Discussione:
La Comicita'del Dr.Salvo Di Grazia (alias Medbunler),dei suoi yes men e i suoi autogoal .
(troppo vecchio per rispondere)
LoStaff .
2017-02-18 21:15:11 UTC
Permalink
Raw Message
(Riferimento: Medbunker. I vaccini inquinati?
Un’esperta dice di no. 9 febbraio 2017http://medbunker.blogspot.it/).

Complimenti sinceri a Medbunker: stavolta ha fatto un bel gol!

Magari subito dopo segna 13 autogol di fila, ma uno, nella porta avversaria,
l’ha pur segnato. E di questo si vanterà per tutti i 70 anni che gli restano da
vivere. L’importante è sapersi accontentare. Gli diamo atto che ci siam
sbagliati in pieno (anch’io), sulla questione dell’Impact Factor della rivista
su cui ha pubblicato Montanari.

Resta la questione del merito, riguardo il quale Di Grazia strologa in modo
scomposto.

Porta in palmo di mano un lavoro francese che sconfesserebbe quello di
Montanari.
L’Ente francese ANSM offre su un piatto d’argento le considerazioni dei loro
esperti (“Valutazione tossicologica dei metalli dentro i vaccini”) e Medbunker
se le beve avidamente, senza neanche aggiungerci una scorza di limone.
Non ha importanza stavolta che non siano pubblicate su una rivista di gran
prestigio, che non siano pubblicate su una rivista indicizzata su pubmed, che
non ci sia una dettagliata sezione metodologica, che non ci siano foto, che i
controlli negativi siano fiale prodotte dalle stesse case farmaceutiche, magari
non scelte a caso, che non sia, in sostanza, un cavolo di lavoro con i crismi
della scientificità.

Non gli interessa più.

Medbunker stavolta si accontenta.

Gli interessava solo per delegittimare l’impegno di Gatti e Montanari.
L’analisi dell’Ente di ricerca comunque conferma i riscontri dei due ricercatori
italiani, riscontri che i francesi – senza fornire gli elementi per escludere
effetti tossici – si affrettano a derubricare come semplice “rumore di fondo”.
Rumore indispensabile per salvare i vaccini e gli arzigogoli di Medbunker.
Sarebbe necessario – volendo affidarci al metodo scientifico – effettuare i
controlli replicando gli esperimenti in doppio cieco, tra laboratori diversi e
quello di Montanari. Ma capire bene è l’ultima cosa che interessa a certuni.

Poi il nostro fantasista discetta sapientemente ed in maniera scolastica
sull’alluminio e le quantità ritrovate nei cibi e nei vaccini. Peccato per i
deragliamenti, notevoli quasi ad ogni frase.
Cita la quantità di alluminio prevista nel liquido di dialisi. Dalla stessa
fonte, si legge che la dose limite dovrebbe essere inferiore a 10
microgrammi/litro (non a 50 microgrammi come dice lui)...

Poi fa intendere che tutta quella quantità vada nel circolo sanguigno! Errato:
passa solo in parte (non precisata) per osmosi attraverso la membranda di
dialisi.
La tossicità è nota ed è menzionata nella stessa fonte (encefalopatia da
dialisi, demenza da dialisi, osteopatia osteomalacica da dialisi dovute
principalmente all’alluminio);
Tra l’altro questo trattamento è destinato a persone malate e che senza dialisi
morirebbero, una situazione ben diversa dal lattante sano.

Poi cita l’EFSA fornendo un link: nel documento si parla solo dell’Alluminio
della dieta, non di quello iniettivo. L’iniezione, con il suo alluminio, si
aggiunge alla dieta!

Poi scrive: “Sapete qual è il limite per l'alluminio stabilito dall'OMS?
60 milligrammi (al giorno!)”

In realtà si tratta della quantità limite per la dieta in un adulto di 60 kg.
Alla settimana, non al giorno. (Aluminium summary statement-OMS: “In 2007, JECFA
developed a provisional tolerable weekly intake (PTWI) for aluminium from all
sources of 1 mg/kg of body weight (FAO/WHO, 2007).

Poi scrive: “Sapete qual è il limite di sicurezza giornaliero per i metalli
pesanti nei farmaci stabilito dall'EMA (agenzia europea dei farmaci)?
10 µg (microgrammi, si scrive anche mcg, un microgrammo è un millesimo di
milligrammo.
10 microgrammi equivalgono a 1000 nanogrammi).
Per via parenterale (quindi iniettati, non negli alimenti).”
Niente affatto vero: in quel documento si parla di tanti metalli, ma NON
dell’alluminio. Non è neppure citato una sola volta.
http://www.ema.europa.eu/docs/en_GB/document_library/Scientific_guideline/2009/09/WC500003586.pdf

Per inciso: la maestrina ha nuovamente toppato nel suo sforzo didattico: 10
microgrammi non equivalgono a 1000 nanogrammi, voleva forse scrivere 10.000.
Sbaglia anche quando scrive che la cellula uovo è grande 1 microgrammo. Doveva
scrivere “pesa” 1 microgrammo. Grande e piccolo danno l’idea del volume, almeno
così io sapevo. Infatti mia nonna per stupirmi mi diceva che una grande palla di
piume può pesare quanto una piccola palla di piombo.

Mia nonna più preparata di Medbunker?!? Non ci posso credere.

Possiamo stare tranquilli allora? A sentire Medbunker sicurissimamente sì:
“Ripeto, in uno dei campioni analizzati, in un'intera fiala, sono stati trovati
0,000000000001 nanogrammi di alluminio.”

Per essere poco, è davvero poco, anche a colpo d’occhio, ma sembra abbia
esagerato un po’ con gli zeri (Controlliamo sulla sua tabellina: 0,000000000001
GRAMMI equivalgono ad un picogrammo; 0,000000000001 NANOGRAMMI equivalgono ad
0,001 attogrammi. Ma su quale galassia è andato a viaggiare?!?)

Ma alla fine il grande medbunker ci arriva, non si capisce da dove (non cita la
fonte) ma ci arriva: “il limite considerato sicuro dall'EMA per l'alluminio nei
farmaci è di 1000 nanogrammi.” È tornato sulla terra e ne dice una, grosso modo,
corretta, questa volta infatti sbaglia solo di 1.000 volte (infatti tale limite
dovrebbe essere attorno ad 1 milligrammo (1.000 microgrammi) . Grosso modo
divevo, perché tale limite è superiore rispetto a quello indicato dalla FDA. Non
è precisato se il limite è considerato per un portuale di 120 kg o un lattante
di 5 kg, o entrambi, ma queste son quisquiglie. [Per inciso non ho trovato
documenti dell’EMA che stabiliscano tale limite, tantomeno in quelli segnalati
da Medbunker].

A questo punto noi tutti abbiamo la soluzione a cui non ha osato arrivare
l’ardito: il limite previsto dall’EMA sarebbe - guarda caso - appena appena
superiore a quello previsto per il lattante di 2 mesi ed un giorno, in occasione
della sua prima seduta vaccinale (945 microgrammi). Ma, seguendo con fiducia le
indicazioni del Piano Vaccinale attuale, a due mesi e 15 giorni il lattante
arriva già a prendersi 1.445 microgrammi. Per non parlare di quello che gli
arriverà in seguito.

Sono convinto che Medbunker non sia disonesto. Sarà semplice capirlo. Se non lo
è, verrà a scusarsi su questo blog ed aggiungerà correzioni e scuse per i
lettori pure sul suo. Controlleremo (abbiamo fatto degli screenshot per
sicurezza in data odierna) che non lo faccia in silenzio.


Fabio Franchi 20170111
--
LO Staff - www.curenaturalicancro.com
lostaff-***@doctor.com
Leonardo Serni
2017-02-18 22:38:19 UTC
Permalink
Raw Message
Post by LoStaff .
Porta in palmo di mano un lavoro francese che sconfesserebbe quello di
Montanari.
L’Ente francese ANSM offre su un piatto d’argento le considerazioni dei loro
esperti (“Valutazione tossicologica dei metalli dentro i vaccini”) e Medbunker
se le beve avidamente, senza neanche aggiungerci una scorza di limone.
Non ha importanza stavolta che non siano pubblicate su una rivista di gran
prestigio, che non siano pubblicate su una rivista indicizzata su pubmed
Sai com'è. Se un singolo ricercatore pubblica qualcosa, fa fede la sua credibilità, e
la sua credibilità qual è? Quella che si è ricavato a suon di impact factor.

Se le considerazioni le offre l'ANSM, conta la credibilità dell'ente.

Anche perché quello che dice un ricercatore è la sua parola, e quello che dice l'Ente
francese, almeno in Francia, sospetto che sia "legge".
Post by LoStaff .
Gli interessava solo per delegittimare l’impegno di Gatti e Montanari.
Oh, ma l'impegno nessuno lo mette in dubbio. Sono i risultati che, ehm, ecco...
Post by LoStaff .
Cita la quantità di alluminio prevista nel liquido di dialisi. Dalla stessa
fonte, si legge che la dose limite dovrebbe essere inferiore a 10
microgrammi/litro (non a 50 microgrammi come dice lui)...
passa solo in parte (non precisata) per osmosi attraverso la membranda di
dialisi.
Beh, visto che si dà per scontato che l'alluminio nei vaccini sia sempre pari proprio
al massimo legale, per lo STESSO principio di prudenza dobbiamo considerare che tutto
l'alluminio del liquido passi dalla membrana.

Oppure, vuoi usare il principio di prudenza solo quando fa comodo a te?

Cioè, sì, lo so che vuoi fare proprio questo, ma sei sicuro di farlo così apertamente
e senza pudore? Perché poi guarda che la gente se ne accorge.

Poi, te lo dico da amico, perfino se tu dicessi che ne passa solo l'uno per cento già
lo prenderesti didietro come suonare a predica. Una cosa devastante. Sicché - secondo
me, tanto vale che tu faccia lo splendido e lo dia buono tutto.
Post by LoStaff .
La tossicità è nota ed è menzionata nella stessa fonte (encefalopatia da
dialisi, demenza da dialisi, osteopatia osteomalacica da dialisi dovute
principalmente all’alluminio);
Tra l’altro questo trattamento è destinato a persone malate e che senza dialisi
morirebbero, una situazione ben diversa dal lattante sano.
Allora guarda - già che ci sei, fai anche un'altra considerazione. E cioè che uno che
si fa la dialisi deve dializzare (diverse volte) TUTTO il sangue che ha in corpo, per
cui la quantità di liquido di dialisi necessario è un filo più alta che quella che si
becca nel vaccino il lattante.

Per esempio:

http://jasn.asnjournals.org/content/13/suppl_1/S78.long

A 4-h hemodialysis session requires at least 120 L of dialysis fluid,
but the volume may be larger if the fluid flow rate is increased to
enhance efficiency

"Una sessione di emodialisi di 4 ore richiede almeno CENTOVENTI LITRI di fluidi, o di
più se il flusso è aumentato per migliorare l'efficienza..."

Inoltre,

https://www.kidney.org/atoz/content/dialysisinfo

Usually, each hemodialysis treatment lasts about four hours and is done
three times per week.

Il nostro dializzato, in venti anni di dialisi (da quaranta a sessant'anni), si passa
una quantità di liquido di dialisi pari a TRECENTOSETTANTA METRI CUBI, quanto bastano
per riempire una piscina olimpionica.

Fai i tuoi conti: 20 anni per 52 settimane per 3 volte a settimana per 120 litri (che
è il minimo)...

In tutta una vita, anche a impegnarsi, a 100 cc di vaccini non ci arriverai mai.

100 cc sono un decimo di litro.

370 metri cubi, dal canto loro, sono 370 mila litri.

Le due quantità differiscono di un po' meno di QUATTRO MILIONI DI VOLTE.

Perché guardi il fattore 5 nell'occhio di Di Grazia, ma non vedi il fattore 3.740.000
che è nell'occhio tuo? :-D
Post by LoStaff .
Poi cita l’EFSA fornendo un link: nel documento si parla solo dell’Alluminio
della dieta, non di quello iniettivo. L’iniezione, con il suo alluminio, si
aggiunge alla dieta!
Uuuuh, e che aggiunta. Mezzo millilitro di vaccino con 10 microgrammi di alluminio il
lunedì.

Poi per tutto il mese successivo si beve acqua, magari bollita.

https://gwsonline.it/acqua-consumo-umano/alluminio-acqua-potabile.html

Le fonti di assorbimento

L'esposizione umana totale nell'arco della vita all'elemento alluminio
è enorme, dato che questo elemento può essere assorbito sia con la
respirazione sia attraverso la pelle ne risulta che importanti fonti
sono l’argilla naturale presente nel terreno e la polvere.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Capito? Ti fai un giro in campagna, respiri a pieni polmoni e tàcchete.

Un’altra fonte di assorbimento molto importante è l’alimentazione
(la presenza di alluminio è diffusa, specialmente nei vegetali, le
foglie del tè, il caffè, il latte ed alcuni vini).

La naturale presenza negli alimenti di origine animale dipende dal
tipo di alimentazione (cibo e acqua) con cui si nutrono gli animali,
mentre per i vegetali [...]
Altre fonti di esposizione anche alcuni medicinali (ad esempio una
compressa di Maalox contiene 200 mg di alluminio ossido idrato)

[...]

La cessione di alluminio da parte di pentole e tegami in cui la
cottura avviene per un certo periodo di tempo è notevole, ad esempio
bollendo per 20 minuti dell’acqua in una pentola di alluminio si
osserva una migrazione apprezzabile di questo elemento (alcuni mg/L).

L’assunzione giornaliera di alluminio con la dieta è compresa tra 2 e 5 mg.

In effetti, se a questi DUEMILA microgrammi ci aggiungiamo i DIECI MICROGRAMMI contenuti
in un litro di vaccino da 10 ug/L...

...be', però: se uno si fa soltanto un cc di vaccino? Anziché 10 i microgrammi diventano
solo 0.01, giusto? Se Pierino mette dieci microgrammi in un litro di vaccino e s'inietta
un millesimo di quel litro, quanta parte di quei dieci microgrammi s'inietta Pierino?

Certo, ti capisco: fra 2000 e 2000.01 c'è tutta la differenza del mondo... E' quello .01
che è preoccupante, sì sì.

E poi Di Grazia ha sbagliato sugli zeri, quindi è preoccupante almeno il doppio. E' come
se invece di 2000.01, fosse 2000.02 . Forse anche 2000.03, guarda.
Post by LoStaff .
Sbaglia anche quando scrive che la cellula uovo è grande 1 microgrammo. Doveva
scrivere “pesa” 1 microgrammo.
Allora se proprio vuoi fare la punta alle matite, perché evidentemente non sai a cosa di
altro aggrapparti, non si scrive "pesa" 1 microgrammo.

Si scrive che ha una *massa* di 1 microgrammo, perché il peso dipende da dove ti trovi e
la quantità di materia, lasciamo stare che dovremmo misurarla in moli, rimane la stessa.

Comunque lascia stare, era giusto per esortare a NON fare la punta alle matite.
Post by LoStaff .
A questo punto noi tutti abbiamo la soluzione a cui non ha osato arrivare
l’ardito: il limite previsto dall’EMA sarebbe - guarda caso - appena appena
superiore a quello previsto per il lattante di 2 mesi ed un giorno, in occasione
della sua prima seduta vaccinale (945 microgrammi). Ma, seguendo con fiducia le
indicazioni del Piano Vaccinale attuale, a due mesi e 15 giorni il lattante
arriva già a prendersi 1.445 microgrammi. Per non parlare di quello che gli
arriverà in seguito.
E io non vorrei interrompere questa interessantissima e accorata denuncia, ma da qualche
parte in questa stupenda seduta di manustuprazione ti sei perso il "per litro".

Cioè... quando dici che il piccino, prendendosi un vaccino con 945 ug/L di alluminio, si
prende in corpo ben 945 ug di alluminio, stai facendo una ipotesi importante.

Che la siringa per il vaccino sia UNA SIRINGA DA UN LITRO.

C'e' un piccolo errore di mille volte ("piccolo" non è ironico, neh: rispetto all'errore
di tre milioni e seicentomila volte, visto sopra, sbagliare di "mille" volte è poca roba
per davvero).
Post by LoStaff .
Sono convinto che Medbunker non sia disonesto. Sarà semplice capirlo. Se non lo
è, verrà a scusarsi su questo blog ed aggiungerà correzioni e scuse per i
lettori pure sul suo. Controlleremo (abbiamo fatto degli screenshot per
sicurezza in data odierna) che non lo faccia in silenzio.
Ummm... fammi capire.

Se uno commette una topica clamorosa (tipo calcolare il quantitativo di vaccino usando i
valori in litri) dovrebbe venire a scusarsi e aggiungere correzioni e scuse? Se no vuole
dire che è disonesto?

Ma sei sicuro?

Sicuro sicuro?

Secondo me, se ci pensi su un 0.68 secondi, una svicolata ti ci scappa :-D

Leonardo
--
A terrible beauty is born.
- W. B. Yeats, Easter 1916
Loading...