Discussion:
gruppo sanguigno... URGENTE
(troppo vecchio per rispondere)
Harielle
2004-05-15 09:52:31 UTC
Scusate se mi rivolgo a voi, ma ho davvero un grande bisogno di avere
un'informazione da una persona competente.
Si tratta di una questione, come vedrete, molto delicata.
A seguito di un incidente in motorino è venuto fuori che il gruppo sanguigno
di mio figlio è 0 RH negativo.
Ho chiesto di ripeterlo, perché sia mio marito che io abbiamo lo 0 positivo.
Il risultato è stato lo stesso. E così per i nostri.
Ora, mi dicono che è scientificamente impossibile che possa nascere un
figlio con il fattore RH negativo da due genitori RH positivi.
Vi rendete conto di cosa significherebbe per me e la mia famiglia?

Vi prego di aiutarmi...


grazie

Harielle

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Harielle
2004-05-15 10:14:04 UTC
Ovviamente, quello che chiedo di sapere è se è vero che è impossibile una
cosa simile o se mi hanno detto delle baggianate, e mi hanno messa
inutilmente in ansia.

grazie

Harielle

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Lucky Luke
2004-05-15 10:57:06 UTC
Post by Harielle
Scusate se mi rivolgo a voi, ma ho davvero un grande bisogno di avere
un'informazione da una persona competente.
Si tratta di una questione, come vedrete, molto delicata.
A seguito di un incidente in motorino è venuto fuori che il gruppo sanguigno
di mio figlio è 0 RH negativo.
Ho chiesto di ripeterlo, perché sia mio marito che io abbiamo lo 0 positivo.
Il risultato è stato lo stesso. E così per i nostri.
Ora, mi dicono che è scientificamente impossibile che possa nascere un
figlio con il fattore RH negativo da due genitori RH positivi.
Vi rendete conto di cosa significherebbe per me e la mia famiglia?
Vi prego di aiutarmi...
Ripetete le analisi in un'altro laboratorio.
marco magnano
2004-05-15 14:25:48 UTC
Post by Lucky Luke
Post by Harielle
Vi prego di aiutarmi...
Ripetete le analisi in un'altro laboratorio.
Ma che razza di consiglio e'?
Secondo te e' possibile che esistano imprecisioni legate al laboratorio
nella determinazione della presenza dell'antigene Rh?
Bastava aspettare che rispondesse qualcuno che sa cosa dice (cosa che e'
avvenuta).
Lucky Luke
2004-05-15 19:26:01 UTC
Post by marco magnano
Post by Lucky Luke
Post by Harielle
Vi prego di aiutarmi...
Ripetete le analisi in un'altro laboratorio.
Ma che razza di consiglio e'?
Secondo te e' possibile che esistano imprecisioni legate al laboratorio
nella determinazione della presenza dell'antigene Rh?
Bastava aspettare che rispondesse qualcuno che sa cosa dice (cosa che e'
avvenuta).
Ho visto succedere di tutto nei laboratori. Diagnosi di malattie
inesistenti; malattie gravi ed evidenti non diagnosticate affatto...
Forse sono cose che succedono solo a Reggio Calabria... Non mi stupirei.
Dovresti essere preoccupato che qualcuno, probabilmente del laboratorio, gli
ha detto che è impossibile che il figlio possa essere Rh-.
Meditate su questo.
Mario
2004-05-15 14:35:27 UTC
Post by Lucky Luke
Post by Harielle
Ora, mi dicono che è scientificamente impossibile che possa nascere un
figlio con il fattore RH negativo da due genitori RH positivi.
Ripetete le analisi in un'altro laboratorio.
E perchè mai? Rispondi tanto per far vedere che esisti e che muovi le
dita sulla tastiera, oppure sai qualche mistero che vuoi nasconderci?
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
DocNet
2004-05-15 11:53:24 UTC
Post by Harielle
Scusate se mi rivolgo a voi, ma ho davvero un grande bisogno
[cut]

Stai tranquilla, quello che è successo è normalissimo. Due genitori Rh+
hanno una possibilità su quattro di generare un figlio Rh-, niente di strano
quindi.
Ciao

-------
DocNet

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Harielle
2004-05-15 20:39:01 UTC
Post by DocNet
Stai tranquilla, quello che è successo è normalissimo. Due genitori Rh+
hanno una possibilità su quattro di generare un figlio Rh-, niente di strano
quindi.
Ciao
A te sembra una cosa normale.. ma ti prego di credermi se ti dico che avevo
anche il terrore di leggere le vostre risposte, e solo stasera sono riuscita
a convincermi che se avevo scritto il msg non aveva senso che poi non
leggessi le vostre risposte..
Ma come è possibile, mi chiedo, che ben 3 medici, oltre a quello del
laboratorio, abbiano detto che è assolutamente impossibile?
Ma si rendono conto di cosa può significare per una persona un'affermazione
del genere?

Ti ringrazio, davvero....

Harielle
Post by DocNet
-------
DocNet
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
DocNet
2004-05-15 21:17:20 UTC
A te sembra una cosa normale.. ma ti prego di credermi...
[cut]

Con la mia risposta intendevo dire che è normalissimo avere un figlio Rh- da
due genitori Rh+ e non che è normale quello che ti hanno detto.
Probabilmente chi ti ha detto certe cose non si rende conto di quello che
dice *solo* perchè non lo sa, è ignorante ma se gli ignoranti esistono in
tutti i campi, quelli che tu hai incontrato sono ancora più irresponsabili,
che ci vuoi fare, capisco la tua ansia, ora tira un sospiro di sollievo e
non pensarci più.
Ciao

--------
DocNet

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Harielle
2004-05-15 21:25:03 UTC
Post by DocNet
Con la mia risposta intendevo dire che è normalissimo avere un figlio Rh- da
due genitori Rh+ e non che è normale quello che ti hanno detto.
Sì.. avevo inteso quello che volevi dirmi. Dicevo che a te sembrava normale
dirmi che potevo stare tranquilla.. ma a me è parsa come una notizia
strabiliante.
Post by DocNet
che ci vuoi fare, capisco la tua ansia, ora tira un sospiro di sollievo e
non pensarci più.
Non sai come sto respirando... :-)

grazie ancora

ciao


Harielle



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
s***@mediacomm.it
2004-05-16 02:29:40 UTC
"DocNet" ha scritto nel suo messaggio ...
... non lo sa, è ignorante ma se gli ignoranti esistono in tutti
i campi, quelli che tu hai incontrato sono ancora più irresponsabili...
Si', ma... ci si rende conto di cio' che hai scritto, e di come lo hai
scritto, quasi fosse una cosa normalissima piuttosto che un fatto
allarmante? In altri thread sto sostenendo una discussione con l'amico
Ignazio sul comportamento dei medici: ebbene, non e' proprio il fatto che
certi personaggi abbiano mano libera e nessuno si preoccupi di sanzionarli a
causare la diffidenza del "grande pubblico" verso tutta la categoria, e
persino il rifugio presso santoni e guaritori di chissa' quale risma?

Andrea
***@mediacomm.it
DocNet
2004-05-16 11:11:21 UTC
Post by s***@mediacomm.it
"DocNet" ha scritto nel suo messaggio ...
gli ignoranti esistono in tutti
quelli che tu hai incontrato sono ancora più irresponsabili...
Si', ma... ci si rende conto di cio' che hai scritto
[cut]

Ho scritto che SE l'ignoranza esiste in tutti i campi, quella in campo
medico è PIU' irresponsabile. Credo di essermi espresso bene e di essere
stato compreso male.
Post by s***@mediacomm.it
causare la diffidenza del "grande pubblico" verso tutta la categoria
[cut]

Credo che il *grande pubblico* sia pienamente cosciente della differenza tra
la medicina ed i guaritori, non credo che il ricorso a santoni e similari
sia causato da diffidenza ma piuttosto da complessi meccanismi mentali. La
gente sa che la medicina, se può, guarisce, il santone, non potendo, ti fa
solo credere di poterti guarire o di averti guarito. La diffidenza invece
nasce da ben altre cose, anche dall'errata credenza che oggi la medicina
possa salvare da tutto (come la magia) e quando qualcosa non va si pensa
subito all'errore del medico. Magari quei medici che hanno affermato cose
inesatte sono bravissimi ed insostituibili in altre cose, chi lo sa, di
sicuro hanno commesso due errori, il primo dovuto all'ignoranza ed il
secondo dovuto alla mancanza di delicatezza. Capita anche a me di dover
rispondere a domande particolari che esulano dalle mie conoscenze e se mi
capita di non essere sicuro cerco di usare il condizionale e mi riprometto
di informarmi meglio per dare una risposta sicura. Sulle sanzioni forse
andiamo troppo OT ed il discorso è complicato...
Ciao

--------
DocNet

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Lucky Luke
2004-05-16 12:43:07 UTC
Post by DocNet
Post by DocNet
Stai tranquilla, quello che è successo è normalissimo. Due genitori Rh+
hanno una possibilità su quattro di generare un figlio Rh-, niente di
strano
Post by DocNet
quindi.
Ciao
Ma come è possibile, mi chiedo, che ben 3 medici, oltre a quello del
laboratorio, abbiano detto che è assolutamente impossibile?
Ma si rendono conto di cosa può significare per una persona
un'affermazione
Post by DocNet
del genere?
Per favore, indicaci nome, cognome e luogo di lavoro di questi medici che
meritano di essere interdetti.
Lisa
2004-05-16 14:32:12 UTC
Post by DocNet
Post by Harielle
Scusate se mi rivolgo a voi, ma ho davvero un grande bisogno
[cut]
Stai tranquilla, quello che è successo è normalissimo. Due genitori Rh+
hanno una possibilità su quattro di generare un figlio Rh-, niente di strano
quindi.
Eccomi qua, Rh- figlia di due Rh+, e in varie fasi della vita
abbastanza somigliante a entrambi i genitori da escludere radicalmente
sia scambi in culla, sia interferenze esterne... :)

Però devo correggere l'affermazione di DocNet: la probabilità di due
genitori Rh+ di generare un figlio Rh- è di un quarto solo nel caso di
due genitori con genotipo misto, che evidentemente è il caso sia dei
miei genitori (in effetti io ho sicuramente una nonna con Rh-, quindi
il gene in famiglia circola), sia di harielle e di suo marito.

Per harielle:
ognuno di noi ha due copie del gene che determina il fattore Rh, una
paterna e una materna, che possono essere uguali o diverse. La
versione Rh+ è dominante, quindi basta che una sola delle due copie
sia Rh+, perchè si risulti necessariamente Rh+ all'analisi del sangue.
Però, se si hanno tutte e due le copie Rh+, si possono avere solo
figli Rh+, qualunque sia il genotipo del partner; ma se si ha una
copia Rh+ e una copia Rh- , si risulta ugualmente sempre Rh+ ma si è
comunque portatori anche dell'altro gene, e si possono avere figli Rh-

Se anche uno solo dei due genitori ha il genotipo Rh+ puro (ossia, con
tutte e due le copie Rh+) , è impossibile davvero che il figlio sia
Rh-. Se entrambi hanno il genotipo misto, la probabilità di avere un
figlio Rh- è effettivamente di un quarto. Solo che da una normale
analisi del sangue non si vede se il genotipo è misto o no, quindi un
sacco di gente che ha il fattore Rh positivo è anche portatrice del
negativo senza saperlo. Non so in che percentuale gli individui Rh+
siano portatori di genotipo misto (e quindi, quale sia la probabilità
in assoluto di avere genitori Rh+ e figlio Rh-), ma come abbiamo
risposto in parecchi, è una cosa normalissima...

E' invece vero il contrario: due genitori entrambi Rh- non possono
avere figli Rh+, perché per risultare Rh- alle analisi del sangue,
bisogna per forza avere il genotipo Rh- puro, e non si può avere
nessun gene Rh+ nascosto da trasmettere ai figli.

Piuttosto, chi sono i medici analfabeti che hanno detto una cosa del
genere, facendo prendere un accidente a quei genitori? Garantisco che
il giochino del gene dominante e del gene recessivo i miei alunni di
terza superiore lo conoscono benissimo...

ciao
Lisa
Mario
2004-05-16 15:25:35 UTC
Post by Lisa
Però devo correggere l'affermazione di DocNet: la probabilità di due
genitori Rh+ di generare un figlio Rh- è di un quarto solo nel caso di
due genitori con genotipo misto [...]
ognuno di noi ha due copie del gene che determina il fattore Rh, una
paterna e una materna, che possono essere uguali o diverse.
Le cose non sono così semplici. I geni che controllano l'espressione del
fattore Rh (che si chiama così perchè è stato individuato studiando il
sangue delle scimmie Rhesus) sono tre, ciascuno con due alleli,
dominante e recessivo. Le diverse combinazioni esprimono la positività
del fattore Rh in gradi diversi, anche se di solito si bada
essenzialmente al gene D e meno al C e all'E.
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
Lisa
2004-05-16 17:24:53 UTC
Post by Mario
Le cose non sono così semplici. I geni che controllano l'espressione del
fattore Rh (che si chiama così perchè è stato individuato studiando il
sangue delle scimmie Rhesus)
Questa la sapevo... e oltre al fattore Rh, sono state utilizzate per
una serie infinita di altri studi. Poverette, credo che siano una
delle specie animali più massacrate dagli esperimenti medici e
psicologici di tutta la storia della scienza mondiale... Senza
arrivare al fanatismo estremo di certi animalisti, ma si può almeno
proporre il monumento al macaco Rhesus come riconoscimento storico?

http://www.bikereader.com/BikeReader/BR%20pics/rhesus%Loading Image...
Post by Mario
sono tre, ciascuno con due alleli,
dominante e recessivo. Le diverse combinazioni esprimono la positività
del fattore Rh in gradi diversi, anche se di solito si bada
essenzialmente al gene D e meno al C e all'E.
Ovviamente ho dato solo una versione semplificata della cosa. In che
percentuale un solo gene è sufficiente a determinare il fattore Rh per
gli scopi che si perseguono normalmente?

ciao
Lisa
Gianni Comoretto
2004-05-16 21:40:28 UTC
Post by Mario
Le cose non sono così semplici. I geni che controllano l'espressione del
fattore Rh (che si chiama così perchè è stato individuato studiando il
sangue delle scimmie Rhesus) sono tre, ciascuno con due alleli,
dominante e recessivo. Le diverse combinazioni esprimono la positività
del fattore Rh in gradi diversi, anche se di solito si bada
essenzialmente al gene D e meno al C e all'E.
E poi ci sono alleli strani come il Du, che dovo confessare non ho
ancora capito al 100%.

Ciao

Gianni
DocNet
2004-05-16 18:37:47 UTC
Hai ragione dovevo specificare che quella possibilità vale per l'Rh+
eterozigote. Il figlio in questo caso sarà Rh- omozigote (o "puro" come dici
tu)
Grazie.
Ciao

--------
DocNet

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Harielle
2004-05-17 06:46:34 UTC
Post by Lisa
Eccomi qua, Rh- figlia di due Rh+, e in varie fasi della vita
abbastanza somigliante a entrambi i genitori da escludere radicalmente
sia scambi in culla, sia interferenze esterne... :)
Esattamente quello che ci siamo detti riguardo nostro figlio: anche a voler
trascurare somiglianze che possono essere indotte dalla convivenza, non
posso trascurare i due identici nei, che ha il padre di mio figlio, e che
sono ripetuti, identici, e nella medesima posizione sul corpo, che ha mio
figlio.
Post by Lisa
due genitori con genotipo misto, che evidentemente è il caso sia dei
miei genitori (in effetti io ho sicuramente una nonna con Rh-, quindi
il gene in famiglia circola), sia di harielle e di suo marito.
Infatti mia madre era Rh-, così come lo è mia sorella...
Post by Lisa
Piuttosto, chi sono i medici analfabeti che hanno detto una cosa del
genere, facendo prendere un accidente a quei genitori?
Uno un imbecille che ha operato mio figlio per una frattura multipla e
scomposta al ginocchio, e che ha giustificato come dovuto al fatto che
quell'intervento era l'ultimo della giornata, e la sala operatoria "non
poteva" essere del tutto asettica, il fatto che, benché la frattura non
fosse esposta, mio figlio abbia contratto un'infezione ossea che gli ha
portato 6 mesi di antibiotici.
C'è poi il medico del laboratorio di analisi. (Quello lo devo ancora
sistemare).
Infine il mio medico di famiglia, al quale sto stampando i vostri interventi
e mi riprometto di andare a trovare in settimana.

grazie...
un abbraccio

Harielle

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Mario
2004-05-17 07:22:05 UTC
non posso trascurare i due identici nei, che ha il padre di mio figlio,
e che sono ripetuti, identici, e nella medesima posizione sul corpo,
che ha mio figlio.
Questa "prova" invece la puoi tranquillamente scordare. E' una leggenda
metropolitana, la posizione e la forma dei nei non ha nulla a che vedere
con l'ereditarietà: si tratta solo di coincidenze.
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
rappan
2004-05-15 16:21:56 UTC
***@libero.it (Harielle) wrote in message news:<***@usenet.libero.it>...

Ciao Harielle
Post by Harielle
Scusate se mi rivolgo a voi, ma ho davvero un grande bisogno di avere
un'informazione da una persona competente.
non lo sono del tutto, ma vedi sotto :>
Post by Harielle
Si tratta di una questione, come vedrete, molto delicata.
A seguito di un incidente in motorino è venuto fuori che il gruppo sanguigno
di mio figlio è 0 RH negativo.
Ho chiesto di ripeterlo, perché sia mio marito che io abbiamo lo 0 positivo.
Il risultato è stato lo stesso. E così per i nostri.
uhm....
Post by Harielle
Ora, mi dicono che è scientificamente impossibile che possa nascere un
figlio con il fattore RH negativo da due genitori RH positivi.
Vi rendete conto di cosa significherebbe per me e la mia famiglia?
Vi prego di aiutarmi...
a)
buono il consiglio di Lucky di ripetere gli esami altrove, perche':

http://www.terzaeta.com/med/esami_lab/es_san/gruppo_fattore.html

da cui:
[cut]
L'antigene più importante è il D che è presente in circa l'85% dei
soggetti. Non è stato trovato l'antigene d (d piccolo), per cui i
soggetti che presentano il D sono definiti Rh + (Rh positivi),
soggetti che non presentano l'antigene D sono definiti Rh - (Rh
negativi).

Esistono dei soggetti in cui l'antigene D è molto debole, al punto che
non può essere svelato se non con metodiche particolari; questi
soggetti vengono definiti Du.
[cut]


quindi, potrebbe darsi che tuo figlio sia Rh+ "molto debole".

b)
altra soluzione:

http://www.neonatologia-online.it/piazze/fora/genitori/archivio/010322-02.html

[cut]
Vorrei sapere se da un padre 0 con rh positivo e madre con A rh
positivo può nascere un figlio con 0 rh negativo.
Se la risposta è affermativa qual'è la probabilità che ciò accada?
[cut]

[cut]
per quanto riguarda il fattore Rh la situazione e' simile, quindi se i
genitori hanno un corredo cromosomico del tipo

1) 0 0 + -
2) A 0 + -
[cut]

[cut]
per quanto riguarda il figlio Rh- abbiamo
25% possibilità di generare un figlio Rh+ puro (il termine tecnico
sarebbe "omozigote")
50% possibilità di generare un figlio Rh+ "portatore" del gene Rh-
(come i genitori, "eterozigote")
25% possibilità di generare un figlio Rh- puro ("omozigote")
[cut]


...se in questo sito il "risponditore" ha ragione, nel posto in cui
siete andati e' "scientificamente impossibile" (;>) che sappiano
granche' di genetica e di gruppi sanguigni....(e, spero, non di
qualcos'altro...:<)...
Post by Harielle
grazie
prego
Post by Harielle
Harielle
Ciao
Giampiero
Harielle
2004-05-15 20:50:07 UTC
Il 15 Mag 2004, 18:21, ***@despammed.com (rappan) ha scritto:
http://www.terzaeta.com/med/esami_lab/es_san/gruppo_fattore.html
Post by rappan
Esistono dei soggetti in cui l'antigene D è molto debole, al punto che
non può essere svelato se non con metodiche particolari; questi
soggetti vengono definiti Du.
[cut]
Questo mi fa respirare....

Già il fatto di non escludere questa possibilità per me è vitale..
http://www.neonatologia-online.it/piazze/fora/genitori/archivio/010322-02.html

seguirò immediatamente il tuo consiglio... grazie.
Post by rappan
...se in questo sito il "risponditore" ha ragione, nel posto in cui
siete andati e' "scientificamente impossibile" (;>) che sappiano
granche' di genetica e di gruppi sanguigni....(e, spero, non di
qualcos'altro...:<)...
Scusami, sono così in ansia che temo di non capire: tu hai fatto questa
domanda per me e ti hanno risposto in questo modo? Grazie.... grazie
davvero.
Ma con chi sono capitata, io, allora??

davvero, grazie, Giampiero..

Harielle



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
rappan
2004-05-16 16:07:23 UTC
***@libero.it (Harielle) wrote in message news:<***@usenet.libero.it>...

Ciao Harielle

mi fa piacere che hai risolto, grazie anche agli altri interventi;
Post by Harielle
Post by rappan
...se in questo sito il "risponditore" ha ragione, nel posto in cui
siete andati e' "scientificamente impossibile" (;>) che sappiano
granche' di genetica e di gruppi sanguigni....(e, spero, non di
qualcos'altro...:<)...
Scusami, sono così in ansia che temo di non capire: tu hai fatto questa
domanda per me e ti hanno risposto in questo modo? Grazie.... grazie
davvero.
Veramente non dovresti ringraziarmi. Non ho una "linea diretta col
neonatologo/genetista", quei messaggi erano su Internet dal
2001...altre persone coi tuoi stessi dubbi....
Post by Harielle
Ma con chi sono capitata, io, allora??
Con 3 ex compagni di scuola che marinavano le lezioni di
biologia....(solo quelle,nella migliore delle
ipotesi...:<)....purtroppo, li hai ritrovati tutti e 3 assieme intorno
a te....e' karmico.... pero' come vedi hai risolto :>
Post by Harielle
davvero, grazie, Giampiero..
prego
Post by Harielle
Harielle
Ciao
Giampiero
corvino
2004-05-15 17:14:42 UTC
Post by Harielle
di mio figlio è 0 RH negativo.
Ho chiesto di ripeterlo, perché sia mio marito che io abbiamo lo 0 positivo.
Il risultato è stato lo stesso. E così per i nostri.
Non serrve ripetere nulla perchè è possibile, anzi possibilissimo e cercherò
di spiegare un concetto un pò difficile per i profani.
Ognuno di noi riceve, per ogni carattere (colore dei capelli, gruppo
sanguigno, livveli di colesterolo ecc,) un gene paterno e uno materno.Questi
due geni possono essere uguali o più o meno diversi per mutazioni avvenute
nel corso dei secoli.
Ogni gene può avere una "forza" diversa, può essere cioè dominante e allora
compare sempre nelle progenie (cioè nei figli), oppure recessivo: in questo
caso comparirà nel figlio solo se il gene paterno è ugual a quello materno.
Se un gene paterno è dominante e quello materno è recessivo (o viceversa)
predomina il dominante e quello recessivo rimane in silenzio ma può essere a
sua volta trasmesso alla prole.
Nel vostro caso è andata così entrambi i genitori siete eterozigoti ,cioè
avete due geni per il gruppo Rh diversi : +/- con il positivo che predomina
sul negativo)FAcendo l'esame risultate quindi positivi. Poichè ogni genitore
trasmette solo un cromosoma è successo che entrambi avete trasmesso al
vostro figlio il cromosoma con il gene recessivo negativo, che non avendo un
geno dominante al quale sottostare si è esprtesso normalmente nella prole.
Poiché ad ogni concepimento le probabilità di trasmettere uno o l'altro dei
due cromosomi è uguale, in caso di altri figli saranno possibiili tutte le
combinazioni -/-, +/+ ,+/-.
--
Alcmeone,il sito per l'aggiornamento di medici e pazienti cerca
collaboratori laureati in discipline biomediche
http://it.geocities.com/aggiornati/
Il Sito Italiano di Ematologia: http://web.tiscali.it/ematologia/index.html
Harielle
2004-05-15 20:59:14 UTC
Post by corvino
Non serrve ripetere nulla perchè è possibile, anzi possibilissimo e cercherò
di spiegare un concetto un pò difficile per i profani.
Ti ho letto con attenzione, e più di una volta.
Ti rendi conto di cosa significa per noi leggere affermazioni come le tue,
per di più supportate da una spiegazione logica?
Non sappiamo come ringraziarti. Ma ci proviamo lo stesso:
grazie... e ti abbracciamo, anche.. :-)

Harielle





--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Lisa
2004-05-16 14:33:45 UTC
Post by corvino
Non serrve ripetere nulla perchè è possibile, anzi possibilissimo e cercherò
di spiegare un concetto un pò difficile per i profani.
ooops, scusa... ho rifatto più o meno la stessa "lezione", ma il tuo
post non lo avevo visto!

saluti
Lisa
Es
2004-05-15 19:11:10 UTC
Post by Harielle
Ora, mi dicono che è scientificamente impossibile che possa nascere un
figlio con il fattore RH negativo da due genitori RH positivi.
ti hanno già risposto ampiamente e correttamente docnet e corvino, quindi
non tornerò nel merito della questione. Ti invito però a riflettere,
prendendo spunto dalla tua frase quotata, su quanto siano pericolose
informazioni mediche non corrette, e a non fidarti più del primo fesso che
passa per informazioni così delicate.
ciao
Es
Harielle
2004-05-15 21:06:16 UTC
Post by Es
non tornerò nel merito della questione. Ti invito però a riflettere,
Intanto, le conferme, in casi come questo, non sono mai troppe...
Post by Es
prendendo spunto dalla tua frase quotata, su quanto siano pericolose
informazioni mediche non corrette, e a non fidarti più del primo fesso che
passa per informazioni così delicate.
Non sono una sprovveduta. La stessa affermazione ("è impossibile") è stata
pronunciata da ben tre medici: l'analista del laboratorio, il medico che
aveva in cura mio figlio (un chirurgo), il mio medico di famiglia. Lo so..
sono solo tre, ma il tono categorico era bastato a sconvolgere la mia
capacità di essere razionale.

Perciò grazie... grazie di cuore anche a te :-)

Harielle


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
s***@mediacomm.it
2004-05-16 02:36:20 UTC
Harielle ha scritto nel suo messaggio ...
La stessa affermazione ("è impossibile") è stata pronunciata
da ben tre medici: l'analista del laboratorio, il medico che
aveva in cura mio figlio (un chirurgo), il mio medico di famiglia. Lo
so... sono solo tre, ma il tono categorico era bastato...
Posso immaginare che a questo punto della faccenda (a proposito, tutta la
mia solidarieta' ti accompagni) questo sia l'ultimo pensiero che potrebbe
preoccuparti, ma vorrei chiedere a tutti gli amici di it.salute: ha una
qualche rilevanza giuridica questa vicenda? Nel caso Harielle volesse
denunziare questi professionisti il cui comportamento scriteriato ha causato
disagio ed ansia, come dovrebbe fare? Quale rivalsa potrebbe richiedere, e
quali possibilita' di ottenerla ci sarebbero in via teorica ed in via
pratica? Esistono precedenti?

Andrea
***@mediacomm.it
Harielle
2004-05-17 06:54:17 UTC
Post by s***@mediacomm.it
Posso immaginare che a questo punto della faccenda (a proposito, tutta la
mia solidarieta' ti accompagni) questo sia l'ultimo pensiero che potrebbe
preoccuparti, ma vorrei chiedere a tutti gli amici di
La solidarietà è quanto conta di più, per me. E fra voi ne ho trovata una
quantità incredibile...
Parli di cause legali: uno dei tre, il medico che ha operato mio figlio, gli
ha provocato, per incuria, un'infezione ossea: mi sono recata da un medico
legale di nota fama (sta seguendo il delitto di Cogne): ha studiato con cura
tutta la questione e mi ha detto che potrei vincere la causa, ma non è in
grado di escludere che, al contrario, c'è anche il rischio che mi prenda una
querela. Io non posso permettermi di correre questo rischio.
Quanto ad andare avanti nel cercare di punire gli irresponsabili che con lui
mi hanno dato notizie tali da sconvolgere la mia famiglia, questo
significherebbe che mio figlio ne verrebbe a conoscenza. Non posso farlo. Ha
già problemi esistenziali non da poco.

Ti ringrazio, Andrea... tanto..

Harielle

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Mario
2004-05-17 07:26:41 UTC
ha studiato con cura tutta la questione e mi ha detto che potrei
vincere la causa, ma non è ingrado di escludere che, al contrario,
c'è anche il rischio che mi prenda una querela.
Allora non ti ha detto un bel niente: "può darsi" che abbiate elementi
per vincere una causa, ma "può darsi" che non ci siano e il medico si
rivalga per lite temeraria.... Vuol dire che la responsabilità
dell'ortopedico non è così lampante ed evidente come pare a te.
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
Es
2004-05-16 10:21:50 UTC
Post by Harielle
Intanto, le conferme, in casi come questo, non sono mai troppe...
se ti rassicura ulteriormente avere anche la mia... :)
Post by Harielle
Non sono una sprovveduta. La stessa affermazione ("è impossibile") è stata
pronunciata da ben tre medici: l'analista del laboratorio, il medico che
aveva in cura mio figlio (un chirurgo), il mio medico di famiglia. Lo so..
sono solo tre
boh! che dirti? mi dispiace... in effetti non dovrebbe essere il numero a
fare la forza, ma la qualità, ma mi rendo conto che non puoi indovinare la
cultura del medico guardandolo in faccia...
ma com'è successa la cosa, te l'hanno fatta notare di loro iniziativa,
questa presunta discrepanza? o hai chiesto tu? ma non è che hanno capito
al contrario (voi rh- e lui rh+)?
non saprei con quale insegnamento tu possa uscire da questa vicenda;
tutt'al più un'altra volta rivolgiti direttamente allo specialista del
settore (in questo caso medico legale o ematologo)
Post by Harielle
Perciò grazie... grazie di cuore anche a te :-)
e di che? stammi bene :)

ciao
Es
Harielle
2004-05-17 06:58:36 UTC
Post by Es
se ti rassicura ulteriormente avere anche la mia... :)
certo che sì...
Post by Es
ma com'è successa la cosa, te l'hanno fatta notare di loro iniziativa,
questa presunta discrepanza? o hai chiesto tu? ma non è che hanno capito
al contrario (voi rh- e lui rh+)?
E' nata al momento dell'operazione: hanno chiesto di donare sangue, e ne
hanno chiesto di gruppo Rh -: "ovviamente lo può donare uno dei genitori che
di sicuro è di gruppo uguale".
Da qui è nato tutto...
Post by Es
non saprei con quale insegnamento tu possa uscire da questa vicenda;
Posso uscirne solo con un luogo comune, il che, vista la mia avversione per
i luoghi comuni, mi irrita ancora di più: per non ammalarti non devi
incontrare medici. Diversamente, puoi ammalarti, ma devi essere molto,
molto... molto fortunato.
Un terno al lotto, praticamente.

un abbraccio

Harielle

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Mario
2004-05-17 07:30:32 UTC
Post by Harielle
E' nata al momento dell'operazione: hanno chiesto di donare sangue, e ne
hanno chiesto di gruppo Rh -
Questo mi sembra inverosimile.
Il sangue si dona al Centro Trasfusionale di riferimento dell'ospedale
ove si esegue l'intervento, e non posso credere che al Centro
Trasfusionale dicano simili bestialità.
Inoltre NON E' VERO che occorre donare sangue dello stesso tipo di
quello necessario: può andare qualsiasi donatore, con qualsiasi gruppo e
sottogruppo, sarà poi la banca del sangue a cercare nei suoi depositi il
tipo necessario...
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it
Harielle
2004-05-17 09:47:49 UTC
Post by Mario
Questo mi sembra inverosimile.
Stammi bene a sentire. Io posso accettare di tutto: che mi si dica che sono
stata ingenua, che avrei dovuto sentire altri medici, persino che mi sia
lasciata prendere dall'isterismo prima di aver fatto le dovute verifiche, ma
non che io stia mentendo o inventando.
Post by Mario
ove si esegue l'intervento, e non posso credere che al Centro
Trasfusionale dicano simili bestialità.
Tu NON PUOI DARMI DELLA BUGIARDA. Mi accorgo, anche dagli altri due tuoi
interventi, che qualcosa di quello che mi è successo deve averti fatto
scattare qualche campanello d'allarme. Non oso pensare a quale.
Svolgo un lavoro impegnativo e stressante, mando avanti una famiglia e due
case, non ho certo tempo per inventare storie per attirare l'attenzione di
qualcuno.
Post by Mario
Inoltre NON E' VERO che occorre donare sangue dello stesso tipo di
quello necessario: può andare qualsiasi donatore, con
Peccato che sia accaduto, alla mia famiglia, in ben due situazioni diverse:
per l'operazione di mio figlio e per una che subì mia sorella, anni fa,
anche lei con l'RH -.
Io non so chi tu sia, probabilmente un medico con la coda di paglia: non ho
mai affermato che quanto è successo a me sia la regola, ho solo descritto
quanto mi è avvenuto. Se poi ritieni che aver dovuto mettere in discussione
che il figlio che ho cresciuto per 20 anni in realtà non fosse il mio figlio
naturale, con tutto quello che in termini di rapporti all'interno di una
famiglia questo può comportare, sia stata una mia invenzione per divertirmi,
allora mi stai dando anche della psicotica, e neppure questo ti consento.

Ringrazio tutti gli altri per l'aiuto fornito, le informazioni date e la
solidarietà dimostrata.
E con questo chiudo il mio thread (almeno per quanto mi riguarda) e la mia
presenza su questo ng.

Harielle

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Mario
2004-05-17 17:53:19 UTC
Post by Harielle
Stammi bene a sentire. Io posso accettare di tutto: che mi si dica che sono
stata ingenua, che avrei dovuto sentire altri medici, persino che mi sia
lasciata prendere dall'isterismo prima di aver fatto le dovute verifiche, ma
non che io stia mentendo o inventando.
Calma, calma... Prenditi una camomilla, fai un bel respiro profondo e
rilassati.
C'è un'altra possibilità, oltre a quella che tu stia mentendo o
inventando -che non mi è passata mai per l'anticamera del cervello di
pensare, e se credi che possa averlo fatto sono IO che mi offendo-.
La possibilità è che non vi siate capiti: ovvero che i medici hanno
detto qualcosa -dando per scontato che tutto fosse chiaro- e che voi ne
abbiate capita un'altra. E' possibile, se non si usa un linguaggio
chiaro e comprensibile, e se non si tiene conto del naturale stato di
AGITAZIONE che in certi momenti può attanagliare le persone
indirettamente o direttamente alle prese con la sanità.
Magari, per una frase mal interpretata dal primo, è nato l'equivoco e
con quella idea in testa avete sentito altre due campane confermando
ulteriormente il fraintendimento. Nel messaggio originale è scritto che
TU hai chiesto di ripetere la determinazione del gruppo sanguigno, e che
il secondo risultato è stato uguale al primo. Sembrava quasi che TU
avessi inizialmente questa convinzione, che i tre "colleghi" (virgolette
d'obbligo...) ti hanno confermato.
Certo, se tu mi dici che ai tre medici con i quali avete avuto contatto
hai posto la domanda negli stessi, esatti termini con i quali l'hai
posta a noi sul ng ("è scientificamente IMPOSSIBILE che possa nascere un
figlio con il fattore RH negativo da due genitori RH positivi?) e questi
tre ti hanno risposto chiaramente "SI", c'è poco da fare: al medico di
base, dopo il discorsetto che posso immaginarmi, revocate immediatamente
la scelta; per l'ortopedico, tornate dal medico legale e gli spiegate
che una simile capra che ha dato una simile dimostrazione di imperizia
professionale deve per forza essersi "tradito" in qualche altro modo, e
avrà lasciato tracce documentali di un comportamento professionalmente
scorretto, quindi andate avanti con la denuncia; per il medico di
laboratorio, un bell'esposto alla ASL o all'Ordine dei Medici locale
-giacchè ci siamo, per tutti e tre-, ancora meglio se riuscite a
coinvolgere la stampa locale con una denuncia pubblica.
Mi sembra strano, però, che quando siete andati a donare il sangue al
centro trasfusionale non vi abbiano spiegato come stanno le cose: è una
faccenduola talmente nota che anche un laureando vi può illustrare come
funziona la cosa.
Post by Harielle
Tu NON PUOI DARMI DELLA BUGIARDA. Mi accorgo, anche dagli altri due tuoi
interventi, che qualcosa di quello che mi è successo deve averti fatto
scattare qualche campanello d'allarme.
Si', certo... Ho messo in dubbio la prova del neo, c'è sicuramente sotto
qualcosa, non oso pensare quale.
Post by Harielle
per l'operazione di mio figlio e per una che subì mia sorella, anni fa,
anche lei con l'RH -.
ACCIDENTI! La somma di coincidenze è preoccupante, anche per tua sorella
dei medici affermarono che era indispensabile donare sangue dello stesso
gruppo del paziente? Bisognerà deportare tutti i medici della zona e
mandarli a calci in culo a studiare o a zappare la terra...
Post by Harielle
ho solo descritto quanto mi è avvenuto.
Ho imparato a mia spese che prima di emettere giudizi e sparare sentenze
conviene sentire anche l'altra campana...
Post by Harielle
Se poi ritieni che aver dovuto mettere in discussione che il
figlio che ho cresciuto per 20 anni in realtà non fosse il mio figlio
naturale, con tutto quello che in termini di rapporti all'interno di una
famiglia questo può comportare, sia stata una mia invenzione per divertirmi,
allora mi stai dando anche della psicotica, e neppure questo ti consento.
Consentimi però di darti della paranoide (Nota bene: "paranoide", NON
"paranoica") perchè fare questi voli pindarici attribuendo al tuo
prossimo intenzioni e pensieri che sono solo nella tua immaginazione non
è proprio normalissimo.
Semmai è per me la conferma che quando sei agitata (e quando hai scritto
quel messaggio lo eri) questo offusca un po' la tua razionalità. Nulla
di male, chiunque, in una situazione stressante "di allarme" diventa
facile preda di reazioni istintive piuttosto che pensate. Ma io
discutevo con la Harielle pensante, e mi sono trovato improvvisamente di
fronte una reazione molto scomposta e istintiva quanto irragionevole.
E' un peccato volerci vedere chiaro? Cercare di capire cosa è successo?
--
___
/\/\/\/ _/ Doctor Diabolicus
/ / /_
\/\/\/\__/ http://www.sci-med.it