Discussion:
tabacco da sniffare: pro e contro
(troppo vecchio per rispondere)
Paolo
2004-09-25 22:31:30 UTC
Buonasera, non fumo da 4 giorni e in un momento di crisi d'astinenza ho
provato il tabacco da fiuto: mi conviene per un po' continuare con quello,
per limitare l'astinenza da nicotina e perdere la componente psicologica
della sigaretta? se sniffo tabacco epr 1/2 mesi, che rischi corro?
saluti

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Paolo
2004-09-26 15:05:06 UTC
nessuna risposta?

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
G. Paolo
2004-09-26 15:24:51 UTC
Post by Paolo
nessuna risposta?
Quando si decide di smettere di fumare, si deve smettere e basta; non
servono i sostituti....
si deve anche modificare l'alimentazione, e smettere di bere il caffe'
(sigaretta e caffe' sono come due amanti..)
ciao
--
G. Paolo Vanoli (I2VGP) - Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine
Biologico Naturali
www.mednat.org
Tizio
2004-09-26 16:58:31 UTC
Post by Paolo
Buonasera, non fumo da 4 giorni e in un momento di crisi d'astinenza ho
Non puoi smettere di colpo, devi smettere gradatamente.
Post by Paolo
provato il tabacco da fiuto: mi conviene per un po' continuare con quello,
no!
Post by Paolo
per limitare l'astinenza da nicotina e perdere la componente psicologica
della sigaretta? se sniffo tabacco epr 1/2 mesi, che rischi corro?
saluti
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Defraz
2004-09-27 14:33:30 UTC
Post by Tizio
Non puoi smettere di colpo, devi smettere gradatamente.
o bella, menomale che non lo sapevo e ho smesso da un giorno all'altro!!!
Tizio
2004-09-27 15:57:38 UTC
Post by Defraz
Post by Tizio
Non puoi smettere di colpo, devi smettere gradatamente.
o bella, menomale che non lo sapevo e ho smesso da un giorno all'altro!!!
Dipende da quante sigarette fumavi al giorno
@ndre@
2004-09-27 16:04:29 UTC
Post by Tizio
Dipende da quante sigarette fumavi al giorno
Io ne fumavo 40 e ho smesso di colpo.
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.

andrea
G. Paolo
2004-09-27 16:17:28 UTC
Post by @ndre@
Post by Tizio
Dipende da quante sigarette fumavi al giorno
Io ne fumavo 40 e ho smesso di colpo.
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.
andrea
Giusta osservazione; nei corsi anti fumo che tengo da anni, insegnamo che
occorre smettere di colpo e non riducendo a poco a poco, ma e sopra tutto
evitare di essere legati alle abitudini (es. togliere le sigarette dal
solito posto e mettere un cartellino firmato con scritto: Ho deciso di
smettere di fumare e siccome non sono un bambino, ma un uomo adulto
consapevole del male del fumo, mantengo l'impegno preso) Cambiare
alimentazione, divenire quasi vegetariani
evitare di bere il caffe'
ed altre piccole ma utili indicazioni.
saluti
--
G. Paolo Vanoli (I2VGP) - Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine
Biologico Naturali
www.mednat.org
Tizio
2004-09-27 17:14:27 UTC
Post by G. Paolo
Giusta osservazione; nei corsi anti fumo che tengo da anni, insegnamo che
occorre smettere di colpo e non riducendo a poco a poco,
Questo insegnamento è sbagliato e dannoso per i fumatori.
Mario Campli
2004-09-27 22:24:40 UTC
Post by Tizio
Post by G. Paolo
Giusta osservazione; nei corsi anti fumo che tengo da anni, insegnamo che
occorre smettere di colpo e non riducendo a poco a poco,
Questo insegnamento è sbagliato e dannoso per i fumatori.
Tizio contro GPV... Scontro tra titani
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
Tizio
2004-09-27 20:43:52 UTC
Post by G. Paolo
Post by @ndre@
Post by Tizio
Dipende da quante sigarette fumavi al giorno
Io ne fumavo 40 e ho smesso di colpo.
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.
andrea
Giusta osservazione; nei corsi anti fumo che tengo da anni, insegnamo che
occorre smettere di colpo e non riducendo a poco a poco, ma e sopra tutto
Coloro che affermano che smettere gradatamente di fumare è impossibile, non
conoscono o non ricordano queste informazioni:

--- Da libro ---
Il problema dei farmaci ipnotici contro l'insonnia è che creano
assuefazione. Dopo qualche settimana perdono di efficacia.
[...]
Anche nella sospensione del farmaco ipnotico è importante adottare opportune
precauzioni di gradualità, altrimenti si crea un ritorno brusco di insonnia
che può indurre il paziente a fare nuovamente ricorso al farmaco. La
sospensione, cioè, non va mai fatta di colpo, ma gradualmente, per un
periodo che dipende dal dosaggio precedente.
--- Fine ---


In questo ritaglio si parla di farmaci ipnotici ma l'esempio è valido per
qualsiasi sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo di
sigarette.
Tizio
2004-09-27 16:57:16 UTC
Post by @ndre@
Post by Tizio
Dipende da quante sigarette fumavi al giorno
Io ne fumavo 40 e ho smesso di colpo.
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.
andrea
Questo lo dici tu.
E' ovvio che più il numero di sigarette fumate giornalmente è elevato e più
l'organismo del fumatore sviluppa dipendenza fisica, se no tutta quella
nicotina avrebbe effetti troppo tossici sull'organismo.
Tizio
2004-09-27 17:01:46 UTC
Post by Tizio
Questo lo dici tu.
E' ovvio che più il numero di sigarette fumate giornalmente è elevato e più
l'organismo del fumatore sviluppa dipendenza fisica, se no tutta quella
nicotina avrebbe effetti troppo tossici sull'organismo.
E più la dipendenza fisica è elevata, più risulterà difficile per il
fumatore smettere di fumare.
Ignazio GSS©
2004-09-27 18:46:29 UTC
Post by @ndre@
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.
Confermo. Io ho smesso da un giorno all'altro. Smettere piano piano e'
praticamente impossibile.
--
Ignazio GSS© * More than 90 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
200 Images of digestive endoscopy
http://www.areamedica.com/Atlante/Atlante.htm
Massi
2004-09-27 18:48:08 UTC
Post by Ignazio GSS©
Confermo. Io ho smesso da un giorno all'altro. Smettere piano piano e'
praticamente impossibile.
Si. Ma non lo dire a Tizio.
Tizio
2004-09-27 20:43:51 UTC
Post by Massi
Post by Ignazio GSS©
Confermo. Io ho smesso da un giorno all'altro. Smettere piano piano e'
praticamente impossibile.
Si. Ma non lo dire a Tizio.
Coloro che affermano che smettere gradatamente di fumare è impossibile, non
conoscono o non ricordano queste informazioni:

--- Da libro ---
Il problema dei farmaci ipnotici contro l'insonnia è che creano
assuefazione. Dopo qualche settimana perdono di efficacia.
[...]
Anche nella sospensione del farmaco ipnotico è importante adottare opportune
precauzioni di gradualità, altrimenti si crea un ritorno brusco di insonnia
che può indurre il paziente a fare nuovamente ricorso al farmaco. La
sospensione, cioè, non va mai fatta di colpo, ma gradualmente, per un
periodo che dipende dal dosaggio precedente.
--- Fine ---


In questo ritaglio si parla di farmaci ipnotici ma l'esempio è valido per
qualsiasi sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo di
sigarette.
Mario Campli
2004-09-27 22:26:48 UTC
In questo ritaglio si parla di farmaci ipnotici ma l'esempio è valido per
qualsiasi sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo
di sigarette.
A) Chi lo dice?
B) Chi ha mai affermato che il vizio del fumo dipenda dalla dipendenza
da nicotina?
C) Sei un povero scemo.
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
Tizio
2004-09-28 14:13:06 UTC
Post by Mario Campli
In questo ritaglio si parla di farmaci ipnotici ma l'esempio è valido per
qualsiasi sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo
di sigarette.
A) Chi lo dice?
Ma è una cosa ovvia, un ragionamento estremamente semplice che tutti
dovrebbero essere in grado di compiere:

Siccome la nicotina da dipendenza, siccome la tossicodipendenza è
caratterizzata dalla dipendenza fisica e psichica, e siccome la terapia per
curare la tossicodipendenza prevede l'uso di sostituti al fine di aiutare il
tossicodipendente a staccarsi gradualmente dalla sostanza da cui è
dipendente, ne consegue che: L'esempio in questione è valido per qualsiasi
sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo di
sigarette.

--- Da enciclopedia ---
La nicotina dà dipendenza e assuefazione, ma i suoi effetti sul sistema
nervoso possono variare da individuo a individuo.
--- Fine ---

--- Da enciclopedia ---
Tossicodipendenza Condizione di intossicazione cronica, caratterizzata dalla
irrefrenabile pulsione ad assumere un farmaco o una sostanza stupefacente e
dalla dipendenza fisica e psichica dai suoi effetti.
[...]
L'altro approccio prevede l'uso di sostituti degli oppiacei, sotto il
controllo delle strutture sanitarie, al fine di aiutare il tossicodipendente
a staccarsi gradualmente dall'eroina, eliminando contemporaneamente la
necessità di trovare la droga "per strada". Una dei composti usati più
comunemente è il metadone, che, tuttavia, causa anch'esso dipendenza.
--- Fine ---

NOTA: su è scritto: "al fine di aiutare il tossicodipendente a staccarsi
gradualmente dall'eroina".


--- Da enciclopedia ---
Il metadone trova impiego soprattutto nella terapia della tossicodipendenza,
come sostituto di altre droghe per sopprimere nei soggetti in fase di
disintossicazione i sintomi della sindrome da astinenza e ridurre il
desiderio dei narcotici (la cosiddetta «fame di narcotici», che nel caso
delle droghe illecite persiste anche a distanza di mesi dalla cessata
assunzione). La somministrazione del metadone può avvenire per via orale, e
in tal modo si elimina il rischio comportato dalla scarsa igiene legata
all'uso di siringhe; le dosi vengono programmate in modo da ridursi
progressivamente nel tempo, e da permettere una lenta e graduale perdita
della dipendenza dell'organismo. Grazie alle proprietà farmacocinetiche
della molecola, in seguito a somministrazione orale, la concentrazione di
metadone si mantiene relativamente costante per 24 ore, evitando le brusche
impennate conseguenti all'iniezione endovenosa. Sebbene una certa
percentuale di tossicodipendenti continui a desiderare e ad
autosomministrarsi droghe illecite anche durante l'assunzione di metadone,
l'utilità di questa molecola di sintesi nella cura delle tossicodipendenze è
oggi una realtà riconosciuta.
--- Fine ---

NOTA: su è scritto: "le dosi vengono programmate in modo da ridursi
progressivamente nel tempo, e da permettere una lenta e graduale perdita
della dipendenza dell'organismo".
Post by Mario Campli
B) Chi ha mai affermato che il vizio del fumo dipenda dalla dipendenza
da nicotina?
--- Da enciclopedia ---
La nicotina dà dipendenza e assuefazione, ma i suoi effetti sul sistema
nervoso possono variare da individuo a individuo.
--- Fine ---

La nicotina (che da dipendenza) è contenuta nel fumo di sigarette.
Di conseguenza, fumando sigarette si assume nicotina, che da dipendenza.
Post by Mario Campli
C) Sei un povero scemo.
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
Mario Campli
2004-09-28 19:03:13 UTC
Post by Tizio
Post by Mario Campli
A) Chi lo dice?
Ma è una cosa ovvia, un ragionamento estremamente semplice che tutti
Siccome la nicotina da dipendenza, siccome la tossicodipendenza è
caratterizzata dalla dipendenza fisica e psichica, e siccome la terapia per
curare la tossicodipendenza prevede l'uso di sostituti al fine di aiutare il
tossicodipendente a staccarsi gradualmente dalla sostanza da cui è
dipendente, ne consegue che: L'esempio in questione è valido per qualsiasi
sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo di
sigarette.
Sì, ma in tutto questo ancora non ci hai detto per quale sostanza
psicoattiva tu hai una grave tossicodipendenza, perchè è una cosa ovvia,
una conclusione ragionevole che tutti sono in grado di raggiungere
leggendo i messaggi che posti, che tu sei *STRAFATTO* di roba
particolarmente pesante.
Post by Tizio
Post by Mario Campli
C) Sei un povero scemo.
La tua enciclopedia non dice nulla in proposito?
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
Tizio
2004-09-28 17:45:47 UTC
Copiato da questo sito:

http://www.pneumo-online.com/fumo.html


--- Ritaglio ---
I Cerotti
Sono cerotti speciali impregnati di un gel con 10, 15, 20, 30 milligrammi di
nicotina che si applicano ogni mattina sulla pelle, in un punto qualsiasi e
sempre diverso tra la vita ed il collo, per evitare irritazioni e pruriti.
Rilasciano una quantità costante della sostanza nell'arco della giornata
che, passando attraverso la pelle, entra nel sangue e raggiunge il sistema
nervoso centrale evitando così l'astinenza da tabacco. Lo scopo è di ridurre
gradualmente la quantità di sigarette. Ecco perché i forti fumatori
dovrebbero cominciare la cura con i cerotti ad alta concentrazione e
soltanto nei giorni seguenti passare a quelli a basso contenuto. Il
trattamento deve proseguire per 5-8 settimane al massimo, ma se dopo 4
settimane non c'è alcun miglioramento, questa non è la terapia giusta. I
cerotti antifumo non sono indicati per le donne in gravidanza, per chi ha
problemi circolatori, per chi soffre di cuore e di ipertensione arteriosa
perché il sovradosaggio di nicotina assunta attraverso la pelle può
provocare tachicardia, rallentamento del polso, tremiti ed insonnia. Anche
per questo durante il trattamento è assolutamente vietato fumare. La
percentuale di successo è buona, ma se non c'è una reale voglia di smettere,
esiste il rischio di ricadute: meglio quindi abbinare i cerotti alle terapie
psicologiche di gruppo.
Tizio
2004-09-27 20:43:50 UTC
Post by Ignazio GSS©
Post by @ndre@
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.
Confermo. Io ho smesso da un giorno all'altro. Smettere piano piano e'
praticamente impossibile.
--
Ignazio GSS© * More than 90 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
200 Images of digestive endoscopy
http://www.areamedica.com/Atlante/Atlante.htm
Coloro che affermano che smettere piano piano (gradatamente) di fumare è
impossibile, non conoscono o non ricordano queste informazioni:

--- Da libro ---
Il problema dei farmaci ipnotici contro l'insonnia è che creano
assuefazione. Dopo qualche settimana perdono di efficacia.
[...]
Anche nella sospensione del farmaco ipnotico è importante adottare opportune
precauzioni di gradualità, altrimenti si crea un ritorno brusco di insonnia
che può indurre il paziente a fare nuovamente ricorso al farmaco. La
sospensione, cioè, non va mai fatta di colpo, ma gradualmente, per un
periodo che dipende dal dosaggio precedente.
--- Fine ---


In questo ritaglio si parla di farmaci ipnotici ma l'esempio è valido per
qualsiasi sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo di
sigarette.
Ignazio GSS©
2004-09-27 22:34:12 UTC
Post by Tizio
--- Da libro ---
E chi lo ha scritto, tu? :-)
--
Ignazio GSS© * More than 90 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
200 Images of digestive endoscopy
http://www.areamedica.com/Atlante/Atlante.htm
Tizio
2004-09-28 14:13:06 UTC
Post by Ignazio GSS©
Post by Tizio
--- Da libro ---
E chi lo ha scritto, tu? :-)
--
Ignazio GSS© * More than 90 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
200 Images of digestive endoscopy
http://www.areamedica.com/Atlante/Atlante.htm
--- Da enciclopedia ---
Il metadone trova impiego soprattutto nella terapia della tossicodipendenza,
come sostituto di altre droghe per sopprimere nei soggetti in fase di
disintossicazione i sintomi della sindrome da astinenza e ridurre il
desiderio dei narcotici (la cosiddetta «fame di narcotici», che nel caso
delle droghe illecite persiste anche a distanza di mesi dalla cessata
assunzione). La somministrazione del metadone può avvenire per via orale, e
in tal modo si elimina il rischio comportato dalla scarsa igiene legata
all'uso di siringhe; le dosi vengono programmate in modo da ridursi
progressivamente nel tempo, e da permettere una lenta e graduale perdita
della dipendenza dell'organismo. Grazie alle proprietà farmacocinetiche
della molecola, in seguito a somministrazione orale, la concentrazione di
metadone si mantiene relativamente costante per 24 ore, evitando le brusche
impennate conseguenti all'iniezione endovenosa. Sebbene una certa
percentuale di tossicodipendenti continui a desiderare e ad
autosomministrarsi droghe illecite anche durante l'assunzione di metadone,
l'utilità di questa molecola di sintesi nella cura delle tossicodipendenze è
oggi una realtà riconosciuta.
--- Fine ---

NOTA: su è scritto: "le dosi vengono programmate in modo da ridursi
progressivamente nel tempo, e da permettere una lenta e graduale perdita
della dipendenza dell'organismo".
G. Paolo
2004-09-28 18:39:39 UTC
Post by Tizio
Post by Ignazio GSS©
Post by Tizio
--- Da libro ---
E chi lo ha scritto, tu? :-)
--
Ignazio GSS© * More than 90 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
200 Images of digestive endoscopy
http://www.areamedica.com/Atlante/Atlante.htm
--- Da enciclopedia ---
Il metadone trova impiego soprattutto nella terapia della
tossicodipendenza,
come sostituto di altre droghe per sopprimere nei soggetti in fase di
disintossicazione i sintomi della sindrome da astinenza e ridurre il
desiderio dei narcotici (la cosiddetta «fame di narcotici», che nel caso
delle droghe illecite persiste anche a distanza di mesi dalla cessata
assunzione). La somministrazione del metadone può avvenire per via orale, e
in tal modo si elimina il rischio comportato dalla scarsa igiene legata
all'uso di siringhe; le dosi vengono programmate in modo da ridursi
progressivamente nel tempo, e da permettere una lenta e graduale perdita
della dipendenza dell'organismo. Grazie alle proprietà farmacocinetiche
della molecola, in seguito a somministrazione orale, la concentrazione di
metadone si mantiene relativamente costante per 24 ore, evitando le brusche
impennate conseguenti all'iniezione endovenosa. Sebbene una certa
percentuale di tossicodipendenti continui a desiderare e ad
autosomministrarsi droghe illecite anche durante l'assunzione di metadone,
l'utilità di questa molecola di sintesi nella cura delle tossicodipendenze è
oggi una realtà riconosciuta.
--- Fine ---
NOTA: su è scritto: "le dosi vengono programmate in modo da ridursi
progressivamente nel tempo, e da permettere una lenta e graduale perdita
della dipendenza dell'organismo".
E' ormai noto che trattasi di "droga di stato", la tossicodipendenza
rimane, cambia solo il tipo di droga !
parla con quelli che l'assumono.............

G. Paolo Vanoli (I2VGP) - Consulente in Scienza della Nutrizione e Medicine
Biologico Naturali
www.mednat.org
Assasukasse©
2004-09-28 20:27:59 UTC
Il Tue, 28 Sep 2004 20:39:39 +0200, G. Paolo disturbandomi mentre
Post by G. Paolo
E' ormai noto che trattasi di "droga di stato", la tossicodipendenza
rimane, cambia solo il tipo di droga !
parla con quelli che l'assumono.............
il piscio e' una droga?
-- -- -- -- -- -- -- -- -- --
Agostino Nevermore
sito consigliato:
http://epp-ed.europarl.eu.int/Press/peve04/eve01/res-communism_en.asp
Tizio
2004-09-27 20:50:59 UTC
Post by Ignazio GSS©
Post by @ndre@
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.
Confermo. Io ho smesso da un giorno all'altro. Smettere piano piano e'
praticamente impossibile.
--
Ignazio GSS© * More than 90 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
200 Images of digestive endoscopy
http://www.areamedica.com/Atlante/Atlante.htm
La sospensione non va mai fatta di colpo, ma gradualmente, per un periodo
che dipende dal dosaggio precedente.
Ignazio GSS©
2004-09-27 22:34:33 UTC
Post by Tizio
La sospensione non va mai fatta di colpo, ma gradualmente, per un periodo
che dipende dal dosaggio precedente.
Se lo dici tu... :-)
--
Ignazio GSS© * More than 90 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
200 Images of digestive endoscopy
http://www.areamedica.com/Atlante/Atlante.htm
Tizio
2004-09-28 14:13:07 UTC
Post by Ignazio GSS©
Post by Tizio
La sospensione non va mai fatta di colpo, ma gradualmente, per un periodo
che dipende dal dosaggio precedente.
Se lo dici tu... :-)
--
Ignazio GSS© * More than 90 HiRes images in my home page
http://www.ipuddu.it
200 Images of digestive endoscopy
http://www.areamedica.com/Atlante/Atlante.htm
--- Da enciclopedia ---
Il metadone trova impiego soprattutto nella terapia della tossicodipendenza,
come sostituto di altre droghe per sopprimere nei soggetti in fase di
disintossicazione i sintomi della sindrome da astinenza e ridurre il
desiderio dei narcotici (la cosiddetta «fame di narcotici», che nel caso
delle droghe illecite persiste anche a distanza di mesi dalla cessata
assunzione). La somministrazione del metadone può avvenire per via orale, e
in tal modo si elimina il rischio comportato dalla scarsa igiene legata
all'uso di siringhe; le dosi vengono programmate in modo da ridursi
progressivamente nel tempo, e da permettere una lenta e graduale perdita
della dipendenza dell'organismo. Grazie alle proprietà farmacocinetiche
della molecola, in seguito a somministrazione orale, la concentrazione di
metadone si mantiene relativamente costante per 24 ore, evitando le brusche
impennate conseguenti all'iniezione endovenosa. Sebbene una certa
percentuale di tossicodipendenti continui a desiderare e ad
autosomministrarsi droghe illecite anche durante l'assunzione di metadone,
l'utilità di questa molecola di sintesi nella cura delle tossicodipendenze è
oggi una realtà riconosciuta.
--- Fine ---

NOTA: su è scritto: "le dosi vengono programmate in modo da ridursi
progressivamente nel tempo, e da permettere una lenta e graduale perdita
della dipendenza dell'organismo".
Tizio
2004-09-27 20:43:52 UTC
Post by @ndre@
Post by Tizio
Dipende da quante sigarette fumavi al giorno
Io ne fumavo 40 e ho smesso di colpo.
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.
andrea
Coloro che affermano che smettere gradatamente di fumare è impossibile, non
conoscono o non ricordano queste informazioni:

--- Da libro ---
Il problema dei farmaci ipnotici contro l'insonnia è che creano
assuefazione. Dopo qualche settimana perdono di efficacia.
[...]
Anche nella sospensione del farmaco ipnotico è importante adottare opportune
precauzioni di gradualità, altrimenti si crea un ritorno brusco di insonnia
che può indurre il paziente a fare nuovamente ricorso al farmaco. La
sospensione, cioè, non va mai fatta di colpo, ma gradualmente, per un
periodo che dipende dal dosaggio precedente.
--- Fine ---


In questo ritaglio si parla di farmaci ipnotici ma l'esempio è valido per
qualsiasi sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo di
sigarette.
@ndre@
2004-09-28 08:00:42 UTC
Post by Tizio
In questo ritaglio si parla di farmaci ipnotici ma l'esempio è valido per
qualsiasi sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel fumo di
sigarette.
L'inghippo sta nel fatto che tu, con la tua proverbiale superficialita' che
ti ha reso famoso su tutto il web, ti ostini a considerare il tabagismo come
un banale problema di dipendenza farmacologica.
E' evidente che tu non sei mai stato un fumatore.
Ed e' anche piu' evidente che parli di cose che al massimo hai letto
sull'enciclepedia medica del reader's Digest, tua principale fonte di
informazione.
Per inciso, ti informo che da anni sono in vendita cicche e cerotti alla
nicotina proprio per permettere ai piu' tossici di eliminare istantaneamente
le sigarette. Se poi vai a vedere quale sia la loro efficacia nello smettere
di fumare in rapporto a chi lo fa di botto senza sussidi farmacologici,
scopri che le tue teorie da bar sport non valgono una cippa.

andrea
Tizio
2004-09-28 14:13:08 UTC
Post by @ndre@
Post by Tizio
In questo ritaglio si parla di farmaci ipnotici ma l'esempio è valido per
qualsiasi sostanza che da dipendenza, come la nicotina contenuta nel
fumo
Post by @ndre@
di
Post by Tizio
sigarette.
L'inghippo sta nel fatto che tu, con la tua proverbiale superficialita' che
ti ha reso famoso su tutto il web, ti ostini a considerare il tabagismo come
un banale problema di dipendenza farmacologica.
--- Da enciclopedia ---
La nicotina dà dipendenza e assuefazione, ma i suoi effetti sul sistema
nervoso possono variare da individuo a individuo.
--- Fine ---
@ndre@
2004-09-29 07:14:27 UTC
Post by Tizio
--- Da enciclopedia ---
La nicotina dà dipendenza e assuefazione, ma i suoi effetti sul sistema
nervoso possono variare da individuo a individuo.
--- Fine ---
Quello che l'enciclopedia non ti dice e' che la dipendenza da nicotina ha
solo una piccola influenza sul tabagismo. Lo prova il fatto che le persone
che utilizzano i sostitutivi della nicotina per fare la terapia a scalare,
molto raramente riescono a smettere di fumare in maniera duratura.

andrea
Tizio
2004-09-29 10:38:53 UTC
Post by @ndre@
Post by Tizio
--- Da enciclopedia ---
La nicotina dà dipendenza e assuefazione, ma i suoi effetti sul sistema
nervoso possono variare da individuo a individuo.
--- Fine ---
Quello che l'enciclopedia non ti dice e' che la dipendenza da nicotina ha
solo una piccola influenza sul tabagismo. Lo prova il fatto che le persone
che utilizzano i sostitutivi della nicotina per fare la terapia a scalare,
molto raramente riescono a smettere di fumare in maniera duratura.
andrea
Su questo sito dicono che la percentuale di successo è buona:

http://www.pneumo-online.com/fumo.html
@ndre@
2004-09-29 11:02:10 UTC
Post by Tizio
http://www.pneumo-online.com/fumo.html
Funzionano nel breve. Smetti di fumare, tieni duro finche' usi i cerotti e
poi dopo poco tempo riprendi.

andrea

Val
2004-09-28 15:37:13 UTC
Post by @ndre@
Sara' un caso, ma quasi tutti quelli che hanno smesso di fumare lo hanno
fatto di colpo, mentre quelli che lo fanno gradatamente, stanno ancora tutti
fumando.
Anche io ho smesso di colpo.
Ho fumato in media un pacchetto al giorno per diversi anni.
Personalmente ritengo la questione della dipendenza fisica secondaria a
quella psicologica, così come le abitudini rimaste immutate (caffè
compreso).

V.
Tizio
2004-09-28 14:13:04 UTC
Post by Paolo
Buonasera, non fumo da 4 giorni e in un momento di crisi d'astinenza ho
provato il tabacco da fiuto: mi conviene per un po' continuare con quello,
per limitare l'astinenza da nicotina e perdere la componente psicologica
della sigaretta? se sniffo tabacco epr 1/2 mesi, che rischi corro?
saluti
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
--- Da enciclopedia ---
i tabacchi da fiuto e quelli da masticare sono stati, di recente,
riconosciuti come la causa di numerose malattie della bocca e del cancro
della cavità orale.
--- Fine ---