Discussione:
Vaccini, in Veneto: Vistosa incongruenza nella legge. Posticipiamo al 2019 l'obbligo per iscrizione a scuola! W il Veneto Vota Zaia.
(troppo vecchio per rispondere)
LoStaff .
2017-09-04 18:16:32 UTC
Permalink
Raw Message
Scontro con il governo di farabutti corrotti & maiali:

Continua la crociata del Veneto, dopo che la giunta regionale ha fatto ricorso
alla Corte Corte Costituzionale contro la legge nazionale che impone
l’esecuzione di dieci vaccini, pena la non iscrivibilità a nidi e asili degli
alunni fino ai 6 anni di età e pesanti sanzioni fino a 16 anni. In attesa che il
ricorso venga preso in esame, il direttore generale della Sanità del Veneto,
Domenico Mantoan, ha predisposto le “indicazioni regionali in regime transitorio
di applicazione della legge Lorenzin”, mettendosi di traverso, su un punto
importante, rispetto all’attuazione della legge. Vi è contenuta, infatti, una
moratoria del divieto di iscrizione, fino all’avvio dell’anno scolastico
2019-20, per i bambini da 0 a 6 anni che non siano vaccinati. Di fatto uno stop
all’obbligo di vaccinazione.

La struttura sanitaria veneta prende lo spunto da quella che viene definita una
“vistosa incongruenza” della legge nazionale 119/2017 e che costituisce anche
uno dei motivi del ricorso alla Consulta. Il comma 3 dell’articolo 3 della
legge, riferendosi alla dimostrazione dell’avvenuta vaccinazione dei bambini,
dice : “…per i servizi educativi per l’infanzia e le scuole dell’infanzia, ivi
incluse quelle private non paritarie, la presentazione della documentazione di
cui al comma 1 costituisce requisito di accesso”. Ma quel comma sarebbe in
contrasto con “quanto espresso all’articolo 3 bis che descrive le misure per
l’anno scolastico 2019, dove al comma 5, recita: ‘Per i servizi educativi per
l’infanzia e le scuole dell’infanzia, ivi incluse quelle private non paritarie,
la mancata presentazione della documentazione di cui al comma 3 nei termini
previsti comporta la decadenza dall’iscrizione’.

Articolo completo:
www.ilfattoquotidiano.it/2017/09/04/vaccini-il-veneto-posticipa-di-2-anni-lobbligo-per-iscrizione-a-scuola-da-0-a-6-anni-vistosa-incongruenza-nella-legge/3836715/

Intanto cosi'... prendiamo tempo da questi delinquenti corroti che abbiamo al
governo...

VOTATE ZAIA, L'UNICO POLITICO NON CORROTTO CHE CI TIENE ALLA SORTE DEI VENETI !

IL 22 OTTOBRE VOTA SI AL REFERENDUM PER L'AUTODETERMINAZIONE DEL VENETO !
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
Leonardo Serni
2017-09-04 21:32:07 UTC
Permalink
Raw Message
uno dei motivi del ricorso alla Consulta. Il comma 3 dell’articolo 3 della
legge, riferendosi alla dimostrazione dell’avvenuta vaccinazione dei bambini,
dice : “…per i servizi educativi per l’infanzia e le scuole dell’infanzia, ivi
incluse quelle private non paritarie, la presentazione della documentazione di
cui al comma 1 costituisce requisito di accesso”.
Uhm. Cioè, no Martini, no party.
Ma quel comma sarebbe in
contrasto con “quanto espresso all’articolo 3 bis che descrive le misure per
l’anno scolastico 2019, dove al comma 5, recita: ‘Per i servizi educativi per
l’infanzia e le scuole dell’infanzia, ivi incluse quelle private non paritarie,
la mancata presentazione della documentazione di cui al comma 3 nei termini
previsti comporta la decadenza dall’iscrizione’.
Che sarebbe come dire che no Martini, no party.

Sarà sicuramente un mio limite ma io non vedo questo contrasto. Me lo spieghi,
con parole tue... se ne hai? ]:-D

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Loading...