, puoi proporlo (dopo
averci pensato su, magari).
Post by ilChierico
Io sono obbligato a foraggiarti gratis et amore e quando ho bisogno tu
mi strozzi di interessi, ti piace vincere facile? (cit.)
Obbligato? Quale stato è stato mai obbligato ad aderire al fondo monetario?
"mi strozzi di interessi"? Per te un tasso del 3,6% ad esempio è un tasso
esagerato?
Esageratissimo, di questi tempi, dove a te, a me e a noi danno lo
zero virgola, quando va bene, se non dobbiamo pagare, obbligati a
farci custodire i nostri risparmi, a pagamento.
Popolo bue, succube e passivo sempre, pusillanime senza palle.
Questo siamo e questo ci meritiamo, se non peggio.
Fabio Reghellin
2017-06-28 09:23:17 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Vigor Goop
Esageratissimo, di questi tempi, dove a te, a me e a noi danno lo
zero virgola, quando va bene, se non dobbiamo pagare, obbligati a
farci custodire i nostri risparmi, a pagamento.
Popolo bue, succube e passivo sempre, pusillanime senza palle.
Questo siamo e questo ci meritiamo, se non peggio.
Quindi lei mi presterebbe volentieri i suoi risparmi ad un tasso "onesto"
del 2% annuo? Io glielo pagherei volentieri.
--
Fabio Reghellin
***@libero.it
Loading...