Discussione:
Addio per sempre a dermatiti e psoriasi. Basta applicare questa miscela a base di Bicarbonato.
(troppo vecchio per rispondere)
LoStaff .
2017-03-07 19:53:56 UTC
Permalink
Raw Message
La miscela di olio di cocco e bicarbonato di sodio sembra essere il rimedio
naturale più efficace per purificare la pelle, ringiovanirla, rigenerare le
cellule epiteliali e addirittura curare il cancro della pelle.
(metodo sperimentato dal dr.Simoncini).

Si proprio così. Pochi giorni fa Real Farmacy ha pubblicato la testimonianza di
guarigione di una donna che soffriva della forma più comune di cancro della
pelle chiamato carcinoma basocellulare. La donna aveva questo disturbo sulla
corona della testa e sua figlia era venuta a conoscenza di questa combinazione
di olio di cocco e bicarbonato di sodio con cui diverse persone erano guarite e
ha convinto la madre a provarla.
http://www.realfarmacy.com/?s=sodium%20bicarbonate

Sua madre aveva già subito tre interventi chirurgici e ogni volta che il cancro
della pelle riappariva era peggio di prima. Così la donna ha deciso di fidarsi
di sua figlia e nel suo rimedio naturale contro la sua malattia della pelle. Ha
iniziato con bicarbonato di sodio e olio di cocco biologico spremuto a freddo
semplicemente applicandolo sulla parte interessata senza strofinare e poi
copriva il tutto con un batuffolo di cotone imbevuto di aceto di mele biologico
e fissava il tutto alla pelle. Infatti l’aceto favorisce la penetrazione dei
principi attivi della miscela sotto la cute fino a raggiungere le cellule
cancerogene.

Dopo 38 giorni di applicazione quotidiana il cancro era completamente guarito.
Il bicarbonato di sodio secondo molti ricercatori è uno dei più efficaci
alcalinizzanti e anticancro disponibili ed economici. Il Dr. Mark Sircus è uno
dei famosi medici che consiglia e somministra il bicarbonato per curare i suoi
pazienti. In Italia il Dr. Tullio Simoncini ha curato diverse persone col
bicarbonato ma è stato radiato dall’albo dopo che un paziente terminale che si
era affidato a lui è morto.

PERCHE’ USARE BICARBONATO E OLIO DI COCCO PER LA PROPRIA PELLE

Invece di spendere molti soldi per creme che spesso sono piene di prodotti
chimici e che magari non vanno neanche bene per il vostro tipo di pelle, puoi
preparare in casa un prodotto economico che funziona per la tua pelle con solo
due ingredienti che probabilmente già hai: olio di cocco e bicarbonato di sodio.

Bicarbonato di Sodio: alcalinizzante, antisettico, lenitivo, esfoliante,
combatte l’acne e la produzione eccessiva di sebo.

Olio di Cocco: antibatterico, anti-fungino, rigenera le cellule, idrata in
profondità, ringiovanisce ed ammorbidisce la pelle

A differenza di tutti i cosmetici comprati al supermercato, questi due
ingredienti sono sicuri, non solo per la tua pelle, ma possono essere anche
mangiati singolarmente con enormi benefici quindi sia all’esterno che
all’interno del corpo. Per approfondire su tutti i benefici dell’olio di cocco
per uso interno leggi 13 Proprietà Medicinali dimostrate dell’Olio di Cocco. Io
mangio l’olio di cocco tutti i giorni e posso confermare la sua efficacia
benefica per l’organismo.

La miscela di olio di cocco e bicarbonato di sodio è efficace per:

acne
arrossamento
cicatrice
depurare
eczema
psoriasi
detergere
riequilibrare il pH della pelle
idratante
lenisce gli inestetismi
rigenerare la pelle
ringiovanisce, effetto anti-aging
dermatiti

COME PREPARARE LA MISCELA

La quantità degli ingredienti dipende dal tuo tipo di pelle e da quali risultati
vuoi ottenere. Per le pelli più sensibili si deve utilizzare almeno un rapporto
2: 1 di olio di cocco e bicarbonato di sodio. Se avete bisogno di più di un
esfoliante, utilizzare un rapporto 1: 1.

Miscela pelle sensibile

Olio di Cocco Biologico Spremuto a Freddo 10 grammi
Bicarbonato di Sodio 5 grammi

Miscela esfoliante o detergente struccante

Olio di Cocco Biologico Vergine 10 grammi
Bicarbonato di Sodio 10 grammi

Le quantità sono indicative e dipendono da quanta maschera ti serve. Puoi anche
prepararne di più per avere il tuo tonico struccante sempre a portata di mano.

Scalda la quantità a bagno maria dell’olio di cocco che ti serve, oppure mettilo
al sole. Non devi farlo diventare completamente liquido, basta ammorbidirlo e
poi mescolarlo per bene con il bicarbonato di sodio. Applica la maschera per 5
minuti per un trattamento di depurazione profondo o semplicemente lava subito
con acqua tiepida con delicati movimenti circolari come struccante.

http://retenews24.it/addio-per-sempre-a-dermatiti-e-psoriasi-la-scoperta-choc-basta-mettere-sulla-zona-bicarbonato-e/
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
Arne Saknussemm
2017-03-07 20:37:39 UTC
Permalink
Raw Message
It was Tue, 07 Mar 2017 20:53:56 +0100 when
Post by LoStaff .
Olio di Cocco: antibatterico, anti-fungino, rigenera le cellule,
idrata in profondità, ringiovanisce ed ammorbidisce la pelle
Si vabbè, roba vecchia, era GIA' passata qui (ed altrove), sempre le
solite fesserie, piuttosto, invece di continuare a giocare con i tarli
che hai nel cervello, prova a dare un'occhiata qui

http://www.sciencealert.com/there-s-a-patch-that-could-stop-severe-peanut-allergies

http://www.sciencealert.com/scientists-are-making-personalised-eczema-treatments-from-people-s-own-microbes

coglionazzo
Leonardo Serni
2017-03-07 22:27:32 UTC
Permalink
Raw Message
Post by LoStaff .
copriva il tutto con un batuffolo di cotone imbevuto di aceto di mele biologico
e fissava il tutto alla pelle. Infatti l’aceto favorisce la penetrazione dei
principi attivi della miscela sotto la cute fino a raggiungere le cellule
cancerogene.
Peccato che l'aceto reagisca con il bicarbonato di sodio dando acetato di sodio e
anidride carbonica.

https://it.wikipedia.org/wiki/Acetato_di_sodio#Sintesi

E' una delle reazioni più semplici che si possono organizzare in cucina. Quel che
ha fatto la signora è stato di ricoprirsi la cabeza di acetato di sodio, il che -
al massimo - le ha dato il sapore delle Wacko's Salt & Vinegar (osale in cucina).

Poi, perdona lo sghignazzo senza cuore, ma, dopo averla menata all'ossessione con
la faccenda che il cancro (che a giorni alterni è un fungo) prospera grazie ad un
ambiente basico, la quale il bicarbonato etc etc, che ora tu mi venga a decantare
le virtù dell'aceto...

...lo sai che un 6-10% dell'aceto è ACIDO ACETICO? No? Sapevilo.
Post by LoStaff .
Dopo 38 giorni di applicazione quotidiana il cancro era completamente guarito.
Il bicarbonato di sodio secondo molti ricercatori è uno dei più efficaci
alcalinizzanti e anticancro disponibili ed economici. Il Dr. Mark Sircus è uno
dei famosi medici che consiglia e somministra il bicarbonato per curare i suoi
pazienti. In Italia il Dr. Tullio Simoncini ha curato diverse persone col
bicarbonato ma è stato radiato dall’albo dopo che un paziente terminale che si
era affidato a lui è morto.
Sii più preciso: è stato radiato, dopo che il _TERZO_ paziente gli è morto. O era
il quarto? Sai, neanch'io tengo il conto.
Post by LoStaff .
PERCHE’ USARE BICARBONATO E OLIO DI COCCO PER LA PROPRIA PELLE
Invece di spendere molti soldi per creme che spesso sono piene di prodotti
chimici e che magari non vanno neanche bene per il vostro tipo di pelle, puoi
preparare in casa un prodotto economico che funziona per la tua pelle con solo
due ingredienti che probabilmente già hai: olio di cocco e bicarbonato di sodio.
Bicarbonato di Sodio: alcalinizzante, antisettico, lenitivo, esfoliante,
combatte l’acne e la produzione eccessiva di sebo.
Olio di Cocco: antibatterico, anti-fungino, rigenera le cellule, idrata in
profondità, ringiovanisce ed ammorbidisce la pelle
A differenza di tutti i cosmetici comprati al supermercato, questi due
ingredienti sono sicuri, non solo per la tua pelle, ma possono essere anche
mangiati singolarmente con enormi benefici
Guarda, sto ridendo come un matto, ma non è colpa tua, eh.

No, è che veramente è una cosa ganzissima sentire magnificare l'olio di COCCO.

Come se si estraesse dai cocchi (o dai cocci?)

L'olio di cocco, ovviamente, si estrae dai frutti di una pianta. Tu lo sai che
tipo di vegetale è? Se è un vitigno, un tubero, un'alga?

Il caso maligno vuole che sia questa pianta qui.

Loading Image...

Ecco, l'olio di quelle robe lì lo puoi chiamare in addirittura tre modi.

Lo puoi chiamare con il nome del frutto specifico: olio di cocco.

Lo puoi chiamare con il nome della PARTE del frutto da cui si estrae l'olio, e
cioè la copra. E hai l'olio di copra. Che è sempre la stessa cosa.

Oppure lo puoi chiamare con il nome generico della pianta. Se fosse una vite -
la vite di cocco - lo chiameresti olio di vite. E se fosse il tubero del cocco
lo chiameresti olio di tubero.

Ma, siccome la palma da cocco è una PALMA, quel che stai magnificando è L'OLIO
DI PALMA che qualcuno[1] ultimamente ha deciso essere il Maligno, il Demonio e
il satanasso (e il Diavolo, il Nimico e la Versiera...).

L'odiato olio di palma (od olio di palmisto)

https://it.wikipedia.org/wiki/Olio_di_palma

Acido laurico: circa 45-55%
Acido miristico: circa 14-18%
Acido palmitico: circa 6-10%
Acido oleico: circa 12-20%

Ben 80% di pericolosissimi grassi saturi, perciò l'olio di palma è IL MALE.

Mentre l'olio di cocco

https://it.wikipedia.org/wiki/Olio_di_cocco

Acido laurico: circa 45-50%
Acido miristico: circa 15-20%
Acido palmitico: circa 7-10%
Acidi caprico, caprilico, oleico: circa 5% ciascuno

Ben 80% di preziosi grassi saturi, che... che lo rendono... no, aspetta... :-D

Detto questo, se ti ci fai lo shampoo probabilmente hai ragione, fa bene. Anzi
se lo mescoli a della lisciva ci viene un sapone che il Marsiglia lo prende di
tacco.

Già che ci sono, tel chì la ricetta completa, poi vedrai mi rammenti:

http://www.eco-sf.org/resources/fact-sheets/29-how-to-make-natural-soap-with-vegetable-oil-and-lye
(occhio, che l'idrossido di sodio è una brutta bestia. Guanti e occhiali e non
respirate sopra la ciotola).

====

Tra l'altro, l'acido laurico è uno dei punti di partenza per la produzione del
corrispondente alcool laurilico, che per solfonazione e tamponamento con (cosa
ti aspettavi?) bicarbonato di sodio dà il "sodio laurilsolfato", a riprova che
se la fortuna è cieca, la sfiga ti tiene puntato addosso il telescopio Keck.

Leonardo

[1] bello eh, che di questi complotti vojaltri complottisti non parliate. Però
vi capisco. A complottare con gli UFO, co' rettiliani e con le sciekimiche
è una bazza; è come prendersela con Babbo Natale. Babbo Natale non esiste,
e non ti può fare niente. Altri complotti, è bene lasciarli stare, che c'è
da farsi male su i'sserio. Come si dice... la prudenza è la parte migliore
del signoraggio (bwahahahaha).
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
=Catrame=
2017-03-08 17:34:50 UTC
Permalink
Raw Message
Addì 07/03/2017 , su it.salute - it.discussioni.misteri,it.salute ,
Post by Leonardo Serni
tel chì la ricetta
cut

applausometro fuori scala!!
--
Tra il rosso ed il nero,
vince sempre lo zero.
Neoviruz
2017-03-08 17:38:36 UTC
Permalink
Raw Message
Post by =Catrame=
applausometro fuori scala!!
IDM ha senso seguirlo solo per le risposte di Leo.
f***@gmail.com
2017-03-18 11:01:34 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Neoviruz
Post by =Catrame=
applausometro fuori scala!!
IDM ha senso seguirlo solo per le risposte di Leo.
Verissimo

popovic
2017-03-08 20:52:02 UTC
Permalink
Raw Message
"LoStaff ." ha scritto nel messaggio news:***@4ax.com...
<semplicemente applicandolo sulla parte interessata senza strofinare e poi
<copriva il tutto con un batuffolo di cotone imbevuto di aceto di mele
biologico
<e fissava il tutto alla pelle. Infatti l’aceto favorisce la penetrazione
dei
<principi attivi della miscela sotto la cute fino a raggiungere le cellule
<cancerogene.

E' possibile,chimicamente è possibile, in quanto i reagenti non sono in
proporzioni stechiometriche, l'aceto del batuffolo infatti non pesa DIECI
VOLTE il bicarbonato usato, quindi non tutto
il bicarbonato reagisce :"84 grammi di bicarbonato di sodio reagiscono con
750 g di aceto".
Inoltre l'acetato favorisce l'assorbimento.
Loading...